È possibile avere l'ossessione di non saper controllare la voglia di urinare?

L13L13
modificato December 2020 in Ipocondria

Buonasera. sono una ragazza di 24 anni e sono ipocondria da tutta la vita. Ho sofferto di ansia e attacchi di panico fin dalle scuole medie e ho avuto forti periodi di ipocondria con grandi somatizzazioni che hanno colpito varie aree del mio corpo (convinzione di avere infarto, tumore al cervello, tumore alle ovaie e all’Intestino, linfomi ecc). Ma a detta dei medici godo di ottima salute.

L’ultima malattia su cui mi sono fissata è la SM, una sera infatti ho iniziato ad avere leggeri formicolii e dopo 3 visite neurologiche la SM è stata esclusa e nessun esame ulteriore mi è stato prescritto. Ho contattato così uno psichiatra che mi ha detto che ho DAP, depressione ansiosa e forte ipocondria. Il 19 ottobre, dopo essere andata a letto, mi sono svegliata mentre mi stavo facendo la pipì addosso. Per me quell’evento è stato estremamente traumatico, ho passato tutta la settimana a controllare se riuscivo a far fare la pipì alla vescica quando volevo, se riuscivo a trattenerla, a volte mi sentivo bagnata ma non lo ero veramente... lo psichiatra parla di disturbo da stress post traumatico, ma da quel giorno il rapporto con la mia pipì è cambiato. Vivo col terrore di farmela addosso la notte, mi sembra che mi scappi molto più spesso del solito, è un pensiero fisso... mi sento sempre la vescica piena, se sono a casa vado subito a fare la pipì mentre se sono in giro o distratta o riesco un poco a rilassarmi riesco a trattenerla senza problemi.

ho fatto analisi urine, analisi del sangue, analisi ai reni e ecografia reni e vescica ed è tutto ok.


è possibile che mi sia venuta una ossessione / fobia per la pipì? Grazie

Commenti

  • Concy4Concy4

    Secondo me, più che uno psichiatra, ti converrebbe l'opinione di uno psicologo.

    Se hai avuto un trauma, come dice, penso tu debba intraprendere qualche terapia. Ovviamente è un parere personale.

  • L13L13

    Ciao! Con lo psichiatra sto facendo anche delle sedute di psicoterapia, che mi stanno aiutando molto anche con alcune ferite del passato.

    purtroppo questo fastidio della pipì aumenta molto se sono agitata o quando sono a casa... se sono fuori casa o distratta diminuisce molto. L’ipocondria vera e propria mi è passata, nel senso che ho accettato che si tratta di qualcosa di psicologico, però è difficile convincersene ogni volta, soprattutto quando il sintomo è così fastidioso

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    Buonasera,

    potrebbei provare ad associare la psicoterapia alla mindfulness, ogni giorno a casa, ad uno yoga leggero e provi a praticare anche gli esercizi di Kegel.

  • L13L13

    Ciao, ti ringrazio per i consigli.

    purtroppo per lo yoga non ho proprio la pazienza... vorrei solo riuscire a liberarmi da questa ossessione, perché di questo si tratta, che è nata dopo quell’episodio di ottobre. Ovviamente ho fatto anche tutta una serie di analisi (analisi delle urine, urinocultura, ecografia ai reni e alla vescica, analisi del sangue complete con i parametri dei reni ed è tutto perfetto). L’urologo ha detto che è un fattore nervoso e dovrei fare ginnastica vescicale, cioè, cercare di non ‘cedere’ al primo stimolo e abituare la mia vescica a tenerla un po’ di più

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie