Ho tradito il mio ragazzo ma stavo bene in sua compagnia

Laura671Laura671
modificato October 2019 in Sesso e sessualità
Buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni fidanzata da 5 anni. Quando ho conosciuto questo ragazzo con cui sono fidanzata tuttora avevo 17 anni e all'inizio non ero così presa da lui, ma stavo bene in sua compagnia. Non avevo mai avuto storie serie e infatti ho sbagliato subito. Dopo pochissimi mesi dal nostro fidanzamento l'ho tradito con un altro ragazzo. Subito dopo averlo fatto mi sono sentita uno schifo: non riuscivo a mangiare, a dormire serena, mi sentivo in colpa. Pian piano però ho iniziato a rimuovere la cosa. Mi spiego: sapevo di averlo tradito, ma vedevo questo tradimento come una cosa lontana, passata, anche poco grave dato che non era ancora sbocciato l'amore. Quindi per tutti quegli anni, pur sapendo dentro di me di aver sbagliato, vivevo come se non fosse accaduto nulla. Poi improvvisamente è successo qualcosa: non so spiegare come, ma il mio errore ha iniziato a tornarmi in mente e io ho iniziato a pensarci e ripensarci, fino a tormentarmi. Ho iniziato a pensare di essere un impostore, di averlo ingannato da subito, di basare la nostra storia su un segreto. Non voglio confessargli niente, non ha senso dopo 5 anni, la nostra relazione si è evoluta sempre di più, ma sto vedendo questa storia come una farsa e penso che lui meriti molto di più. Vorrei fare pace con me stessa e vorrei capire cosa sta succedendo dentro la mia testa.
Ringrazio anticipatamente per aver letto le mie parole.

Commenti

  • Leonardo56Leonardo56
    Ciao penso che l'errore stia nel non volergli confessare niente. Se hai mai letto Delitto e Castigo sai che l'unico modo per eliminare un senso di colpa è proprio quello di confessare.
  • GiuseppeConteGiuseppeConte
    Si è trattato di una storia extra o ci andavi solo a letto? È durata molto?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie