Ill mio ex (padre di mio figlio) morto improvvisamente e mi manca. Perché sto soffrendo così tanto?

KatalinaKatalina
modificato December 2020 in Elaborazione del lutto

Salve, il giorno del mio compleanno il mio ex compagno mi ha chiamata per farmi gli auguri. Abbiamo parlato a lungo...poi lui la sera stessa, a cena con i suoi amici, ha avuto un malore e se n'è andato per sempre.

Abbiamo un figlio insieme, non eravamo più una coppia da anni ormai ed io ho una nuova relazione da 4 anni, eppure il dolore mi lacera.

Stanotte l'ho sognato tutta la notte: mi abbracciava, mi baciava, sorrideva, era la felicità fatta persona...eravamo di nuovo una coppia a tutti gli effetti...ma io piangevo disperata, non riuscivo a respirare...un sentimento così forte dettato dalla gioia per averlo ancora lì, al dolore immenso perché sapevo che 'sarebbe morto' e non avevo il coraggio di dirglielo e di dirgli che tutto quello, per quanto stupendo, fosse assurdo e non poteva essere vero!

Che succede? Perché sto soffrendo così tanto?

Invece di essere forte per mio figlio, di essere una buona madre, sono persa in un mondo che non mi appartiene. Una sofferenza che non riesco a gestire, sono passati 16 mesi e niente...non riesco a finire le lacrime...

Mi sento in colpa di essere viva. Lui mi manca da morire.

Ero una ragazza piena di vita e sempre circondata da una marea di persone ed ora...non sopporto di vedere più nessuno, né di stare in compagnia.

Ed il dolore che provo è indescrivibile.

Commenti

  • Andrea_C_3Andrea_C_3
    modificato December 2020

    Katalina.

    Il suo intervento è straziante. Mostrarsi forti quando si ha la disperazione dentro non è cosa facile.

    È davvero importante a mio avviso che lei si apra al più presto con qualcuno. Ci sono degli psicologi e gruppi di ascolto. Ha provato?

  • KatalinaKatalina

    Ho provato un percorso sia singolarmente che di gruppo...ma la mia mente fa fatica ad assimilare la realtà e ci vuole molto tempo per elaborare tutto, per imparare a conviverci...all'inizio speravo di sognarlo, non vedevo l'ora! Perché così l'avrei avuto ancora 'in vita', l'avrei sentito ancora qui, ma ora ogni volta è un colpo al cuore! Inizio a realizzare l'impossibilità di rivederlo e ci soffro tantissimo. Sono consapevole che i tempi saranno lunghi e che niente e nessuno se non io, potranno mai saper alleviare e curare pian piano questa enorme ferita...grazie per il suo sostegno...

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie