devotismo o acrotomophilia

MisapoMisapo
modificato September 2017 in Sessualità
vorrei comprendere meglio la personalità di chi è affetto da devotismo o meglio acrotomophilia.
c é qualcuno che ha approfondito questo tema?

grazie

Commenti

  • MaxBrainsMaxBrains
    Ciao, mi sembrano temi molto interessanti. Quali caratteristiche di personalità danno?
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Misapo,
    benvenuta nella Comunità di GuidaPsicologi. Per saperne di più su devotismo e acrotomophilia, ti consigliamo di porre una domanda pubblica qui: https://www.guidapsicologi.it/domande I nostri psicologi sapranno risolvere i tuoi dubbi e fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno!

    Facci sapere :)
    A presto,
    Francesca
  • Roberto311Roberto311
    Come saprai si tratta di due parafile (o una sola, in realtà) e se rappresentano un problema per la vita quotidiana del soggetto o degli altri che lo circondano, andrebbero trattate, altrimenti credo che ci si possa convivere, specie se restano nel campo teorico.
  • Moreno18Moreno18
    Tu hai questo tipo di filia o è per curiosità verso l'argomento? Se non sono indiscreto, ma è interessante.
  • MisapoMisapo
    x moreno18
    non sono io ad avere questo tipo di parafilia.
    a me manca un arto.
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Misapo!
    Come ti senti a riguardo? C'è qualcosa che ti preoccupa?
  • Tania28Tania28
    Buongiorno, non sono d'accordo con Roberto sul fatto che sia una parafilia senza conseguenze. Ovviamente si deve valutare il contesto e non tutte le relazioni sono uguali. In generale Misapo, una persona affetta da devotismo non ha quasi manifestazioni di affetto verso la persona e l'attrazione sessuale è tutta indirizzata alla disabilità. Per questo non è un modo che si può considerare sano di vivere un investimento erotico, poiché manca quello emotivo. Sostanzialmente è asimilabile al feticismo e all'oggettivazione del corpo. Però, se come deduco, lei ha una relazione con una persona, deve valutare se questa le manifesta attrazione e affetto anche emotivo, nel qual caso, anche se nell'atto sessuale volesse coinvolgere la sua menomazione non ci sarebbero grossi problemi. È importante che lei non si giudichi indegno di amore e affetto perché menomato e quindi giustifichi l'amore verso di lei solo con una parafilia. Spero di essermi spiegata.
  • Mafalda2Mafalda2
    Ciao, non ne so molto, ma secondo me ha a che fare con la necessità di controllo sull'altro o di sentirsi superiore, una specie di sindrome da infermiere al quadrato, ma, ripeto, che non ne so molto, anzi quasi nulla.
  • Virginia26Virginia26
    Beh ma non è detto manchi il coinvolgimento emotivo, no?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie