Ho solo 16 anni e sono arrivata al limite

MaleksaidMaleksaid
modificato July 2019 in Situazioni a rischio
Per favore chiedo una mano non c'è la faccio più. Oggi sono arrivata al limite mio padre mi ha picchiata forte e poi mi ha minacciato di uccidermi e non gliene fregava delle conseguenze.. Vi prego aiutatemi ho troppa paura di stare a casa mia e di lasciarci i miei fratelli il mio gatto e mia madre.. L'unica della famiglia che riceve botte sono io, l'unica a cui promettono sempre qualcosa e poi la lasciano delusa sono io, io sono Tunisia quindi i miei genitori musulmani e io non sento di appartenere a questa religione ma loro mi obbligano a rispettarla contro la mia volontà. Sono nata e cresciuta a Modena quindi in Italia e vedendo tutte le mie amiche così felice così libere di fare e di vestirsi come vogliono. Sono arrivata a un punto in cui se non mi aiuta qualcuno rischio di farmi molto male. Se non mi uccido io mi mette sotto con la macchina mio padre e questa cosa l'ha detta lui stesso. Aiutatemi portatemi fuori da questo paese e casa non sopporto più di vivere così basta aiutatemi vi prego aiutatemi sto cadendo a pezzi a l'età di soli 16 anni. Lo giuro sto scrivendo questa lettera nel mio letto piangendo e singhiozzando non ne posso più basta. VI PREGO VI SUPPLICO FATEMI USCIRE DA QUESTO INCUBO

Commenti

  • Leonardo56Leonardo56
    Ciao cara, cerca di tranquillizarti. Immagino quanto possa essere duro vivere una situazione del genere. Credo che la cosa migliore innanzi tutto sia attendere la maggiore età per poter essere indipendente. So che sembra che manchi tanto ma non è così. Nel frattempo cerca anche un'indipendenza economica in modo da poter uscire di casa il prima possibile. Ti chiedo se puoi trovare qualche appoggio in casa che possa prendere le tue difese (fratelli, mamma), ma capisco che se è un problema culturale sarà difficile. Cerca di usare l'intelligenza, non metterti in rotta di collisione con tuo padre. Fagli credere che condividi le sue idee (anche se non è vero) e conquistati piccoli spazi di libertà attraverso la sua fiducia. Piano piano, ci vuole pazienza, ma alla lunga vincerai tu.
  • DreamerDreamer

    Ciao,inanzitutto cerca di tranquillizzarti facendo esercizi di respirazione muscolare che se non li hai mai fatti puoi trovarli su youtube scrivendo:rilassamento muscolare di Jacobson

    per uscire da questo incubo è necessario che anche se adesso c'è il covid19 cerca di uscire a camminare fuori casa con la mascherina FFP2 FFP3 O N95 e già uscendo vedrai che la situazione andrà meglio.

    Ti capisco perchè mi è successa la stessa cosa con il mio primo amore mio papà mi picchiava perchè urlavo contro di lui dato che mi aveva fatta lasciare obbligatoriamente con il mio primo amore solo che non arrivava a questi punti così gravi a minacciarmi di morte. Ho letto che sei minorenne hai 16 anni, per fermare questa situazione dovresti farti appoggiare da uno psicoterapeuta psicologa che trovi nelle ASST che possono farti colloqui in modo gratuito e possono aiutarti a uscirne e se necessario, ti metteranno in contatto con i servizi sociali dato che tuo padre è violento e loro possono prendere in carico la situazione e aiutarti i servizi sociali ci sono in tutti i comuni e aiutano in quelle situazioni di bisogno,aiutano disabili,anziani non autosufficenti.... e persone che subiscono violenze fisiche\psicologiche e maltrattamenti che portano a conseguenze psicologiche importanti. Ma è molto importante che tu inizi a rivolgerti al momento a psicologi regionali di ascolto del covid19 per poi procedere con quelli della tua zona che possono aiutarti più concretamente......è importante che tu faccia subito richiesta per colloquio gratuito da uno psicologo della tua zona che possa aiutarti concretamente,te lo dico per la tua salute fisica e psicologica....

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie