Anniversario di morte e non mi hanno considerata

Elena768Elena768
modificato 25 January in Elaborazione del lutto

Ciao, mi chiamo Elena ed ho 44 anni. Da circa 8 anni mi sono trasferita per lavoro a 160km dai miei genitori e i miei due fratelli. 2 anni fa mio padre è mancato. Premetto che i miei genitori sono sempre stati credenti e praticanti. Il primo anniversario mia madre ha organizzato la messa di commemorazione la domenica sera...ha invitato i preti a cena con i miei fratelli ma evidentemente non ha pensato che sarebbe stato difficile per me partecipare anche perché lavoro in un altra regione a quasi due ore di treno ed ho 2 bimbi all'asilo. Ho deciso di non andarci perché non invitata, non considerata e nei giorni successivi ho fatto presente la cosa.Quest'anno per il covid non sarei potuta andare perché in un altra regione. Ma mia madre non mi ha avvisato del giorno della messa e neanche i miei fratelli. L'ho saputo 4 gg dopo solo perché ho chiesto a mio fratello se sarebbe stata la domenica seguente..Ho chiamato mia madre arrabbiatissima perché il 1anno ci sono rimasta male e glielo avevo pure detto...ma non è servito. Non so neanche perché lo ha fatto... le ho detto solo che con me ha chiuso. Mi sento profondamente delusa, sola e non considerata dalla mia famiglia solo perché non abito li vicino..

Commenti

  • Raffaello8Raffaello8
    modificato 25 January

    Forse non ti hanno chiamata perché sapevano che comunque non saresti potuta andare e quindi non volevano disturbare, non so.

    Comunque, ti capisco che ci sei rimasto male, sarebbe dispiaciuto molto anche a me nella tua situazione.

    Penso che dovresti parlarne di nuovo con loro per avere delle spiegazioni.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie