Quali sono i sintomi della ludopatia?

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

La ludopatia è un impulso incontrollabile a giocare d’azzardo nonostante la consapevolezza delle conseguenze negative e il desiderio di non farlo. Come riconoscere una persona che ne è affetta? Quali sono i suoi sintomi?

28 feb 2011 · Tempo di lettura: min.
La ludopatia è un impulso incontrollabile a giocare d’azzardo

La ludopatia è un impulso incontrollabile a giocare d’azzardo nonostante la consapevolezza delle conseguenze negative e il desiderio di non farlo. Si tratta di un disturbo psicologico nel controllare gli impulsi. Non viene considerata una dipendenza, ma fa parte del gruppo della piromania, cleptomania e tricotillomania. Esiste un fattore che crea dipendenza, ma non è coinvolta nessuna sostanza come invece nell’alcolismo o nella dipendenza da droghe.

Una persona affetta da ludopatia soffre di almeno tre di questi sintomi:

  • Ansia e preoccupazioni: pensa continuamente al gioco e alle sue esperienze passate, presenti o frutto di sogni.
  • Assuefazione: fa puntate sempre più alte o più frequenti per continuare a provare le stesse emozioni.
  • Astinenza: se prova a ridurre o interrompere le sessioni di gioco diventa inquieto o irritabile.
  • Evasione: il gioco è un modo di evadere dai problemi o migliorare lo stato d’animo.
  • Rivincita: quando perde, cerca sempre una rivincita, senza smettere di giocare finché non riesce a vincere.
  • Menzogne: mente alla famiglia, agli amici o agli psicologi per nascondere quanto denaro ha perso al gioco.
  • Perdita di controllo: non riesce a diminuire o smettere di giocare, nonostante ci provi veramente.
  • Azioni illegali: gli capita di violare la legge per ottenere i soldi per giocare o recuperare quanto ha perso.
  • Mettere a repentaglio le relazioni importanti: continua a giocare sapendo che può perdere una relazione di coppia, il lavoro o qualsiasi altra cosa importante.
  • Fare affidamento su altre persone: ricorre alla famiglia, agli amici o ad altre persone per farsi prestare i soldi che ha perso al gioco o per averne per giocare ancora.

Se sei affetto da almeno tre di questi sintomi o se conosci qualcuno che lo sia, cerca aiuto prima che si trasformino in un problema vero.

psicologi
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento
Commenti 22
  • Matteo Stancati

    vengo considerato ludopatico dalle persone cho ho attorno visto che passo la maggior parte dei miei pomeriggi all'interno di alcuni cenrti scommessa. E' iniziato tutto come gioco ma alla fine la voglia di denaro ha preso il sopravvento continuando a spendere soldi su soldi per cercare la svolta ....ma niente....Ho litigato con mia madre che mi ha mandato via di casa a 19 anni non ho lavoro e sono costretto a spacciare l'eroina per raccimolare qualche soldo da giocare in slot e virtuali.

  • Donatella Caroli

    Mi chiamo Donatella e ho questo problema e vorrei uscire da questo inferno.

  • Brenda De Riso

    Un mio amico ha disturbi di questo tipo e cerco uno psicologo/psicoterapeuta cui far riferimento per poterlo comunicare al soggetto affetto da ludopatia.

  • Simona Sirtori

    Si, mio marito, il mio ex, dopo 11 anni di alcolismo è uscito da 5 anni dopo un lavoro di disintossicazione fisica e non mentale, ora è diventato da uno/due anni un ludopatico patalogico.

  • Sabrina

    Ho appena scoperto che il mio compagno è ludopatico e abbiamo una bimba di 10 mesi..mi è crollato il mondo addosso, mi sento vuota, ho perso la fiducia, vive di continue menzogne..aiutoooo

  • Utente a caso

    Cara Laura, in merito al tuo commento ti consigliamo di parlarne con i nostri esperti. Ti lascio il link, dovrai solo selezionare la provincia d'interesse: https://www.guidapsicologi.it/psicologi-ludopatia-vsubservizi-1262.html. Un saluto, Lo Staff di GuidaPsicologi

  • braccini laura

    Ho mio marito che è così, sono disperata e voglio lasciarlo, aiutatemi vi prego, pensavo avesse smesso ma non è così.

  • Domenico Croce

    Ragazzi io ho buttato via tanti soldi. ..é nato per scherzo con un amico proviamo 10 euro. ..ma poi ci ritorni perché vuoi recuperare i soldi persi, poi ci ritorni perché hai detto una bugia riguardo alla fine che hanno fatto quei soldi con l speranza di vincere e poter dire a tua moglie questi sono i soldi che avevo prestato a tizio. ..e invece perdi perdi e perdi ...a me non piace giocare io ci tornavo per la speranza di fare una grande vincita e saldare tutte le bugie. ..ieri non ce l'ho fatta più ho detto tutta la verità alla mia famiglia. Forse era meglio se la prima volta che ho buttato una somma ingente ne parlavo con mia moglie cosi non avevo l 'obbligo di tornare per recuperare. ..adesso sono sicuro che non ci tornerò mai piu ho buttato via il mio sudore ho detto bugie! ! Lì non si vince e non si recupera nulla si perdono solo soldi rispetto delle persone e soprattutto perdi le persone che ami. Se poi vi piace giocare é un altro discorso. La mia famiglia me ne sta dicendo di cotte e di crude manco fossi un super mafioso delinquente ma va bene così infondo chi ha sbagliato sono io. Parlatene con le persone a voi vicine è la cosa migliore. Altrimenti butterete la vostra vita!

  • Daniele Molisso

    Buonasera, io sono una di queste persone affette da ludopatia compulsiva al massimo, ho perso tutto e tutti. Non si guarisce mai da questa dipendenza si può tenere solo a bada.

  • Ivana dileo

    Mia sorella, già in cura con Haldol per disturbi dell umore e borderline,ha iniziato a giocare, rubando i soldi delle bollette da pagare, dello stipendio da dare alla badante del suocero......Può questa cura aver creato questo nuovo stato?


Caricamento…