Credi di avere disfunzione erettile: consigli, rimedi...?

DanieleGuardascioneDanieleGuardascione
modificato 16 February in Disfunzione erettile

Ciao a tutti, piacere di conoscere voi tutti, mi chiamo Daniele e credo di avere la disfunzione erettile da un paio d'anni a questa parte, spesso non riesco ad avere un erezione quando vado a letto con la mia partner. Non ho mai avuto il coraggio di parlarne con qualcuno tanto meno con la mia partner, l'imbarazzo e troppo mi invento sempre la scusa del lavoro stressante che faccio.

Sono un operaio edile la sera torno un poi stanco ma fino a qualche anno fa non mi succedeva di fare cilecca, ho 43 anni non soffro di nessuna patologia, ho fatto tutte le analisi del sangue e sono sano come un pesce. Non faccio uso di droghe e non bevo tanto, giusto quando sono a tavola un bicchiere di vino. Con la mia compagna sono un po' hai ferri corti, dopo 15 anni non vorrei rompere il rapporto assolutamente.

Dopo tanto tempo mi sono deciso di parlarne con qualcuno e facendo una ricerca ho trovato questo forum. Spero di essere nel posto giusto, premetto che non sono mai andato dal mio medico per farmi aiutare, ho richiesto le analisi con la scusa di non sentirmi bene ma non gli ho detto che soffrivo di questa patologia se cosi si può chiamare.

Io odio le medicine tradizionali sono piu per quelle cure naturali al 100%, qualcuno di voi può aiutarmi per favore, accetto qualsiasi consiglio, fatemi qualsiasi domanda basta trovare un rimedio che possa farmi stare meglio senza andare da uno specialista, sempre se ci fosse una cura efficace naturalmente.

In attesa di una vostra grazie

Commenti

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    Buongiorno Daniele.

    Per questa tipologia di problematiche, il suo lavoro, la sua età, penso sia importante parlarne col proprio medico di famiglia, perché possa valutare di effettuare gli accertamenti del caso. Difatti la disfunzione erettile può essere di tipo psicologico o fisiologico. E finché non se ne accerta, non può sapere cosa fare.

    Nel frattempo, può porsi delle semplici domande, che possono aiutare a capire meglio la situazione, per quanto le diagnosi, ripeto, le può fare solo il medico.

    Ha ancora erezioni mattutine? Ha problemi di erezione da solo nella masturbazione?

  • DanieleGuardascioneDanieleGuardascione

    Ciao Andrea e grazie della risposta, il tuo consiglio mi e stato utile anche se ad essere sincero non vorrei andarci dal medico, non vorrei assumere medicinali che sicuramente mi farà assumere, comunque se hai qualche altro rimedio fammelo sapere grazie. Intanto valuterò il tuo consiglio senza dubbio e la strada migliore da percorrere per avere una diagnosi corretta, ma prima proverò a cercare qualche altra alternativa, naturalmente conoscendo i rischi e prendendomi le mie responsabilità, grazie di nuovo in attesa..

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    Accetti allora anche questo ultimo consiglio.

    Se ha già un pregiudizio verso il parlarne alla sua partner, al suo medico, verso gli accertamenti e le medicine, si sta già allontanando dal risolvere il problema. Ovvero al contrario, lo sta nascondendo e si sta chiudendo in una paura. Questo generalmente, non migliora le cose.

    Può provare a parlarne con uno psicologo. Ma la prima cosa che le dirà uno psicologo è, se ha fatto tutti gli accertamenti del caso. Se si vuole risolvere un problema, il problema va anzitutto conosciuto. Altrimenti si resta da soli col problema irrisolto, nella speranza che passi da solo.

    Un abbraccio e un in bocca al lupo.

  • GianniPisanoGianniPisano
    modificato 10 May

    Salve Daniele,

    Anche io ho avuto simili problemi. Dopo aver visitato vari specialisti sono riuscito a risolvere gran parte di queste problematiche grazie all'ausilio di uno psicoterapeuta specializzato in Analisi Bionergetica. Lavoriamo principalmente sullo scioglimento dei blocchi corporei, la cosiddetta "corazza muscolare", come definita dal Dr. Wilhelm Reich.

    Credo che questo tipo di approccio sia probabilmente il migliore per coloro che soffrono di problemi legati alla sfera sessuale. Inoltre, ho trovato ulteriore giovamento attraverso la correzione di alcune abitudini alimentari e l'utilizzo di integratori naturali rinvigorenti. Il mio nutrizionista mi ha ridotto i carboidrati e alzato i grassi "buoni", contenuti perlopiù nel pesce azzurro, avocado, olio di oliva, frutta secca, etc., sostenendo la capacità degli stessi di ottimizzare il profilo ormonale.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie