Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Attrazione fisica verso zia

GiuseppeConteGiuseppeConte
modificato April 2019 in Sesso e sessualità
Donna bellissima, di quelle che nonostante siano oltre i 50 ti catturano lo sguardo. Ne sono sempre stato molto attratto e non so se tutto dipenda dal fatto che sia stata la prima donna che abbia visto nuda, di persona, in età pre adolescenziale. Credevo che crescendo la cosa si sarebbe spenta da sola, ma, invece, non ha fatto altro che peggiorare. È una persona abbastanza disinibita e non ha problemi a rischiare situazioni in cui potrei vederle, ad es., le tette in un cambio di costume o abbassandosi a raccogliere qualcosa pur indossando una veste scollata senza reggiseno. Non lo in presenza di tutti, ma con me non mostra alcun tipo di reticenza. Negli anni è capitato spesso di trovarmi in circostanze nelle quali ho potuto vederla senza veli (a seno nudo soprattutto) come tante volte è capitato di salutarla con i canonici due baci, ma in maniera da sfiorarci le labbra. È anche capitato che, dopo cena, ubriaco, l’ho salutata appoggiandole le mani sulle guance e baciandola in bocca a stampo. Io ho realizzato ció che avevo fatto solo qualche istante dopo e volevo sprofondare dalla vergogna temendo una sua reazione, che, peró, non c’è stata affatto. La cosa, peró, sta sfuggendo di mano. Sono piuttosto bravo a fare massaggi e lei a volte mi chiede di fargliene uno. Io non aspetto altro. Le ultime due volte ho voluto rischiare di chiederle di togliere la parte superiore del costume e lei lo ha fatto senza battere ciglio. Così ho vinto ogni inibizione e non ho evitato alcuna parte del suo corpo (senza esagerare), gambe, schiena, glutei e sono arrivato a massaggiare le parti laterali del dorso (era a pancia in giu ovviamente) toccandole la base dei seni. Per lei tutto normale. Fortuna ha voluto che il suo telefono squillasse. Due minuti ancora e le avrei toccato il seno in modo molto meno professionale facendo capire chiaramente che il passo successivo sarebbe stato inequivocabile.
Il punto è: sono consapevole di quanto sia sbagliato tutto ció, ma non provo il minimo risentimento o disgusto al pensiero che sia mia zia. Ci farei sesso come fosse una conoscente.
Come si puó placare questo desiderio? È una cosa grave?

Commenti

  • Tania28Tania28
    Ciao, da quanto scrivi mi pare di capire che tu sia abbastanza giovane. Probabilmente sei nel mezzo della tempesta ormonale classica dell'adolescenza e quindi è normale provare desideri verso un po' tutto quello che si muove.... Secondo me però faresti meglio a cercare ragazze della tua età. I tuoi genitori come vedono questa tua attrazione nei confront della zia?
  • GiuseppeConteGiuseppeConte
    Purtroppo no. Ho poco più di trent’anni ed anche una compagna con cui convivo da diverso tempo. Preciso che quanto detto in precedenza non è mai accaduto con altre donne della famiglia (zie,cugine ecc.).
    La cosa strana è che con lei non provo quel distacco che avverto, ad es., con altra zia o cugina e che mi porta a non immaginare nemmeno l’ipotesi di aver rapporti di diversa natura con queste ultime.
    Credo che parecchio abbia influito il vederla nuda in talune circostanze e soprattutto che sia stata la prima donna che abbia visto nuda in carne ed ossa (avevo 12/13 anni). Oltre al fatto che la trovo una bomba sexy, ovviamente.
  • GiuseppeConteGiuseppeConte
    Tra l’altro, il fatto che lei non si sottragga alla “partecipazione” alle situazioni ambigue che a volte si vengono a creare non fa che gettare benzina sul fuoco. Se mi chiedi di spalmarti la crema solare e vedi che non mi limito a ció che hai chiesto in quanto trasformo la cosa in un massaggio in cui, nel procedere dalla schiena ai polpacci, ti accarezzo i seni nella parte che fuoriesce dalla sagoma del corpo steso a pancia sotto e ti tocco il culo in ogni modo che mi venga in mente... e non solo non mi fermi non mostrando disagio, ma mi chiedi di continuare.. io che devo capire?!? Una donna del genere lo capisce benissimo che se un uomo, nipote o meno, ti da quelle “attenzioni” è perchè la desidera e dicendo di proseguire puoi mandarlo in tilt. Pertanto se io non sono normale, non lo è neanche lei.
    Credete sia il caso di parlarle chiaramente e dirle tutta la verità in modo che sia lei ad evitare certe situazioni, oppure lasciare le cose allo stato dei fatti?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie