Depressione - scarsa autostima - problemi relazionali

AndreaVanoglioAndreaVanoglio
modificato August 2019 in Situazioni a rischio
Richiesta di Andrea Vanoglio. Buonasera, Sono un ragazzo di 23 anni, scrivo per un problema che ho praticamente da sempre, sono una persona che ha molta fatica nel conversare e relazionarsi con persone nuove, mi piace stare in casa da solo e non ho interesse nel viaggiare, visitare luoghi turistici o andare a feste discoteche ecc... in pratica l'esatto opposto di un qualsiasi ragazzo della mia età. Fino a qualche anno fa non è stato un problema fino a quando non ho incontrato la mia attuale fidanzata, stiamo insieme da 3 anni ma ultimamente stiamo avendo non pochi problemi riguardanti questo mio lato caratteriale. In sintesi nei nostri 3 anni di relazione, il 1° anno l'ho ricoperta di attenzioni, l'ho portata in giro, gli ho fatto regali (non per forza riguardanti i soldi), passavo tutto il tempo che avevo a disposizione oltre al lavoro per stare con lei, che fosse a casa sua o a casa mia o in giro. durante il 2° e il 3° anno le mie attenzioni sono andate calando anche se il mio interesse verso di lei non era cambiato, credo che ormai ero arrivato al punto di darla per scontata e che tra lavoro e videogames non dedicavo il tempo necessario alla nostra relazione. Da qualche settimana a questa parte ha iniziato a uscire tutti i giorni con un suo amico, con i suoi parenti ecc... e abbiamo parlato di questa cosa. Io voglio cambiare in meglio voglio riuscire a trovare interesse, curiosità e sopratutto relazionarmi meglio con gli altri dato che fino ad ora quando uscivo con loro potevo solo parlare di videogames che sono la mia passione (che penso sia ora di abbandonare) e quindi risulto essere la persona meno gradita e che fa "morire" le serate. Ho descritto il mio problema in maniera un po confusionale ma spero si possa estrarre qualcosa

Commenti

  • Leonardo56Leonardo56
    Ciao, essere più omeno socievoli non è un problema in sé. Le persone sono diverse, però è vero che sarebbe meglio accompagnare interessi solitari con altri più sociali. Anche lo sport pur solitario sarebbe utile, anche a livello chimico. Per quanto riguarda la relazione, beh, il 'lavoro' non finisce mai e se si dà per scontato qualcuno lo si perde presto.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie