Problemi sessuali: perché non si risolvono?

Cosa rende cronici i problemi sessuali? Il nostro pensarci continuamente e il nostro tentativo di volerli risolvere cercando all'esterno di noi o in fonti errate la loro origine.

10 DIC 2019 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Problemi sessuali: perché non si risolvono?

I problemi sessuali persistono per due ragioni fondamentali:

  1. il tentativo di volerli risolvere consapevolmente e razionalmente pensandoci su, in modo continuativo e ossessivo;
  2. l'attribuzione errata della loro origine ad una causa del passato o esterna, come uno specifico trauma di vita, la cattiva educazione familiare o una relazione esterna nociva e patologica

Tutto questo non fa altro che alimentarli, sostenerli, aggravarli, complicarli. Più grande è lo sforzo dedicato per risolverli più duratura sarà la loro persistenza. Più lontana dalla vera causa è la causa individuata, nei propri ragionamenti e nei propri pensieri, più tenderanno a cronicizzarsi.

Quindi il test da fare è: da quando penso di avere un problema sessuale il problema è migliorato o peggiorato? Se è peggiorato, allora sto usando un approccio totalmente sbagliato che potrebbe ingarbugliare l'intera problamatica. Meglio chiedere aiuto....

Ricorda: per essere libero di desiderare, eccitarti e raggiungere l'orgasmo è necessario imparare a pensare meno, a fare il vuoto mentale, a sgombrare la mente dai pensieri inutili e stressanti.

La via del rilassamento profondo, della naturalezza e della spontaneità è l'unica via che ti porterà verso la soluzione.

Il pensiero ossessivo di porre fine ai problemi sessuali rendono chi li ha sempre più incapace di abbandonarsi naturalmente e spontaneamente al desiderio, al piacere, all'eccitazione, all'orgasmo.

La controprova di tutto ciò è che quando un mio paziente impara a lasciarsi andare, e abbandona ogni tentativo di razionalizzare, spiegare e argomentare l'origine dei propri problemi, questi iniziano a dissolversi.

Meno ci pensa, più li cura. Ed in fondo questo è proprio l'essenza della mia terapia centrata sul piacere: rilassamento totale, vuoto totale, piacere totale.

E questo è anche il principio di base della terapia centrata sul piacere che propongo: per risolvere i problemi sessuali bisogna imparare a non pensarci, magari spostando l'attenzione su altre fonti di piacere.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Enrico Rizzo, psicologo - Studio Eros&Psiche

Lascia un commento

PUBBLICITÀ