Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

La bicicletta mi ha cambiato la vita

AlessandroSirianoAlessandroSiriano
modificato November 2016 in Stress
Ho effettuato, se non ricordo male, 12 sedute settimanali di un ora ciascuna. Nella terapia mi sono sentito subito a mio agio e non ho avuto difficoltà a parlare di aspetti molto intimi e personali. È importante instaurare un rapporto di fiducia con il terapista e se, come nel mio caso, si condividono delle passioni ben presto la figura professionale diventa una figura amica. Il mio problema era causato da stress lavorativo ed episodi traumatici che avevano seriamente minato la mia vita e quella di coppia con evidenti deficit anche nella sfera sessuale. Non potendo più sostenere questa situazione ho giocato l`ultima carta. Mi sono rivolto ad un esperto. Pian piano è riuscito ad indicarmi il percorso che ho seguito per risollevarmi. E proprio una delle mie grandi passioni, la bicicletta, è stata la leva per la mia `rinascita`. Mi sono gettato nella mischia, ho esteso la mia relazione con gli altri. Il risultato è stato quello si essermi iscritto ad una Società Sportiva MTB ed ho ottenuto il tesseramento presso la FCI (Federazione Ciclistica Italiana) come ciclista amatore agonista. Ora pratico uscite e gare di mountain bike e questo ha prodotto un netto miglioramento della qualità della mia vita. Mi sento rinato. Il mio consiglio è di non avere timore di rivolgersi ad un esperto (che con il passare delle sedute diventa un amico). E di non aspettare che la depressione si trasformi in qualcosa di più grave. Nessuno dovrebbe lasciarsi opprimere da questi malesseri. Non dimentichiamo che il nostro malessere lo trasmettiamo inesorabilmente a coloro con cui viviamo e questo contribuisce a peggiorare la situazione. Quindi il consiglio che do è di chiedere aiuto.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie