Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Paure infantili, come aiutarli?

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

I bambini possono avere diverse paure, molte delle quali possono sembrare senza senso agli occhi di un adulto, ma per loro possono significare passare un momento davvero brutto.

22 MAR 2011 · Tempo di lettura: min.
Paure infantili, come aiutarli?

I bambini possono avere diverse paure, molte delle quali possono sembrare senza senso agli occhi di un adulto, ma per loro possono significare passare un momento davvero brutto. Paura di rimanere da solo in casa, al buio, paura di un rumore forte, paura che la madre o il padre se ne vadano e non tornino mai, che arrivino gli extraterrestri…

Secondo un recente studio, tra il 30 e il 50% dei bambini soffre di qualche angoscia intensa. Le paure infantili cambiano con l'età e quello che oggi fa paura viene dimenticato l'anno seguente, oppure, per esempio, qualcosa verso la quale non si prova nessun timore si trasforma in una sensazione di paura senza nessun motivo apparente.

Le bambine manifestano le loro paure in misura maggiore rispetto ai bambini, le cui peggiori paure hanno a che vedere con il fisico, come le ferite o i colpi. La spiegazione principale è che le bambine non si vergognano di parlarne, mentre i bambini fin da piccoli non vogliono mostrare questa presunta debolezza. Le paure sono presenti anche durante l'adolescenza, sebbene meno che durante l'infanzia.

Come comportarsi in questi casi?

Per quanto riguarda come reagire davanti alle paure infantili, la prima cosa da fare è prendere sul serio i bambini perché sappiano che hanno diritto a provare timore, perciò non provate a convincerli in maniera razionale, né dite loro qualcosa di tipico come “dai, che non succede nulla", dovete dar loro il tempo di rendersi conto da soli.

Gli si può dire che non succede nulla se si spegne la luce, ma è meglio se mentre gli si dà la spiegazione c'è un contatto fisico come un abbraccio, un bacio, una carezza… questo li farà sentire molto meglio. Non è nemmeno consigliabile obbligare il bambino ad affrontare le sue paure perché non potrà superarle immediatamente. Ha bisogno di tempo, perciò bisogna essere pazienti e se vedete che il tempo passa e il bambino non riesce a superare la paura allora contattate uno psicologo perché vi aiuti.

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

ultimi articoli su psicologia infantile