Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mia figlia adolescente mi fa impazzire

LilianaBariLilianaBari
modificato March 2018 in Crisi adolescenziali
Ho una figlia di 14 anni che non studia non aiuta in casa e mi fa impazzire. Non riesco più a impormi. Non so descrivere in poche parole il disagio che ho con lei sopratutto quando le impongo dell regole. Proprio io che sono un dittatore in tutto, io che al lavoro sono buttata a comandare, io che amo essere un leader, davanti a lei sono diventata nulla.

Commenti

  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Liliana,
    benvenuta nel Forum di GuidaPsicologi. Credo proprio che l'approccio 'dittatoriale' sia il meno indicato per un figlio adolescente, finisci solo per stimolare il suo rifiuto. Ci vuole dialogo e devi cercare di trovare la via affinché lei decida di aiutare e studiare e non lo viva come un'imposizione. Ti consiglio anche di rivolgere una domanda pubblica ai nostri professionisti: https://www.guidapsicologi.it/domande Sapranno orientarti al meglio.

    Facci sapere e ricorda che noi siamo qui.
    A presto
  • Tania28Tania28
    Ciao, hai mai pensato che quello che funziona sul lavoro nei rapporti personali non funziona? le regole imposte a un adolescente sono quasi sempre controproducenti. Dovresti forse parlarle di più, capire quale momento vive. Sai se le piace un ragazzo? Che amicizie ha? Che musica ascolta? Insomma, la devi conoscere e stimolare non comandare.
  • Sandra66Sandra66
    Sei sola o tuo marito ti può aiutare? Con lui ha un rapporto migliore?
  • LilianaBariLilianaBari
    Con lui vado d accordo ma lui è troppo buono forse non si è capito ma io non sono un dittatore faccio fatica a impormi anche se sono più severa di mio marito
  • Mafalda2Mafalda2
    Anche secondo me l'imposizione non porta a molto nell'adolescenza. Li si deve riuscire a guidare facendogli prendere in autonomia delle decisioni corrette. Devono capire il perché devono fare una cosa e non un'altra, non glielo si può semplicemente ordinare.
  • LilianaBariLilianaBari
    Abbandono questo sito perché non è stato capito che io non impongo niente e forse è proprio questo problema
  • Mafalda2Mafalda2
    Mi spiace, non volevo accusare o giudicare. Il mio era un consiglio generale che credo sia valido. Ripeto che non penso che la soluzione sia imporsi. Buona fortuna.
  • ArcobalenoArcobaleno
    Liliana se x caso ricevi il mio msg , vorrei confrontarmi con te...
  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Arcobaleno,
    benvenuto nel Forum di GuidaPsicologi. Anche tu vivi la stessa situazione?
    Un saluto
  • ArcobalenoArcobaleno
    Si...ho un figlio di 12 anni. Da un paio di anni soffre di encopresi e da qlche mese é in cura da una psicoterapeuta. Credo che l’aggressività sia da collegare all’encopresi. Non ha piu regole, va a dormire alle 4 di notte, sempre al pc , non ubbidisce e non riesco piu a impormi. A volte mi mette le mani addosso, io nn uso violenza ma m difendo. La mia domanda è “ritroverò un gg ql bambino di cui ero tanto innamorata e che ho perso strada facendo?” La psicoterapia funziona? A dir la verità ora nn mi interessa tanto l’encopresi ma l’aggressività e la violenza. È facile giudicare ma solo chi ci passa puo capire e giudicare.
  • Sandra66Sandra66
    Nessuno giudica qui. Credo che la terapia sia molto utile in questi casi, perché per lo meno ti darà un adiagnosi su cui lavorare. A me pare che l'encopresi sia un sintomo e non la causa. Perché non prendi appuntamento da uno psicologo dell'infanzia o che lavori con adolescenti?
  • Roberto311Roberto311
    Ciao Arcobaleno, sei sola o hai un compagno con cui affrontare la cosa? A scuola il bimbo come si comporta?
  • ArcobalenoArcobaleno
    Ciao. Sn sposata. A scuola, a parte la poca voglia di studiare, é molto educato.
  • Leonardo56Leonardo56
    Ciao, occorrerebbe individuare i motivi di questa ansia ed insicurezza o del bisogno di attenzione che generano il problema di aggressività. Forse indagherei a fondo sui suoi legami scolastici, se si sente accettato dai compagni o se al contrario viene escluso o deriso per qualcosa. Poi la famiglia, i rapporti con voi e fratelli o sorelle. L'aggressività è sempre una forma di difesa quando si percepisce un qualche tipo di minaccia.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie