Quando tu non mi capisci

La maggior parte dei problemi della coppia consiste in problemi di comunicazione. E se s'impara a comunicare nella coppia, sarà più facile comunicare con i figli, i genitori, i colleghi.

25 NOV 2014 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Quando tu non mi capisci

Cosa è la comunicazione? Comunicazione è relazione. Quindi la difficoltà di comunicazione ricadono in difficoltà di relazione e allo stesso tempo una difficoltà relazionale implica una sottostante difficoltà di comunicazione. Il teorico dell'Analisi Transazionale, Eric Berne (1972), insegna, le nostre relazioni con gli altri sono lo specchio delle nostre relazioni interne, sono il riflesso ovvero di come ci relazioniamo con noi stessi.

Quindi il mettersi in discussione, e la possibilità di migliorare il rapporto con gli altri, sarà sicuramente l'occasione per fare una crescita anche personale.

La relazione tra due persone è fatta di scambi comunicativi, emotivi e nella comunicazione, laddove c'è un emittente ed un ricevente del messaggio comunicativo, il maggior impatto di questo processo sarà determinato non tanto dalle parole che noi diciamo, ma dal "come" le diciamo.

L'80% della nostra comunicazione all'altro, di cosa comunichiamo all'altro, è dato da fattori che si ascrivono alla comunicazione non verbale e paraverbale: tono della voce, ritmo, postura, atteggiamenti, espressioni facciali... Può accadere che mentre con il linguaggio diciamo una tal cosa, con il tono della voce o con la mimica facciale ne diciamo un'altra contraria oppure comunichiamo qualcosìaltro che non conferma e non supporta ciò che stiamo vicenda con le parole.

Se per esempio diciamo "non sono arrabbiato" con un tono della volce molto altro, diventando rossi in viso, ovviamente abbiamo dato un messaggio non verbale e paraverbale incoerente con quelle verbale. Perchè la comunicazione abbia la sua efficacia è necessario che tutti i suoi parametri siano coerenti e si confermino a vicenda. Altrimenti si cade nel circolo vizioso del non capirsi.

La recriminazione più grande che si fanno le coppie in crisi è "non mi capisci!". Esistono altri fattori, che chiamiamo inconsapevoli, che agiscono in queste "non comprensioni".

Chi accusa si pone in una posizione di impotenza perchè se è l'altro a non capire, chi si sente non capito è come se si dicesse "non posso fare neinte per farmi capire, se lui non vuole capire". Al contrario, chi si sente attaccato, parte da una posizione di Vittima e poi passa facilmente nella posizione del Persecutore e il conflitto non ha mai fine.

L'efficacia della comunicazione sta nel feedback che se ne riceve: se il feedback è del tipo che abbiamo descritto, è ovvio che essa non ha raggiunto lo scopo preposto. Occorre quindi che i membri della relazione, ovvero l'emittente ed il ricevente di una comunicazione imparino cosa voglia dire comunicare in modo efficace.

Comunicare in modo efficace, all'interno della relazione significa due cose:

  1. riuscire a esprimere i propri bisogni, desideri ed emozioni in modo da risultare comprensibile e accettabile per l'altro, attraverso le proprie parole e il proprio comportamento;
  2. comprendere i bisogni, i desideri e le emozioni dell'altro attraverso le sue parole e il suo comportamento.


PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Annalisa Sammaciccio Psicologa Psicoterapeuta

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia