Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

3 anni. Soffre di temper tantrum?

Sissi90Sissi90
in Psicologia infantile

Buongiorno. Sono una mamma di una bambina che a fine settembre ha compiuto 3 anni. Solitamente è una bambina dolce e tranquilla ma ha anche, da sempre, un bel caratterino. È una bambina molto sveglia e intelligente, con un bagaglio lessicale superiore agli altri bambini. (me lo dicono in tanti) Da quando ha compiuto tre anni, in concomitanza con l'inizio della della scuola materna, ha degli episodi di ira violenti, con urla, strilli a più non posso. L'inserimento alla materna è stato problematico soltanto la prima settimana (piangeva quando io e il papà l'accompagnavamo ma smetteva pochi minuti dopo essere andati via). Adesso ci va con piacere, così come andava con piacere al nido. Mi sono documentata e credo si tratti di temper tantrum ma ho paura che possa esserci qualche altro motivo o che io e il papà non siamo capaci di gestire al meglio questi episodi. Adesso che aveva superato i cosiddetti terribili due, speravamo in un periodo più tranquillo e invece..

Racconto l'episodio che si è verificato ieri sera: Lei e il papà stavano giocando sul divano fin quando non è arrivata l'ora per il papà di cenare e di interrompere i giochi. Nonostante l'avessimo avvisata che di lì a poco papà avrebbe dovuto mangiare si è fatta prendere dalle crisi più violente. Strilli a più non posso e diceva "Papà butta la pappa, non mangiare! " tirava inoltre continuamente la tovaglia rischiando di far cadere tutto a terra. Io la prendevo e mettendola da parte cercavo di spiegarle che adesso papà doveva mangiare e che appena finito sarebbe tornato da lei, ma non ragionava ed era fuori di sé.. Abbiamo cercato di ignorarla e niente, le abbiamo detto che se avrebbe continuato così papa non avrebbe più giocato con lei e gli strilli sono aumentati. Chiedeva di fare la pace tra le urla ma comunque il papà per lei non doveva mangiare. Sinceramente quando si comporta in questo modo è davvero dura per noi mantenere la calma.. Vorrei capire se noi genitori stiamo sbagliando qualcosa.. Anche stanotte in verità, si è svegliata urlando, forse presa da un brutto sogno.. Tra le urla riuscivo solo a capire "volevo aiutare" ma non riuscivamo a calmarla perché fuori di sé.

Io e il papà ci sentiamo, a volte, davveroa demoralizzati, sopratutto quando gli episodi succedono di notte..

Questi episodi non si manifestano mai quando io e lei rimaniamo da sole, forse perché cerco sempre di prevenire il capriccio, ad esempio cerco sempre di terminare i miei servizi prima di dedicarmi a lei oppure le prometto una cosa se lei ne fa un'altra (ad esempio se non vuole fare il bagnetto le prometto che dopo aver fatto il bagnetto le concedo di vedere un cartone animato), o prima di andare da qualche parte le dico che se fa I capricci andiamo via subito o che ci andiamo ma non deve fare i capricci quando dobbiamo andare via (questa cosa funziona soltanto a volte). Vorrei capire se il mio modo di agire è corretto o sbagliato e in che modo dovremmo gestire questi episodi che danno nell'occhio anche ai vicini di casa, che ci dicono che la sentono sempre piangere, facendoci sentire dei cattivi genitori. Grazie e mi scuso per essermi dilungata troppo.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie