Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Si può tornare insieme con la terapia di coppia?

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Non si tratta solamente di placare i litigi ma di utilizzarli come spunto per migliorare la vita di coppia.

8 NOV 2017 · Tempo di lettura: min.
Si può tornare insieme con la terapia di coppia?

https://www.guidapsicologi.it/terapia-di-coppiaIn che modo può essere utile una terapia per una coppia che, dopo una separazione, cerca di riconciliarsi?

Sono innumerevoli le motivazioni che possono portare due personea separarsi. Abitudine, incomprensioni, poca sincerità o tradimento sono solo alcune delle ragioni che possono causare la fine di una relazione. Eppure, nonostante divorzi e separazioni siano all'ordine del giorno in Italia, in alcuni casi esistono persone che decidono di riconciliarsi e di darsi una seconda opportunità. Ovviamente ciò non può voler dire partire completamente da zero visto che una parte della propria vita è stata già vissuta insieme e le cose da risolvere, per non cadere nello stesso finale, sono tante.

In questo caso, può essere di grande aiuto la terapia di coppia. Prima di percorrere questo percorso insieme, però, è necessario che entrambi i soggetti abbiano l'intenzione sincera di riconciliarsi. Dev'essere una decisione condivisa, indipendentemente che la terapia abbia inizio prima, durante o dopo la separazione.

La buona riuscita di una terapia di coppia, dunque, dipende anche dalla reale disponibilità e volontà dei due individui di mettersi di nuovo in gioco. Non si tratta, infatti, di un percorso facile o privo di ostacoli.

Quando si prende la decisione di seguire una terapia di coppia, è importante rivolgersi a un buon professionista esperto che possa aiutarvi a creare le basi della vostra riconciliazione e del vostro futuro. Le sedute non avvengono individualmente ma con entrambi i partner in modo tale che lo psicoterapeuta possa osservare dal vivo tutti i conflitti che sorgono all'interno della coppia. Il terapeuta non è solo un mero spettatore di ciò che sta avvenendo all'interno della relazione, ma ha anche il compito di dare piccoli suggerimenti per cercare di trasformare - poi superare - il conflitto e di offrire nuove prospettive sullo stare insieme.

Un'altra funzione indispensabile della terapia di coppia è quella di rieducare i due pazienti per permettere a entrambi di imparare come funziona una relazione sana e come risolvere i conflitti che si possono presentare giorno dopo giorno all'interno della relazione. Lo psicoterapeuta dovrà apportare esempi già vissuti o altri che si potrebbero presentare nel futuro. Ciò è fondamentale per poter aiutare ad andare avanti senza mettere in atto quegli schemi disfunzionali del passato. Un altro supporto importante può essere offerto sul fronte della comunicazione, area che molto spesso non funziona perfettamente e che causa molti problemi o incomprensioni. Un buon dialogo, invece, può essere molto efficace per creare un rapporto sano ed equilibrato.

L'educazione della coppia e la disponibilità a imparare ad avere una migliore comunicazione sono elementi indispensabili per gestire, e non evitare, i conflitti in maniera utile. Non si tratta solamente di placare i litigi ma di utilizzarli come spunto per migliorare la vita in due. Inizialmente può trattarsi di uno sforzo piuttosto complesso ma, in seguito, questo percorso può aiutare sia la coppia che la famiglia che i singoli individui a promuovere la propria crescita personale.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in terapia di coppia.

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

ultimi articoli su terapia di coppia