Smettere di fumare: consigli per superare l’ansia

Come superare l'ansia che si presenta quanto si cerca di smettere di fumare? Scoprilo leggendo il nostro articolo!

22 MAG 2018 · Tempo di lettura: min.
Smettere di fumare: consigli per superare l’ansia

«Penso che la sigaretta abbia un gusto più intenso quand'è l'ultima. Anche le altre hanno un loro gusto speciale, ma meno intenso. L'ultima acquista il suo sapore dal sentimento della vittoria su sé stesso e la speranza di un prossimo futuro di forza e di salute», Italo Svevo.

Scopri com'è la tua relazione con il tabacco!

Cosa ti piacerebbe conoscere?

Il tuo livello di dipendenza dalla nicotina o il tuo livello dei sintomi dell'astinenza?

Svolgi prima il test che più ti si addice: http://bit.ly/2IlAIY5 e scopri poi cosa significa il risultato ottenuto!

Risultati test sul livello di dipendenza dalla nicotina

Da 0 a 14 punti: dipendenza molto bassa
Nonostante tu senta un forte impulso a fumare, il tuo corpo non dà segni di essere dipendente dalla nicotina. La tentazione di accendere una sigaretta è più forte quando sei annoiato, stressato o in compagnia di altri fumatori.
Questo vuol dire che se volessi smettere di fumare, potresti farlo tranquillamente senza dover prendere medicine.
Se la dipendenza non è forte, i sintomi dell'astinenza non sono tanti né persistenti. Potresti iniziare identificando le situazioni che ti portano a fumare e cercare di resistere.
Da 15 a 29: dipendenza bassa
Nella tua routine ci sono varie situazioni che funzionano come grilletto per la tua voglia di fumare. È importante saperle riconoscere e pensare a come affrontare l'ansia e i sintomi dell'astinenza.
La dipendenza da nicotina ha cause fisiche e psicologiche. Se vuoi smettere di fumare, è importante che consideri le strategie psicologiche e cognitive per farlo, oltre a verificare con uno specialista le necessità di completare il trattamento con delle medicine.
Da 30 a 34 punti: dipendenza media
Fumare per te è più di un'abitudine: hai bisogno di farlo ogni volta che ti viene l'impulso. Il tuo corpo sente il peso della dipendenza moderata alla nicotina, rispondendo con alcuni sintomi di astinenza quando non puoi farlo.
È importante che ti fermi ad analizzare i motivi per cui dovresti smettere di fumare e quello che potresti guadagnare facendolo. Se decidi di fare questo grande passo, oltre all'aiuto specializzato cerca l'appoggio della tua famiglia e dei tuoi amici.
Da 35 a 50 punti: dipendenza alta
Per la quantità di sigarette che fumi, per il bisogno di farlo e per l'ansia che senti quando non puoi fumare hai chiaramente una relazione di alta dipendenza con la nicotina.
Smettere non sarà semplice, però è possibile e altamente raccomandabile! È la strada giusta affinché tu possa godere di nuovo di una buona salute fisica e mentale.
Essendo la tua dipendenza piuttosto alta, avrai sicuramente bisogno di medicine per controllare i sintomi dell'astinenza. Cerca uno specialista di fiducia e parla con lui dettagliatamente, per capire il processo che dovrai affrontare. Non dimenticare di iniziare una terapia per essere capace di affrontare tutta la carica emozionale.
Da 51 a 60 punti: dipendenza molto alta
Per te è quasi impossibile immaginare una routine senza sigarette. Senti già l'effetto che fumare provoca sul tuo corpo, con problemi respiratori, agitazione e calo delle difese, per esempio. Nonostante questo, la voglia di continuare a fumare è più forte.
Interferiscono una serie di fattori comportamentali ed emotivi, oltre ai sintomi dell'astinenza da nicotina. È altamente raccomandabile che consideri la possibilità di dire basta a questa dipendenza.
Le medicine ti aiuteranno, ma non possono essere la tua unica risorsa. Avrai bisogno di combinare diverse strategie dal momento che, arrivati a questo punto, ci sono molte catene da rompere, inclusa la dipendenza psicologica dalla sigaretta. Cerca l'aiuto di un professionista e conta sull'appoggio di familiari e amici.

Risultati test sul livello dei sintomi dell'astinenza

Da 0 a 15 punti: astinenza bassa
Il tuo punteggio suggerisce che hai avuto pochi sintomi di astinenza fino a questo momento. Se hai smesso di fumare qualche giorno fa, è normale che l'intensità dei sintomi aumenti.
L'importante è tener conto del fatto che attraversare momenti nei quali l'ansia sembra dominarti fa parte del processo si abbandono del tabacco. Non scoraggiarti! Assicurati di avere un piano per gestire queste situazioni, specialmente perché molte crisi sono inaspettate.
Da 16 a 30 punti: astinenza media
Il tuo punteggio indica che gli effetti derivanti dall'aver smesso di fumare sono già evidenti nella tua routine, influenzando il tuo fisico e il tuo benessere emotivo. I sintomi sono moderati ed è possibile che tu abbia bisogno dell'aiuto di un professionista per controllarli, sia attraverso una psicoterapia che con i farmaci adatti a diminuire gli effetti dell'astinenza da nicotina.
Agitazione, nervosismo, mancanza di volontà: hai cercato l'aiuto della tua famiglia e dei tuoi amici? Parlare di come ti senti ti aiuterà ad affrontare i primi giorni e le prime settimane.
Da 31 a 45: astinenza medio - alta
Il tuo punteggio suggerisce che i sintomi dell'astinenza sono medio - alti, e questo di fa sentire abbastanza a disagio. Oltre alla dipendenza fisica, senti il peso della dipendenza emotiva dal tabacco e ti manca la socializzazione e tutto quello che comportava il "momento della sigaretta".
Raccogli tutte le tue forze per continuare! I sintomi dell'astinenza dalla nicotina normalmente diminuiscono a partire dalla seconda settimana dopo aver smesso di fumare. A parte questo, non devi affrontare le difficoltà da solo/a. Puoi ricorrere a una terapia di gruppo, a una terapia individuale e alle medicine per sostituire la nicotina.
Dai 46 ai 60 punti: astinenza alta
Il tuo punteggio indica che i sintomi dell'astinenza che senti sono importanti. Pensa che, passato questo picco, inizieranno a diminuire.
Vincere la dipendenza dal tabacco non è semplice e molte persone hanno bisogno di più di un tentativo per riuscirci. Non scoraggiarti! Se inizi con l'aiuto giusto, portando avanti una terapia sostitutiva della nicotina (con cerotti, gomme da masticare o pastiglie) e prendendoti cura della parte emotiva, sarà più facile raggiungere il tuo obiettivo. La tua salute fisica ed emotiva valgono questo sforzo.

Come ogni anno, il 31 di maggio si celebra la Giornata mondiale senza tabacco. Secondo i dati del rapporto "Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia", promosso dal Ministero della Salute e relativo al biennio 2014 - 2016, nel nostro paese sarebbe calato il numero di fumatori di 1,4 milioni dal 2008 al 2016. Nel frattempo, sono tanti gli uomini e le donne di tutte le età che cercano di smettere di fumare utilizzando diversi metodi, dai farmaci alla sigaretta elettronica o semplicemente abbandonando il tabacco da un momento all'altro.

Consigli per smettere di fumare e per superare l'ansia

Tuttavia, quando si smette di fumare, entrano in gioco diversi sintomi a livello fisico e mentale che non permettono di lasciare il tabacco così facilmente. Ansia e stress, infatti, compaiono fin dalle prime ore e possono causare una ricaduta.

Come superare l'ansia che si presenta quanto si smette di fumare? Ecco alcuni consigli.

Ricorda l'obiettivo

In ogni momento, è bene ricordare qual è il nostro obiettivo e, soprattutto, i benefici conseguenti allo smettere di fumare. È bene informarsi su tutti i vantaggi per la salute e anche sulle conseguenze negative che il tabacco ha sul nostro benessere. Fumare, infatti, è responsabile dell'85% dei casi di cancro ai polmoni.

Potete utilizzare un diario o un'app per iniziare a monitorare quanto fumate, e poi scoprire tutti i benefici per la salute e a livello economico di cui beneficerete non appena avrete smesso.

shutterstock-425816872.jpg

Evita le situazioni rischiose

Uno dei rischi che porta nuovamente ad accendersi una sigaretta è quello di trovarsi in un ambiente con persone che fumano. Soprattutto per i primi tempi, evitate questi luoghi e cercate di dedicarvi a nuove attività per mantenervi occupati e per non cadere nuovamente in tentazione. Se invece siete in qualche modo costretti a frequentarli, cercate di rinforzare la vostra scelta osservando il comportamento dei fumatori e quanto siano schiavi di questa sostanza

Conduci uno stile di vita sano

Quando si smette di fumare si rischia di spostare la propria dipendenza su altre sostanze, ad esempio sugli alimenti zuccherati. Al contrario mantenere una dieta equilibrata, bere acqua, fare esercizio fisico e non esagerare con alcol o caffè, ci permette di migliorare la nostra salute ma anche di mantenere lontana la tentazione e l'ansia di tornare a fumare.

Trova dei sostituti

Il tabacco non crea dipendenza solamente a livello fisico ma anche a livello psicologico. Il gesto di accendersi una sigaretta, infatti, può essere una delle cose che più vi mancherà in assoluto. Cercate di sostituire questo gesto con l'utilizzo di gomme da masticare senza zucchero, grissini, carote, ovviamente senza esagerare.

Impara a rilassarti

Al contrario di quello che si crede, fumare non rilassa anche se, con il passare degli anni, questo gesto viene associato a pensieri come fare una pausa e a scaricare il nervosismo. Imparate nuovi metodi per allentare le tensioni, ad esempio imparando delle tecniche di rilassamento o iscrivendovi a un corso di mindfulness.

shutterstock-552541195.jpg

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in smettere di fumare.

Lascia un commento

ultimi articoli su smettere di fumare