Ansia generalizzata nonostante cura farmacologica

SilviaBattilaniSilviaBattilani
in Paure, ansie e fobie

Ciao a tutti, sono una ragazza di 23 anni e attualmente studio all’Universitá. Ho sempre vissuto una vita abbastanza tranquilla e ho avuto una bella infanzia..diciamo che non ho mai sofferto di ansia prima di due anni fa, neanche sapevo cosa realmente fosse.. Tutto è iniziato appunto circa due anni fa quando dopo un periodo di stress causa studio e ambiente universitario decido di smettere di fumare (non sono mai stata una fumatrice accanita, quando ero a casa dai miei non fumavo nemmeno e stavo bene, non ci pensavo). Dopo il primo mese non facevo altro che pensare “che avevo smesso di fumare e che dovevo resistere”, ma non era semplice astinenza, era un pensiero fisso che mi faceva stare male, fino a che una mattina non mi svegliai con l’ansia (peso al petto, respiro affannoso e angoscia). La situazione é precipitata in poche settimane e all’ansia si è aggiunta la depressione con tanto di ruminazioni e ossessioni, ho deciso quindi di farmi curare da una psichiatra perché stavo troppo male. Sono stata meglio, nonostante qualche episodio di ansia iniziai a stare davvero meglio. Il punto peró è che probabilmente non ho risolto il problema perché da quando è iniziata la primavera ho di nuovo l’ansia generalizzata, senza motivo. La cosa che non mi spiego é che, poiché ripresi a fumare dopo essere stata male, Spesso ripenso al fatto di non essere riuscita a smettere di fumare e mi sento in colpa, addirittura quando sono a casa dei miei genitori, dove non fumo, mi sento irrequieta proprio perché non posso farlo, come un circolo vizioso. Avrei bisogno di un consiglio su come affrontare questa situazione.. da qualche tempo faccio psicoterapia ma non sono molto migliorata.

Grazie

Commenti

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    Nonostante sia giovane, la sua età è proprio un tipico periodo difficile, fatto di grandi cambiamenti ed incertezze. Quindi è assai più comune di quanto si creda che ragazze della sua età si trovino a ricorrere a dei professionisti per un trattamento dell'ansia, ad esempio.

    Lei sta ancora assumendo psicofarmaci? E la psicoterapia, che non sente come determinante, da quanto tempo la ha intrapresa?

  • SilviaBattilaniSilviaBattilani

    Sono in terapia da 1 anno e mezzo, anche se adesso sto iniziando un po’ a scalare. Ho fatto circa 5 sedute di psicoterapia EMDR, la mia psicoterapeuta mi ha fatto fare esercizi di mindfullness ma per adesso non vedo molti miglioramenti..

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    La psicoterapia può aver bisogno di più tempo per iniziare a dare effetti.

    Gli esercizi midfulness andrebbero praticati tutti i giorni per almeno due mesi, altrimenti è dura stabilire, anche lì, un'efficacia.

  • Vicky63Vicky63

    ciao anch'io sono in terapia da un anno ma ho pensieri ossessivi perchè non riesco accettare il passato mi sento sbagliata e in colpa faccio difficoltà a vivere il presente,vorrei uscire da questo tunnel anche se ragionando razionalmente mi rendo conto però la parte emotiva mi sovrasta. capisco la tua difficoltà bisognerebbe lasciare andare ciò che la mente tende in continuazione ad ammonirci con sensi di colpa

  • SilviaBattilaniSilviaBattilani

    Si sono d’accordo.. il problema è che sto male proprio fisicamente dal nulla. Senza un motivo apparente, anche se mi sforzo per capire cosa ci potrebbe essere che non va non riesco a trovare una soluzione

  • Vicky63Vicky63

    mi rendo conto di ciò che mi stai comunicando , forse il tuo corpo sta cercando di trasmettere un disagio che hai interiormente ci sentiamo separati dalla mente con il corpo è faticoso vedrai con il tempo attraverso la psicoterapia potrai affrontare il tutto con maggiore tranquillità, la soluzione siamo noi stessi!

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie