Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

bimba di sette piange senza motivo prima di andare a dormire

AdiMulajAdiMulaj
modificato April 2018 in Psicologia infantile
Salve.

Siamo una famiglia felice, e abiamo tre figlie. La piu' piccola e' di 4 mesi. La piu' grande e' di sette.

Noi come genitori cerchiamo di fare il massimo che a loro non manchi nulla. Scuola, tempo con famiglia, viaggi fuori citta', visite nei parchi, corso di danza, corso di piano (un anno fa'), corso di nuoto.



Da un mese che la bimba piu' grande, di sette, che segue la prima classe, ha avuto delle sere che piangeva senza motivo e che pure lei e' molto a disaggio perche' non riesce a spiegare perche' le viene da piangere. questo disturbo dura per un ora fino a che le viene da dormire.



descrizione fisica: e' una bimba che ha un corpo molto senza un grammo di colesterolo. vivace. corre tutto il giorno. manga poco, ma mangia quando noi insistiamo. con altra gente e' capace di gestire conversazioni anche per un ora di seguito. con i coetanei e' molto amica ed anche cerca di essere d'aiuto. posso dire che e' creatrice delle idee nel suo gruppo, anche se in classe ha alcuni che sono piu' di lei in etta' (di otto anni).

In classe e' partecipativa, specie quando parla con lei e ragioni che deve comportarsi bene.

e' molto attentiva e riesce a riconstruire tutta la scena descrivendo in dettaglio cio che ha visto.



dal punto di vista interpersonale: con i genitori ha un rapporto aperto ma non dice subito cio' che le dispiace. tra il momento qundo capisce che non realizzero' una sua richiesta e fino al momento che mi spiega perche' era triste, passa anche un ora. in questo momente, lei si chiude in se stessa e la soffre da sola. non accetta parlare e solo sta triste. poi parla molto apertamente e racconta sulla ragione perche' le faceva stare male.



un'altro aspetto: lei e' capace di imparare una cosa che non riesce a fare con un coraggio da invidia. Per esempio: era di tre anni e non riusciva a prendere la palla mentre la tirava su in aria. Posso dire che per tre mesi ha praticato finche alla fine e' riuscita. Cosi' anche in scuola, specie con le esercitazioni fisiche.



Durante ieri e oggi ho letto su le ragioni:

cambiamenti:

la bimba neonata che e' venuta (e lei e' molto felice)

la nuova camera, stile tutto nuovo (tema bianca, non come prima)

la maestra che ha cambiato, pero' non e' che l'ha visuta male ( in apparenza)



La scuola: e' un po' pesante secondo me, (laureato con i lodi) pero' trovo conforto nell'idea che la curricula e' importata da una delle compagnie piu' attendibili negli Stati Uniti.

l'orario della scuola: dalle 8 alle 3:30.



di mattina si alza quasi sempre la prima perche' vuole essere la prima arrivare in classe. diversamente dalla sorella piu' piccola che dorme tardi e si alza tardi. lei dorme sempre la prima alla 8:30-9:30, e si addormenta subito.

due volte in totale ho notato casi di sonnambulismo.



insomma, ho pensato di scrivere in dettagli per crearvi un panorama chiara.



lo stato della bimba in complesso secondo me (incluso psicologico, fisico, relazioni interpersonali, etc), secondo me da 1 a 10 le do 9. posso dire che sara' una ingeniere che piu' interpretare i risultati, cerca di capire in profondita' un fenomeno.



grazie di nuovo,

Adi,

Tirana.

Commenti

  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Adi,
    benvenuta nel Forum di GuidaPsicologi. Da quanto scrivi mi chiedo se i cambiamenti (come la cameretta) siano stati consultati con lei. La nuova sorellina e la classe sono altri cambiamenti che potrebbero averla resa insicura o forse frustrata perché sono avvenuti senza consultarla e nei momenti di stanchezza escono sotto forma di pianto. Puoi anche rivolgere una domanda pubblica ai nostri professionisti: https://www.guidapsicologi.it/domande Sono certa sapranno orientarti al meglio.

    Facci sapere!
    A presto
  • Marisa44Marisa44
    Inizia a piangere quando le dite di andare a letto o quando è sola? Potrebbe essere un modo per attirare l'attenzione. Lo fa anche nel weekend?
  • AdiMulajAdiMulaj
    Ciao Marissa. Piange solo quando si mette a letto per dormire.
    Anzi piange fino al punto che si tremava, e pure lei stessa cerca di capire perche'. anzi fa dei gesti tipo colpisce con le mani il fronte della testa per capire la ragione.
  • Sandra66Sandra66
    Hai fatto degli esami medici? Anche solo le analisi del sangue per sapere se tutti i valori sono giusti?
  • Moreno18Moreno18
    Sembra che abbia paura di qualocosa? E farla dormire con voi per qualche giorno e vedere se piange?
  • Leonardo56Leonardo56
    È probabile che sia triste o impaurita per qualcosa. In casa credi che abbia percepito delle tensioni?
  • AdiMulajAdiMulaj
    Salve
    Dopo giorni di attenzione siamo riusciti di individuare la ragione.
    Siccome ha pensato che lei fosse gelosa allora mia moglie le ha detto tre giorni fa che la piccola mi sta dando fastidio e che con te ero molto piu' contenta.

    Subito dopo lei ha dato segni di sollievo e che pure la sera sucessiva fa dormito subito.

    Cosa che mi preoccupa: il suo modo di gestire "la rabbia " mantenendolo dentro e non parlare.

    La bimba che le viene dietro la esprime parlando: pappa' basta di fare cosi'. Non e' buono cosi'. Mi hai fatto male dirmi cosi' e, subito "dimentica" e viene ad abbracciarmi.


    Per capitolare: crediamo molto che sia gelosa, ma non accetta il fatto che la bimba e' un male. Forse e' cosi'....


    Grazie a tutti
  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Adi, mi fa piacere che abbiate risolto. La nascita di una sorellina, anche se in apparenza è motivo di gioia, provoca delle insicurezze nei fratellini più grandi. Loro non hanno gli strumenti per farlo capire ai genitori e cercano altre vie, come il pianto, bagnare le coperte o altri segnali. Il mio consiglio è di parlarle e farla sentire importante anche nella gestione della neonata, per esempio facendole fare da babysitter, ovviamente sotto la vostra supervisione. Un abbraccio.
  • Mafalda2Mafalda2
    Forse più che rabbia, si tratta di frustrazione e paura per vedersi messa in secondo piano. Ma si sente in colpa e per questo si 'limita' a piangere.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie