Mia mamma ha disturbo bipolare e rifiuta ogni tipo di aiuto

LindaLindaLindaLinda
modificato October 2020 in Disturbo bipolare

Buongiorno.

Ho quasi 40 anni mia madre è da quando sono bambina che ha disturbi mentali riassunti con il termine "depressione" che almeno la gente non si scandalizza, ma anzi la può compatire.

La depressione di mia madre si chiama disturbo bipolare, diagnosticato una decina di anni fa, diagnosi che lei rifiuta e che preferisce attribuire a me, che sono stata seguita da un'analista la quale come unico problema ha riconosciuto la mia famiglia disfunzionale.

Ho un figlio autistico non ne posso più di questa situazione dei cambi di umore di mia madre che si ripercuotono sulla mia vita, non voglio abbandonarla ma allo stesso tempo rifiuta aiuti diventando aggressiva quando questi le venivano offerti. Possibile che non ci sia un briciolo di consapevolezza dentro la sua testa? Possibile che non veda l'ovvio? È solo il disturbo che la rende inconsapevole? Eppure è colta e intelligente sotto certi aspetti io sono costernata.

Io voglio che si curi onestamente ce la porterei di peso ma è già stata ricoverata per anni senza miglioramento alcuno.

Non ho un marito non ho un padre in famiglia mio malgrado sono io il punto di riferimento non lavoro nessuno lavora qui dentro si campa con le pensioni di mia nonna e mia madre è un circolo vizioso con un'aria tossica irrespirabile tirano fuori il peggio di me sono avvilita. Grazie per l'ascolto

Commenti

  • CquarantaCquaranta

    Buongiorno @LindaLinda,

    Sono Cristina, benvenuta nella comunità di GuidaPsicologi.

    Mi dispiace che tu debba tener testa a tutto ciò da sola e senza l'aiuto di nessuno. So quanto possa essere difficile ragionare con una persona che non accetta la propria diagnosi e che non vuole essere aiutata.

    Non puoi parlare con nessun familiare? Non saprei, una sorella di tua mamma o qualcuno di cui fidarsi. In questo modo avresti l'appoggio di un'altra persona e non ti senti così sola in questa situazione.

    Comunque, ti consiglio di rivolgere una domanda pubblica ai nostri professionisti, sapranno orientarti al meglio su cosa fare: https://www.guidapsicologi.it/domande 

    Grazie e buona fortuna!

    Cristina - Amm del Forum

  • LindaLindaLindaLinda

    Buonasera Cristina, grazie per aver letto il mio sfogo.

    Sì, come mi consiglia lei ho mia zia con la quale abbiamo parlato di questa situazione, comprende il disturbo di mia mamma ma lei nemmeno ci prova a parlare con sua sorella a tal proposito. Sa che riceverebbe solo insulti ed umiliazioni. Ed effettivamente la capisco perché in base alle sue fasi umorali sappiamo che l'aggressività verbale è una consuetudine alla quale potrei dire che siamo abituate, ma nonostante questo sia vero, è che non ci si abitua mai alle conseguenze della malattia bipolare di un familiare.

    Forse, chissà, se ci fosse più sensibilizzazione riguardo le malattie mentali queste verrebbero affrontate diversamente da chi le vive in prima persona, ma Aimé, la realtà del momento è questa, pertanto...

    La ringrazio, un caro saluto

    Linda

  • CquarantaCquaranta

    Sono d'accordo con te Linda.

    Non c'è ancora molta consapevolezza e sensibilizzazione riguardo le malattie mentali, ma ci sarà prima o poi.

    Prova a parlare con una specialista, anche se è già stata in cura, puoi sempre chiedere una seconda opinione.

    Non so se c'è cura, sinceramente, però magari potreste avere delle indicazioni su come comportarsi per fare il modo che sia più gestibile la situazione.

    Buona fortuna e forza!💪

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie