Insicurezza personale riflessa sul dubbio nella scelta del lavoro

Giuseppe708Giuseppe708
modificato 3 March in Paure, ansie e fobie

Buonasera a tutti,

vorrei porvi il mio problema per capire come fare ad arrivare ad una scelta (o comunque ad un pensiero su come scegliere) . Ho iniziato a lavorare in posto da poco tempo ed ora ho terminato il contratto. L'azienda vuole rinnovarmelo , ma il posto non mi da impazzire. in più, il mio vecchio titolare, nella quale ero andato via dalla sua azienda perchè avevo avuto un diverbio con il socio che ce l'aveva perennemente con me e l'ultimo periodo vissuto in quella azienda la vivevo male, per il magone che mi veniva quando entravo e per l'ambiente un po' becero. La seconda opzione , ovvero quella di tornare nel vecchio posto, mi è stato consigliato molto dai miei fratelli (probabilmente per la forte vicinanza da casa), ma ho seriamente paura di pentirmene molto amaramente. Il problema più grosso è che io non abbia una idea chiara di cosa fare, le opinioni di cui tengo mi influenzano profondamente e non ho più una mia opinione.

Commenti

  • RomaRoma

    Dove lavoravi prima c'è ancora il socio con cui non andavi d'accordo?

    Perché se c'è ancora penso sia inutile che tu torni lì perché starai di nuovo male avendo sempre lo stesso ambiente di quando hai lasciato il posto.

    Cerca di pensare e capire cosa vuoi fare davvero, lavorativamente parlando, e valuta bene i privilegi e le cose negative di entrambi i posti di lavoro.

  • GaspareBGaspareB

    Sono Daccordo con Roma, Se il socio è li ancora è meglio evitare, diventerebbe peggio di prima perché gli darai in mano più potere di quello che aveva prima.

    Molto spesso ci fossiliziamo su un lavoro solo per la paura d non trovarne un altro.

    Quali sono le tue capacità? le tue competenze? le tue passioni?

    Rispondi a queste domande e poi approfondisci cosa vorresti raggiungere nella vita da qui a 5 anni.

    Buon Lavoro

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie