Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

disturbo bipolare rimedi

ClaudioCartaClaudioCarta
modificato September 2017 in Disturbo bipolare
salve mi chiamo Claudio e ho 35 anni vivo a Cagliari, volevo sapere da chi soffre di questa patologia come l ha affrontata e quali sono le soluzioni per poter vivere decentemente? grazie in anticipo
«1

Commenti

  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Claudio,
    benvenuto nella Comunità di GuidaPsicologi. Prima di tutto vorrei chiederti: quando hai scoperto di avere il disturbo bipolare? Attualmente stai affrontando una terapia? Ti andrebbe, più in generale, di raccontarci qualcosa in più di te? Per avere delle risposte alla tua domanda, ricorda che puoi anche inserire una domanda pubblica qui: https://www.guidapsicologi.it/domande I professionisti presenti sul nostro portale sapranno darti tutti i consigli di cui hai bisogno.


    Facci sapere. Noi siamo qui!
    A presto,
    Francesca
  • Moreno18Moreno18
    Buongiorno Claudio, dipende molto dal grado. Personalmente credo per esempio che la diagnosi di bipolarità si faccia con troppa leggerezza. Non è un ostacolo insormontabile, anzi. Un amico ha preso delle gocce per qualche tempo, che lo facevano dormire e calmare... Poi è passato a una terapia e con una sola seduta al mese per un anno si è stabilizzato del tutto. Poi restano insicurezze e difficoltà a trovare stimoli o coraggio per intraprendere cose, ma sta molto meglio.
  • Mafalda2Mafalda2
    Sono sicura che si superi, ha vari amici cui l'hanno diagnosticato. Poi dipende dal grado, ovvio. Tu quali sintomi hai, cosa senti?
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Un saluto a tutti , tendo a precisare che il disturbo probabilmente c e l ho sempre avuto , ma lasciato andare senza una cura si e aggravato . Ora diciamo che la mia vita e rovinata , sono senza amici persi tutti , senza lavoro e convivo con mia madre e mio padre( colpito da ictus), quindi non vivo una situazione tranquilla e tutto cio non mi e d aiuto. Al momento non sono in terapia , anche perche le visite costano e io al momento non navigo nell oro. Per rispondere alla tua domanda mafalda , i sintomi sono mancanza d energia sopratutto col cambio di stagione mi devasta proprio e mi manda in una fase depressiva nella quale ho solo voglia di mangiare e di dormire , per poi improvissamente cambiare stato d animo e diventare euforico senza motivo , poi dopo improvissamente subentra una fase di stallo dove sono piu controllato e riesco tranquillamente a fare le cose. Nelle mia vita e sempre stato cosi un sali e scendi di stati d animo , mancanza di concentrazione e apprendimento in tutto quello che facessi dalla scuola allo sport e nei rapporti personali con le persone. Ora anche senza una cura riesco a gestire le fasi perche mi conosco bene e quindi m accorgo subito che sta subentrando una fase down e una fase up oppure una fase piu controllata , ma devo essere onesto non basta!!!!! se poi la vita che fai non ti soddisfa bisogna essere onesti con se stessi e dire sono un disturbato mentale ho bisogno di farmi curare , non ci trovo nulla di male oramai so bene che non sono io quello ma e cio di cui soffro e sono convinto che se il problema va indirizzato bene c e sempre una soluzione per vivere una vita piu serena. Una sfumatura della mia vita e sempre stata l essere circondato da tanti botti di ferro e io ero quella debole , per poi passare a essere io quella di ferro e gli altri quelle deboli , in tutto questo non c e un filo logico perche se uno si sente debole non e che improvissamente cambi e sei il piu forte , e questo aspetto ha completamente distrutto la mia vita , e solo ora all eta di 35 anni mi sono reso conto che ho buttato via un sacco di tempo facendo il presuntuoso e pensando che c e l avrei fatta da solo . Grazie a tutti dell attenzione mi vorrei dilungare ma poi probabilmente ne verrebbe fuori un lungo discorso e per il momento a me va bene cosi grazie delle risposte gentilissimi buona serata............
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    moreno18 e vero dipende anche che tipo di grado e il disturbo, ma se non si trova una cura adatta e un problema , perche ongni tipo di persona e diversa e non e detto che se al tuo amico e andata bene quel tipo di cura possa funzionare anche con gli altri. Poi il fatto di stare bene ok , ma poi viene tutto il resto non basta stare solo bene per completare la ricostruzione personale poi ci devono essere degli obiettivi , pero per fare tutto questo ci vuole tempo e l unico modo e prendere degli stabilizattori dell umore , va regolato il sonno , non si deve eccedere con lo stress e bisogna fare anche piscoanalisi , il problema va saputo indirizzare da persone specializzate da soli non si puo fare assolutamente , poi ripeto bisogna vedere pure la gravita del disturbo che cambia da persona a persona , ciao e grazie della risposta moreno
  • Moreno18Moreno18
    Certo Claudio, sono d'accordo e da quello che scrivi sembra che tu sia pronto per prendere la situazione in mano. Credo che sia il passo più importante, poi è chiaro che servirà un lavoro, ma sono sicuro che ce la farai. Un abbraccio.
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Dici benissimo Claudio: bisogna essere onesti, con se stessi prima di tutto, e riconoscere di aver bisogno di aiuto! Cosa dicono i nostri esperti?
  • xxx_2xxx_2
    Claudio, credo che una terapia ti aiuterebbe...sei stato all'Asl della tua città? O al consultorio, cose simili? Insomma penso ci siano delle agevolazioni per chi non si può permettere un percorso o una terapia...ma ne avrebbe bisogno e dirittto!
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    grazie delle risposte ragazzi , e grazie del supporto , l asl ti aiuta ma ti propongono terapie di gruppo , e onestamente vorrei intraprendere un altro tipo di percorso o meglio procedere in maniera ordinata , come faro non lo so , perche vorrei procedere sia con un psicoterapia privata e in concomitanza procedere tramite psichiatra , al momento sto cercando di gestire il problema solo tramite la conoscenza di me stesso che e fondamentale per gestire le varie fasi che ti pone sto tipo di disturbo sto operando in maniera del tutto naturale , cercando di regolare il sonno e gestire lo stress , cercando di pensare positivo anche se la mia situazione familiare come vi ho descritto non e d aiuto tutt altro!!!! comunque sia che soffro di sto tipo di disturbo e palese , perche non e possibile che un giorno sto piu o meno bene e il giorno dopo sono di nuovo a terra privo di energie, mi fanno male le braccia o meglio le sento molto deboli , passo da stati d euforia senza motivazione a stati di depressione , fasi maniac che oramai mi rendo conto quando stanno arrivando o meglio mi accorgo subito del cambiamento in me cerco di limitarle senza stressarmi troppo , a volte anche a livello sociale ho difficolta ad esprimermi per poi diventare improvvisamente abile a livello sociale e io di tutto cio ne sono consapevole perche mi conosco e so che non e il mio modo di essere ma e solo di cio che soffro , poi anche le motivazioni vanno e vengono gia in passato ho intrapreso piu di un attivita senza portarne a buon fine nemmeno una , sia a livello sportivo scolastico e anche nelle relazioni piu intime , per non parlare di quelle lavorative dove venivo valutato solo a livello di performance finche ho dovuto smettere di lavorare anche perche mi sono trovato in una situazione che non mi davano piu l alloggio nel locale dove lovaravo a londra e non avevo le possibilita economiche per potermi permettere una casa perche a londra e dura la vita, e se non hai soldi da parte non puoi trovare una sistemazione istantanea e loro m hanno messo di fronte a un bivio , ho ti trovi una casa subito o noi non ti possiamo piu dare la stanza , e fu cosi che fu costretto a prendermi una stanza in hotel e farmi un biglietto di ritorno a casa tornando dopo 8 mesi senza nulla in mano , sono passati 2 anni che non lavoro un po perche in sardegna c e molto poco e un po perche vista la situazione in casa non riesco a reagire , e anche perche sto tipo di disturbo non sai mai come ti prende e se entri in fase depressiva entri in uno stato d inabilita quasi totale dove la cosa piu facile come vestirsi la devi forzare, ora sto un po meglio perche cerco di affrontare il problema senza abbattermi troppo e sopratutto senza essere troppo duro con me stesso come ho fatto in passato , anche perche so benissimo che non sono io ma e cio di cui soffro che mi crea problemi , beh ragazzi grazie per l attenzione e sempre un piacere poter affrontare temi cosi delicati e poterne parlare in maniera del tutto serena e ricevere parole di conforto e aiuto grazie per l attenzione a tutti quelli che mi hanno risposto se volete ampliare il discorso sono lieto di farlo e potete farmi tutte le domande che volete che vi rispondo in maniera sincera un abbraccio a tutti
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Claudio! Come ti senti oggi? Perché non iniziare con le terapie di gruppo tramite l'Asl? Per altri tipi di percorsi cosa dicono?
  • GianninaGiannina
    ciao claudio ma il tuo disturbo bipolare e stato diaangnosticato quando
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    ciao fra bene grazie sto cercando di migliorarmi da solo visto che il percorso che vorrei intraprendere io e costoso e al momento non me lo posso permettere , la terapia di gruppo la vorrei lasciare per chiudere il mio percorso, volevo iniziare con una terapia individuale con la psicoanalisi di tipo psicodinamico per poi proseguire contemporaneamente con la cura farmaceutica per equilibrarmi bene e in ultimo fare la terapia di gruppo, questa la lascio per ultimo perche ho delle difficolta a confrontarmi con gli altri e credo che sia la soluzione migliore ,vedremo in futuro grazie per l attenzione
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Ciao giannina grazie per l interessamento , il disturbo bipolare mi e stato diagnosticato circa 2 anni fa , me l ha diagnosticato lo psichiatra dopo piu di un ora di conversazione , dove gli ho detto filo e per segno i miei sintomi e gli ho raccontato il mio passato , ora non so quanto sia attendibile una diagnosi fatta in una seduta rimangono i dubbi , fatto sta che e vero che ho degli sbalzi di umore abbastanza incoerenti ma me ne rendo conto perche mi conosco , e poi comunque ci sono tante altre cose che mi portano sempre dell idea che soffro di quel tipo di disturbo , anche perche mi sono documentato bene sul bipolarismo e non puo essere un caso che tutti i sintomi combaciano perfettamente , poi ovviamente per focalizzare se e quello o magari e altro ci vuole piu di una seduta questo non lo metto in dubbio , ma mi sono accorto che gli stessi tipi di comportamento che ho io gli ha anche mia madre e mia sorella e anche mio padre che ora e invalido colpito da un ictus , non so se sia solo una coincidenza . Spero di trovare una soluzione presto , perche il mio livello di vita ad ora e abbastanza insoddisfacente e se riuscissi a fare quello che vorrei fare sono sicuro che migliorerei senza dubbio, perche anche se c e la metto tutta da solo purtroppo ahime non posso fare granche, grazie giannina dell attenzione , e gradirei molto se qualcuno avesse qualche consiglio o qualche situazione analoga se volesse scambiare qualche sua esperienza o qualche consiglio grazie a tutti . Saluti Claudio
  • Tania28Tania28
    Buongiorno Claudio, quali sono le aree della sua vita che si vedono influenzate negativamente dal disturbo? Oltre a soffrire per la consapevolezza del disturbo ha qualche disagio che la rende più insoddisfatto? Lavoro, relazioni, autostima? Grazie
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Figurati Claudio, siamo qui per questo :)))
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Ciao tania , sono tutte influenzate , io cerco solo di provare a limitarne i danni con la mia esperienza , ma non basta da solo e una guerra persa , sto combattendo con le armi che ho a disposizione ma non sono sufficienti per farmi stare sereno , se hai letto in precedenza un po ho raccontato il mio passato ho sempre fatto una vita molto stressante , un po perche purtroppo il lavoro che facevo e sottoposto a parecchio stress , e io purtroppo sotto stress vado in difficolta e inclino qualsiasi tipo di rapporto sia lavorativo, sia affettivo e anche a livello personale e una sorta di amore odio verso me stesso che poi va anche a inclinare la mia vita , purtroppo e sempre stato cosi non ho mai trovato il giusto equilibrio e quando l ho trovato e sembrava che le cose nella mia vita stessero andando meglio il sintomo che era nascosto perche vivevo una vita tranquilla e di nuovo riapparso per via di una situazione familiare che mi ha colpito molto nonostante vivessi lontano da casa , dopo che successe quel fatto spiacevole improvvisamente la mia vita subi un inclinazione notevole , e come se il problema fosse rimasto nascosto per poi alla prima seria difficolta sfociare in maniera improvvisa , mi provoco degli squilibri in tutti i sensi improvvisamente, la vita che mi ero riuscito a costruire a fatica venne completamente stravolta da quell accaduto e dopodiche rimasi per un anno intero senza lavorare , per poi fare ritorno a casa. Avrei altro da dire ma questo in grandi linee e il mio recente passato , se volete pormi altre domande o dare consigli sono lieto di farlo . Saluti Claudio
  • Tania28Tania28
    Come si reagisce allo stress è molto indicativo di come si sta. Nel suo caso le reazioni sono di ansia e paura o rabbia? In entrambi i casi si può cercare di venire a capo dell'origine di queste reazioni, cercare di controllarle e quindi diminuire gli sbalzi di umore. La rabbia è quasi sempre la conseguenza di una frustrazione repressa.
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Ciao Tania28 in passato riuscivo a controllare meglio lo stress, pero tutto e cambiato dopo certi avvenimenti, adesso posso dire che non ho una vita molto stressante quindi come hai detto tu riesco a controllare meglio , anche se non e la vita che vorrei. Ora diciamo che ho una vita abbastanza piatta e cosi riesco a controllare meglio le mie reazioni , ma il punto di domanda e come reagiro sotto posto a stress ? non lo posso ovviamente sapere , ciao tania grazie per il tuo intervento
  • Tania28Tania28
    Grazie a te. È importante non anticipare, perché questo genera ansia. Non vivere un momento di stress ipotetico prima che questo si presenti, ma 'allenare' la propria forza mentale ora che godi di un certo equilibrio per poi arrivare preparato a eventuali momenti più stressanti.
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Esatto: Tania ha ragione. Non pensarci, non crearti paranoie inutili!
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Grazie tania , hai centrato il punto , ma il punto e che un individuo non sempre riesce a controllare i propri stati d animo e nel mio caso e quello il problema, che poi mi genera una serie di squilibri , grazie veramente tania gentilissima
  • Tania28Tania28
    Lo so Claudio, è difficile ed è un allenamento e pratica costante. Si può migliorare molto e sono sicura che ce la farai. Un abbraccio.
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    grazie del sostegno abbraccio ciao tania
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Claudio!
    Come stai? Ci sono novità?
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Bene grazie , non ci sono novita , pero m accorgo d essere migliorato , piano piano mi sto cercando di riequilibrare da solo senza l aiuto dei farmaci, lo so e dura ma ci posso riuscire , grazie per l interessamento buona serata a presto
  • GianninaGiannina
    claudio ciao ma fai anche terapia si vero altrimenti come fai solo
  • ClaudioCartaClaudioCarta
    Ciao Giannina, non faccio alcun tipo di terapia , al momento le mie condizioni economiche non sono delle migliori e non navigo nell oro. Al momento sto provando a fare tutto naturalmente , pero ci sono delle difficolta , perche farlo come lo sto facendo io senza l aiuto dei farmaci e senza la psicoterapia richiede costanza solo cosi puoi ottenere un equilibrio mentale e fisico decente. Devi regolare il sonno , fare sempre pasti senza saltarli , cercare di non commettere gli stessi errori sempre , e questi sono solo alcuni passaggi che faccio per cercare di equilibrare le fasi , se si fa sport e ancora meglio perche elimini stress e respiri aria pulita . Il problema tanto non lo risolvi, sia al naturale che con la psicoterapia e con gli psicofarmaci , pero puoi ottenere un livello di vita piu accettabile e puoi portare al termine degli obiettivi, devi sempre mantenere un certo equilibrio e non e facile farlo richiede costanza , i periodi bui purtroppo ci saranno sempre pero bisogna cercare di equilibrare bene le fasi. Provero a continuare con il rimedio naturale , se in futuro staro meglio a livello economico allora faro sia la psicoterapia e in concomitanza cerchero di trovare uno psichiatra che mi dia degli psicofarmaci per equilibrare meglio il tutto . Ciao Giannina spero di essere stato esaustivo , mi potrei dilungare di piu ma per adesso e sufficiente , se hai altre domande chiedi pure per me e un piacere poterne parlare con persone tolleranti e se si ha lo stesso problema mi piacerebbe poterne discuterne in maniera del tutto naturale ciao alla prossima Giannina.
  • Mafalda2Mafalda2
    Ciao Claudio, una domanda, questi rimedi li hai sperimentati tu o ti sono stati consigliati? Credi che servano per tutti o ognuno deve trovare il suo metodo?
  • GianninaGiannina
    cavolo claudia mi spiace pero pensavo che con la terapia di poteva stare meglio davvero cioe quello che voglio dire e non dico guarire ma insomama almento stare meglio davvero si e trovare un equilivirio si ecco perop a questo punto e interessante leggere le tue domande alle risponste di mafalda voglio dire ti hanno consigliato di fare cosi o hai letto qualcosa o cosa penso sia interessante per chi purtroppo vive la tua stessa situazione o no tu cosa ne pensi
  • GianninaGiannina
    scusa volevo dire claudio ovviamente
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie