Figlio violento con i genitori

ArcobalenoArcobaleno
modificato May 2018 in Aggressività
Buongiorno, sono una mamma disperata. Mio figlio di 12 anni è violento con noi genitori, lo è piu con me che sn la mamma. Sta seguendo un percorso di psicoterapia perche soffre di encopresi. Non ha regole, si impone. A volte penso che abbia l’autismo o che sia oppositivo provocatorio. Si puo dare una diagnosi cosi a qs età se prima è sempre stato un bambino “perfetto”? . Nel frattempo cosa posso fare? Aiutatemi

Commenti

  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Arcobaleno,
    benvenuta nella Comunità di GuidaPsicologi.
    Per questo tipo di cose è importantissima la diagnosi. Oltre alla psicoterapia perché non ti fai fare una valutazione diagnostica anche per il DSA? Con una buona diagnosi in mano si possono fare molte cose per migliorare Puoi anche fare una domanda pubblica ai nostri esperti, sono certa che sapranno dirti come è meglio comportarti: https://www.guidapsicologi.it/domande

    Facci sapere
    Un abbraccio
  • ArcobalenoArcobaleno
    Ha iniziato da poco la psicoterapia per l’encopresi. Mi chiedevo se magari oggi in particolare sta buttando fuori la sua rabbia tutto in una volta. Non lo riconosco piu.Grazie del consiglio , ne parlerò con la psicoterapeuta.
  • Marisa44Marisa44
    La rabbia è iniziata dopo la terapia? Può darsi che si senta in colpa e si vergogni e in qualche modo si sfoga con voi perché pensa che la terapia sia una specie di punizione. Forse dovreste rassicurarlo, fargli capire che non siete arrabbiati con lui e che l'encopresi è come una febbre e che lo mandate dal medico perché lo curi.
  • ArcobalenoArcobaleno
    Si, infatti ne parlerò con la psicoterapeuta. Ci va da un mesetto , ma nn l’ha presa come una punizione. Lui stesso dice che é solo una difficoltà e ci va volentieri. Pensavo piuttosto che potesse essere un “buttare fuori “la rabbia repressa. Vorrei che fosse un segnale positivo della psicoterapia...magari si è sfogato, mi ha detto tante coseche prima
    non riuscivaa dirmi...:(
  • Marisa44Marisa44
    Quello he dici ha molto senso. Può darsi che sia proprio un consiglio della terapeuta. Lui forse ha problemi nel comunicare le sue emozioni e anche l'encopresi spesso è un modo per richiamare l'attenzione. Se riuscisse a comunicare quello che prova sarebbe una gran cosa, ora forse lo fa con la rabbia perché è il modo più semplice anche se meno controllato. È un po' come agitare una bottiglia di birra, il contenuto esce ma lo fa in modo caotico e violento, piano piano bisogna imparare a farlo uscire bene e a metterlo nel bicchiere...
  • ArcobalenoArcobaleno
    Speriamo sia cosi davvero....grazie Mille! Avvertiro cmq la psicoterapeuta cosi magari “raddrizza” il tiro...
  • Sandra66Sandra66
    Sì, in ogni caso anche per me è fondamentale che tu e la terapeuta vi manteniate informate delle sue reazioni durante e dopo le sessioni. In bocca al lupo!
  • Paoletta2Paoletta2
    Cosa intendi quando dici che non regole? In casa siete molto permissivi? Agisce così anche a scuola?
  • ArcobalenoArcobaleno
    Fuori casa é molto educato. A casa invece ha perso le regole e nn so dieti xche...ha comportamento oppositivo..
  • ArcobalenoArcobaleno
    Fuori casa é molto educato. A casa invece ha perso le regole e nn so dieti xche...ha comportamento oppositivo..
  • Marisa44Marisa44
    Probabilmente in famiglia si sente più protetto e per questo si 'permette' di mostrare la sua rabbia, anche se in realtà l'obiettivo non siete (solo) voi, ma è lo sfogo per una sensazione di disagio più generale. Per quanto riguarda l'autismo avete provato a fare delle valutazioni diagnostiche?
  • ArcobalenoArcobaleno
    Al momento no...valuterá la psicoterapeuta se sarà il caso di fare diagnosi. Ha qs comportamento oppositivo solo a casa. Ma un bambino puo diventsre autistico a 12 anni senza aver dato nessun problema prima?!??
  • Marisa44Marisa44
    Direi proprio di no, infatti... Però visto che dicevi di avere il dubbio, forse sarebbe utile parlarne con un medico specialistico, almeno per toglierti il dubbio.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie