Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho Paura delle malattie

TonyaTonya
modificato December 2017 in Ipocondria
Ho una paura che mi tormenta tutti i giorni della mia vita... la paura delle malattie! Sono sempre stata una persona ipocondriaca ma ultimamente non riesco più a controllarmi ! Ho paura di ammalarmi ma in primis ho paura che le persone che amo si ammalino . Provo a fare degli esempi ...se mia madre un giorno si sveglia con un banale mal di testa la mia mente va in tilt ed inizio ad andare in panico , arrivo addirittura a pensare che possa avere qualche brutta malattia . Trascorro la maggior parte del tempo su internet alla ricerca della malattia che ha provocato "quel sintomo". Sono così forse perché vivo in un paese con un alto tasso d'inquinamento , dove la gente muore sempre con la stessa malattia . È pesante vivere pensando che le persone a te care possano avere una grave malattia. Vorrei vivere la mia vita serenamente come tutte le ragazze della mia età , ma non ci riesco ...ho 26 anni ma a volte sento di averne 60...

Commenti

  • Giusi30Giusi30
    Ma scusa per curiosità di dove sei? Secondo me ti fai condizionare troppo...Per carità, non ti biasimo eh!
  • TonyaTonya
    Ciao, Sono di acerra provincia di Napoli . Da cosa mi faccio condizionare ?
  • Roberto311Roberto311
    Per prima cosa evita di andare su internet a cercare i sintomi.... Poi cerca di agire invece di limitarti a preoccuparti. Cura l'alimentazione, fai sport, insomma cose che ti facciano sembrare che stai affrontando la cosa. Ti confronti con qualcuno su questo problema?
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Tonya,
    benvenuta nel Forum di GuidaPsicologi. Da quanto tempo hai queste paure? Ti consiglio di rivolgere una domanda pubblica ai nostri professionisti qui: https://www.guidapsicologi.it/domande Sono certa ti sapranno orientare al meglio. Puoi anche consultare il nostro eleco di professionisti specializzati in ipocondria presenti a Napoli e provincia: https://www.guidapsicologi.it/studio/ipocondria/napoli Coraggio, hai diritto di vivere serenamente la tua vita!

    Facci sapere. A presto,
    Francesca
  • TonyaTonya
    Il problema è che vivo nella cosiddetta "terra dei fuochi" dove ogni giorno le persone si ammalano e muoiono di tumore. Ho la fissa delle visite mediche ma appena qualcuno della mia famiglia si reca a fare un controllo mi sale l'ansia per l'esito, non sono mai ottimista ... penso sempre al peggio! Non ho distrazioni , nella vita studio e lavoro... non pratico sport e da qlk anno non riesco più a studiare per gli esami all'università . A tt ciò si aggiunge una situazione in famiglia che non è delle migliori... i miei genitori non vanno più d'accordo da circa 3 anni o forse più quindi vi lascio immaginare la mia vita ... non ho più serenità, vivo in uno stato di continua ansia e paura ze
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    tonya per carità non ti biasimo, data la situazione che vivi, ma penso che con l'aiuto di un esperto potresti stare decisemente meglio! E per quale ragione non ti concedi delle distrazioni?
  • Mafalda2Mafalda2
    Credi che un trasferimento, magari quando sarai indipendente economicamente, potrebbe alleviare questa paura?
  • TonyaTonya
    Da quando i miei non vanno più d'accordo cerco di trascorrere la maggior parte del tempo con mia madre , cerco di non lasciarla mai sola e di non farla abbattere dato che mio padre la tradisce da molto tempo ! Diciamo ke sto sprecando tt la mia vita dietro questa situazione , trascurando me stessa ! Non riuscirei ad andare via di casa nemmeno se fossi indipendente, non riesco ad allontanarmi dalla mia famiglia ... sono stata seguita da una psicologa l'anno scorso ma ho dovuto interrompere X questioni economiche ! Ringrazio tutti per l'appoggio
  • FabioBalsimelliFabioBalsimelli
    Fatti aiutare Tonya l'ansia è una brutta bestia ed ha mille sfaccettature..
  • Leonardo56Leonardo56
    La dipendenza dalla famiglia, come qualsiasi dipendenza, è nociva. Dovresti cercare di emanciparti, è la legge naturale. Non significa perdere il rapporto, ma trasformarlo e renderlo più adulto.
  • TonyaTonya
    Il problema è che non posso andare via e lasciare i problemi in casa...mia madre di sicuro cadrebbe ancora di più senza la vicinanza delle sue figlie... l'attaccamento "morboso" ce l'ho da quando in casa mia non si vive più serenamente non si tratta di essere emancipati o meno ! Vorrei farmi aiutare con tutto il cuore xk ne ho davvero bisogno ma economicamente non posso permettermelo
  • Leonardo56Leonardo56
    Io ti capisco, ma ad un certo punto la relazione tra tuo padre e tua madre diventa affare loro. Puoi consigliare a tua madre di chiedere il divorzio, oppure invitarli ad una terapia di coppia, ma se già credi che sia inutile ti devi concentrare su te stessa. Stai vicina a tua madre e prova a parlare con tuo padre.
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Tonya mi sembra siano vari gli aspetti su cui intervenire. Hai provato a rivolgerti alla tua Asl?
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao FabioBalsimelli, tu come stai?
  • Mafalda2Mafalda2
    In famiglia avete avuto dei casi di malattia causati dall'inquinamento?
  • TonyaTonya
    Ciao non ancora , ma All'asl non si paga?
  • TonyaTonya
    No per fortuna non abbiamo avuto casi di malattie causate dall'inquinamento
  • Moreno18Moreno18
    No, all'asl non si paga però devi entrare in graduatoria e se accettano il caso, magari ti fanno aspettare un po'.
  • Mafalda2Mafalda2
    Dai, allora cerca di essere ottimista, queste cose con la genetia hanno molto a che fare e forse la tua famiglia ha una salute forte.
  • TonyaTonya
    Lo spero xk il Solo pensiero che qualcuno potrebbe ammalarsi mi uccide ...
  • Moreno18Moreno18
    Cerca di goderti il tempo con le persone che ami, la paura è qualcosa di totalizzante e devi cercare di eliminarla o ridurla anche capendo che non tutto è controllabile o evitabile.
  • Ludovica26Ludovica26
    Tonya secondo me devi anche accettare la realtà. La realtà è che le malattie esistono. Ovviamente non deve diventare una fobia. Direi più una razionale accettazione. Comunque all'Asl non si paga. O magari al massimo un ticket molto ridotto. Ma immagino dipenda dalla città. Prova a chiedere come funziona lì da te. Tentar non nuoce.
  • Marisa44Marisa44
    Io consiglio sempre anche le tecniche di rilassamento alternative, hai provato, ad esempio lo yoga?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie