Burn out?

Paolo_Paolo_
modificato March 2016 in Burnout
Ciao a tutti, non so se succede pure a voi ma io mi sento veramente avvilito dal mio lavoro che amo ma che mi sta togliendo tutte le energie. Devo viaggiare sempre per lavoro anche fuori dall'Italia e questo mi porta via tempo ed energie. Ho una bimba di appena un anno, bellissima e dolcissima, e non la sto vedendo crescere giorno per giorno. Mi sento in colpa verso mia moglie e verso la mia piccola però allo stesso tempo sento che il lavoro che faccio mi riempie di soddisfazioni e per fortuna la mia donna lo capisce ma ho paura che col tempo si possa deteriore il nostro rapporto. Cosa dovrei fare? Ci tengo sia a far crescere la mia attività professionale che a far sentire alla mia famiglia che ci sono.....

Commenti

  • ChiaraGuidaPsicologiChiaraGuidaPsicologi
    Ciao @Paolo benvenuto nella nostra Comunità! La tua storia devo dire che mi trasmette molta fiducia e speranza. La tua sensibilità verso la tua famiglia e la tua voglia di affermarti come persona e professionista sembrano orientarti verso comportamenti attenti e rispettosi. Non penso che tu abbia motivo di preoccuparti anche se è fondamentale mantenere un dialogo costante con la tua compagna e la tua bambina per sentire i loro bisogni e non farle mai sentire in secondo piano. Se riesci a manifestare loro la stessa preoccupazione che hai manifestato qui sono certa che riusciranno a capirti e a sostenerti. :blush: Ovviamente se hai bisogno di qualche consulenza in particolare, puoi sempre rivolgerti agli esperti del portale.
    Un caro saluto,
    Chiara
  • Paolo_Paolo_
    Ehi @Chiara ciao! Ma grazie per le belle parole..eh, devo dire che non è sempre facile per me mantenere questo equilibrio, però penso a quanti sforzi fa lei per dover crescere la bimba tutto questo tempo da sola (ovviamente i nostri amici e parenti le stanno vicino) e penso che glielo devo. Parlo con loro tutti i giorni, più volte al giorno e ogni 2 weekend cerco sempre di passarli con loro, però mi sembra che non sia abbastanza. Soprattutto non vorrei che la piccola ne risentisse una volta grande, come una forma di abbandono del padre..non me lo perdonerei mai! Grazie comunque
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie