Dipendenza o paura? Non so cosa provo per lui

EleleleleleElelelelele
modificato September 2020 in Dipendenza affettiva

Buonasera a tutti vi scrivo perché ho immensamente bisogno di un parere.

4 anni fa inizio a lavorare in un'azienda mi piaceva molto il mio collega e lui era fidanzato, due anni fa il mio collega si lascia e si dichiara, iniziamo ad uscire ma inizia inizia un lungo calvario per la mia e la sua salute psicofisica.

Premetto che sto passando un momento molto fragile in casa, che questo ragazzo è un ragazzo d'oro per la sua sensibilità e per la sua dolcezza. con lui mi sento amata, desiderata, protetta.

Allo stesso tempo però non riesco a sopportare alcuni suoi lati, in fatto che ha poco umorismo e che tendo sempre a giudicarlo e a chiudere e riaprire la storia perché metto in continuo dubbio cosa provo per lui.

Ci penso ci ripenso ci ripenso sono quasi ossessionata da questo pensiero.

Ci sto veramente male, mi sale un'ansia tremenda, faccio continui paragoni!

A volte il lasciarlo dipende più da una questione liberatoria rispetto a queste sensazioni piuttosto che da lui.

Non so più che pensare mi scoppia la testa, non riesco a prendere una decisione e mantenerla fino alla fine.


Grazie a tutti di cuore

Commenti

  • Piera48Piera48

    Penso che dovresti prenderti del tempo per pensare. Non credo ci sia bisogno di lasciarlo, ma riservati qualche giorno per stare da sola con te stessa e pensare su ciò che effettivamente provi per lui.

    Se proprio non riesci a chiarirti le idee, puoi provare a parlarne con uno specialista, una chiacchierata potrebbe aiutarti a capire meglio.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie