Non ammettere è autodistruggersi

David1980David1980

Buonasera. Mi chiamo David, ho 40 anni.

Da Gennaio ho abbandonato per l'ennesima volta, la persona più bella e importante della mia vita. L'unica persona che sia stata in grado di guardami dentro, accettare ciò che sono, standomi accanto e dandomi fiducia.

Ho bruciato tutto. Tutto per questo maledetto bipolarismo che si è manifestato intorno ai 26 anni e che a 36, con lei accanto, ha preso il sopravvento, rovinandomi totalmente la vita.

Continui litigi anche per cose futili, mancanza di coraggio nelle scelte di vita, errori di valutazione e tanta tantissima insicurezza, hanno giocato il ruolo fondamentale. Premetto che l'ho abbandonata io per l'ennesima volta dopo che mi ha sempre riaccolto a braccia aperte. Mi ha accompagnato in terapia molte volte e altrettante l'ho abbandonata. Durante incontri di coppia addirittura mi sono alzato andando via. Mi ha accompagnato da psicoterapisti, dove m'iniziarono ad una terapia farmacologica per il controllo degli sbalzi di umore, fra i quali rabbia, ira, apatia e altro.

Purtoppo ho sempre avuto una famiglia che se ne è fregata, che non ha mai preso in mano la situazione e asserendo (assieme a me) che le colpe di tutto erano correlate a lei e al suo modo di essere e del fatto che mi manipolasse.

Chi doveva esserci non c'è stato mentre chi non avrebbe dovuto, si è prodigata per me fino allo sfinimento. In questi giorni sto facendo i conti con me stesso dato che ho avuto modo di fermarmi e riflettere cercando anche un diversivo con l'approccio social ad altre donne, con le quali ho anche parlato molto e con una certa intesa. Ma non è quello che voglio. Purtroppo non si può tornare indietro e ora son solo a 40 anni con un problema grande da affrontare, reso ancora più complicato dal periodo storico che stiamo vivendo.

Mi sveglio la mattina ed ho degli sbalzi anche se sono molto più tranquillo. Ma non appena mi si pone un piccolo problema d'affrontare come anche il fatto della ripartenza con il lavoro che non so neppure se ce lo avrò ancora, vado giù.

Troppo spesso mi sento invincibile

Troppo spesso vorrei farla finita definitivamente.

Sono solo. Ho tanta paura.

Grazie per ciò che mi direte.

Commenti

  • Claudia871Claudia871

    Salve David,

    Forse dovresti riprendere la psicoterapia.

    È buono che tu riconosca il tuo problema, ma bisogna convincersi di poterlo risolvere.

    Non so come si affrontano i casi di bipolarismo, potresti provare a pubblicare una domanda ai professionisti su questo sito così ti rispondono loro.

    Buona fortuna!

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie