Aspettare un bambino da un ragazzo che non gli importa. Cosa fare in questo caso?

GiovannaUbaldiGiovannaUbaldi
modificato September 2020 in Crisi adolescenziali

Buonasera a tutti,

Sono una ragazza di 19 anni, con alle spalle una situazione sentimentale complicata.

Ho bisogno di un consiglio urgente che mi sollevi il morale perché non ne posso più.

Da non molto frequento un ragazzo che non vedo molto spesso, a causa della lontananza, ma che di me si interessa poco, se non proprio niente, a parte quando siamo insieme.

Lui è un bellissimo ragazzo, sveglio, attraente, ma molto misterioso ed io mi sono innamorata proprio di questo aspetto.

Il fatto è che la nostra relazione va avanti da un bel po', lui mi chiama e io corro, ma di lui non sono mai riuscita a sapere molto della sua vita, anche se qualche mese fe ho scoperto tramite i social che forse, è fidanzato con una ragazza che abita nella città in cui risiede e mi sono sentita malissimo, perché desideravo fossi l'unica con la quale condividere i bei momenti e l'intimità.

Lui, tra l'altro, nasconde la sua relazione con lei, ma io lo so che è impegnato e per questo motivo non mi considera nemmeno, o almeno mi considera poco.

La cosa grave e che mi tormenta è che da un paio di settimane non lo vedo perché è fuori al momento, ma oggi, in seguito ad alcuni sintomi, ho fatto il test di gravidanza ed è risultato positivo, ora non so cosa fare, sono nella disperazione più totale. Non ho né un'amica alla quale confidarmi e né un parente stretto che mi possa stare vicino, almeno nel momento in cui affronterei i miei genitori, severi e tradizionalisti.

Il padre del mio bambino, ventiseienne, inoltre, è lontano da me e nemmeno gli importerebbe qualora gli dicessi che ho un'importante notizia da dargli.

Io, però, voglio tenere il bambino, mi sembra sbagliato abortire, in fondo è il figlio del ragazzo che desidero e di conseguenza ho un motivo in più per portare avanti la gravidanza.

Da un lato però mi sento davvero male, piango spesso e vorrei che ci fosse qualcuno che mi aiuti in questo momento, mi sento così sola, così impaurita che mi sembra di svenire, di non riuscire ad affrontare tutto questo.

Cosa devo fare? Cosa mi consigliate?

Per favore, se riuscite, rispondete al più presto.

Vi auguro una buona serata.

Commenti

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    Buongiorno e benvenuta cara Giovanna. La sua storia colpisce sia per la sofferenza che si trova ad affrontare in un periodo così particolare e sia per il bel sentimento che batte dentro di lei. L'amore per un ragazzo purtroppo non presente e per un bambino che a breve lo sarà.

    Io potrei dirle che sarebbe comunque consigliabile comunque comunicare al padre dal bambino la sua decisione così come ai suoi genitori, a prescindere da come la prenderanno. Ma non posso calarmi nella sua realtà senza rischiare di essere superficiale e banale. Per questo le suggerirei al più presto di entrare in contatto col suo medico di famiglia, che saprà darle le prime indicazioni fondamentali, compresi dei riferimenti utili di supporto psicologico e anche pratico, nel caso in cui lei dovesse affrontare un percorso da ragazza madre.

    Inoltre potrà vedere se nella sua zona esistono dei gruppi di aiuto che possano essere di sostegno anche per persone come lei, che hanno semplicemente il sacrosanto bisogno di essere ascoltate, di sentire un po' di vicinanza, di essere prese per mano e aiutate ad affrontare la strada e le decisioni da prendere, farlo con responsabilità e serenità

    Io le auguro di cuore di avere la sua opportunità di vivere in pace e amore il suo presente e confidare in un felice futuro.

    Un saluto con affetto e incoraggiamento.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie