Arrabbiarsi col terapeuta perché non ha saputo consolarmi. È per sfogare la mia tristezza?

Vale97Vale97
modificato September 2020 in Elaborazione del lutto

Oggi sono stata al funerale. Due giorni fa se ne è andata una donna fantastica, che per qualche anno della mia adolescenza ha anche contribuito alla mia educazione.

Tornata dal funerale ero distrutta, al che ho scritto al mio terapeuta per trovare un po’ di conforto, che non ho ricevuto in quanto mi ha solo risposto “mi dispiace”.

Adesso sono arrabbiata con lui perché non ha saputo confortarmi, non c’è proprio ora che ho bisogno di aiuto a superare il momento. È possibile che io stia riversando la tristezza della perdita in rabbia nei confronti del terapeuta?

Commenti

  • Andrea_C_3Andrea_C_3

    Buonasera,

    mi dispiace del suo lutto per cui le rivolgo le condoglianze. So bene che non è cosa facile. Se a breve avrà appuntamento con il suo terapeuta, provi a parlarle di queste sue sensazioni, ma senza polemiche o rancori. Magari tramite messaggi è difficile per tutti e due esternare.

    Se ritiene di volerlo fare, ci racconti qualcosa di questa persona per lei tanto importante.

    Un abbraccio.

  • Vale97Vale97

    Grazie.

    Avrò sicuramente modo di parlarne al prossimo appuntamento, mi ha un po’ deluso...

    Lei... beh, è riduttivo scrivere qualche riga per onorarla come si deve. Era la persona più buona, brava, umile, disponibile che possa esistere al mondo. Ottima consigliera, sempre pronta ad accoglierti in un suo caldo abbraccio, sempre pronta ad ascoltare, aiutare chi si trova in difficoltà, volontaria in tante associazioni. Un modello da seguire. Sarà dura, ancora non riesco a credere che la sua vita terrena sia terminata... mi sembra di vivere in un sogno, sto aspettando di svegliarmi e vederla sorridere davanti a me.

  • Andrea_C_3Andrea_C_3

    Mi ha fatto piacere sapere di questo suo rapporto con una persona amorevole ed altruista. Dovremmo tutti ispirarci a certi modelli. Lo farò io. Lo faccia anche lei e magari già lo fa. Ogni volta che aiuterà qualcuno e si rapporterà con gentilezza verso se stessa e gli altri, quella persona rivivrà in lei. Si aiuti con la meditazione quotidiana, per gestire i sentimenti di tristezza e rabbia e alimentare quelli di benevolenza e apertura.

  • Vale97Vale97

    Grazie davvero, non sa quanto piacere mi abbiano fatto queste sue parole.

  • Andrea_C_3Andrea_C_3
    modificato September 2020

    Grazie a lei.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie