Un telegramma dall'inconscio

Alcune malattie organiche possono avere un'origine psichica, cioè possono svilupparsi a causa di eventi stressanti che abbassano le nostre difese immunitarie.

15 APR 2017 · Ultima modifica: 20 APR 2017 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Un telegramma dall'inconscio

"Il sintomo è un telegramma dall'inconscio".

È quanto afferma la Società Italiana di Medicina Psicosomatica (SIMP) per spiegare il legame tra corpo e psiche. Secondo la concezione psicosomatica infatti, gran parte delle malattie organiche possono avere un'origine psichica, cioè si possono sviluppare in seguito ad un evento stressogeno prolungato, il quale non trovando un diverso canale espressivo si esprime attraverso il corpo.

La parola stress è un termine derivato dalla fisica e si riferisce a delle forze che applicate ad un corpo/oggetto portano alla deformazione. Secondo la psicosomatica, quando lo stress supera un certo livello, produce un fallimento delle risposte fisiologiche e psicologiche che normalmente mantengono in equilibrio il sistema (principio di omeostasi); per cui la conseguenza è una maggiore vulnerabilità alle malattie.

Gli eventi stressanti che possono portare allo sviluppo di una malattia, possono essere molteplici, ma in realtà sono le caratteristiche di personalità a determinare se quell'evento stressante provocherà o meno la nascita di una determinata patologia organica. In quest'ottica ogni sintomo, come si diceva all'inizio, è un messaggio dell'inconscio, è un modo dell'inconscio di esprimere un conflitto che trova nel corpo la sua rappresentazione. Si può dire quindi che il nostro corpo è il teatro in cui si svolgono le rappresentazioni dei nostri conflitti interiori.

La comunicazione umana, prima ancora che con il linguaggio, si esprime attraverso il corpo: il neonato fin dai primi giorni di vita comunica con la madre e con le altre figure che si prendono cura di lui, tramite il pianto, il sorriso, e tutte le manifestazioni corporee con le quali esprime il benessere o il malessere. È solo in un secondo momento, intorno ai 12-18 mesi che cominciano a comparire le prime parole-frasi che vengono utilizzate per comunicare in maniera intenzionale, fino allo sviluppo completo del linguaggio che avviene durante le varie tappe evolutive, arrivando a sviluppare una maggiore capacità di esprimere pensieri ed emozioni in maniera via via più articolata e complessa.

Ma perché è l'inconscio che invia il telegramma e non la parte cosciente dell'individuo? Perchè generalmente i conflitti che causano la nascita delle malattie organiche, sono di natura inconscia, cioè non hanno trovato una strada per esprimersi a livello cosciente. Questo accade soprattutto nelle persone che, per molteplici motivi, non riescono a dare voce alle proprie emozioni e che spesso non ne sono nemmeno consapevoli. Le emozioni pertanto rimangono confinate nell'inconscio, ma dato che per loro propria natura devono trovare una strada per esprimersi, a quel punto la strada potrà essere quella del sintomo somatico, che si esprimerà tramite un organo o apparato con uno specifico significato simbolico.

Per concludere, in un certo senso tutte le nostre malattie presentano un significato simbolico, esprimono cioè ciò che a livello cosciente non siamo in grado di esprimere, e attraverso il corpo ci permettono quindi di venire a conoscenza di verità altrimenti incomunicabili.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Luisa Scopelliti

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su stress