Partner incline all’infedeltà? 3 domande per saperne di più

Una delle più grandi paure delle coppie è l'infedeltà. Vogliamo che i nostri partner abbiano occhi solo ed esclusivamente per noi.

23 NOV 2020 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Partner incline all’infedeltà? 3 domande per saperne di più

L'infedeltà è l'atto (non concordato con il proprio partner) che viene eseguito con una persona al di fuori della relazione. Lasciamo questa definizione aperta perché non esiste una definizione unica di infedeltà.

Ogni coppia è un mondo, e l’infedeltà può essere fisica, ma anche emotiva. Per alcune persone "guardare qualcun altro" è infedeltà, per altri "flirtare nei social network è accettabile fino a quando non c'è contatto fisico" e per altre coppie nulla è permesso, "nemmeno col pensiero" .

Per evitare sorprese, la prima raccomandazione è parlare con il/la tuo/a partner. Se possibile, meglio farlo all'inizio della relazione (in modo che entrambe le persone abbiamo l’opportunità di essere chiare su cosa significhi essere infedeli per ciascuno) in modo da raggiungere un accordo. Evita i tabù su questo argomento.

Di seguito, ti proponiamo 3 domande da rivolgere al/la tuo/a partner.

1. Com'è il tuo rapporto con i tuoi genitori?

Questa domanda è meglio rivolgerla nella fase dell'infatuazione, ma perché? Ebbene, in questo modo saremo in grado di valutare in maniera molto più oggettiva come il nostro possibile partner si è relazionato con i propri genitori. Ti stai chiedendo: cosa c'entra questo con me? Ebbene, molto più di quanto tu possa pensare.

Sebbene gli anni più importanti dello sviluppo psicologico siano quelli compressi tra 0 a 6 anni, possono esserci ferite profonde anche nei bambini e negli adolescenti. Ferite come:

  • divorzi;
  • infedeltà dei genitori (che i bambini scoprono);
  • litigi costanti tra i genitori;
  • abuso psicologico in famiglia.

Tutti questi aspetti (e molti altri) lasciano seri vuoti emotivi nell'individuo. Cosa succede? Se questi traumi non vengono curati o guariti, è molto probabile che l'individuo li ripeta inconsciamente. Per questo motivo, se la risposta del tuo partner è qualcosa di simile a: "non avevamo una buona relazione, ma attualmente le cose vanno meglio", questa persona evidentemente ha un livello di coscienza più elevato ed è probabile che se la relazione prosegue - ed entrambi avete lo stesso concetto di infedeltà - allora non ripeterà dal vivo l'esperienza.

Le persone che hanno vissuto il divorzio dei genitori hanno una probabilità maggiore del 50% che il loro matrimonio fallisca.

In fondo, è sensato ritenere che essere abituati a un comportamento possa rendere i soggetti più inclini a ripeterlo. Ovviamente questa non è la regola: le persone possono reagire in modo differente di fronte, per esempio, a un tradimento tra i propri genitori.

2. Hai vissuto pienamente tutte le tue tappe?

Definiamo come tappe le fasi della vita o i capitoli che la compongono. Porre questa domanda è fondamentale perché le percentuali di infedeltà sono più alte quando la persona non vive al massimo le varie fasi.

  • Fase prenatale.
  • Fase dell'infanzia.
  • Fase dell'infanzia.
  • Fase dell'adolescenza.
  • Fase della gioventù.
  • Fase dell'età adulta.
  • Fase dell’anzianità.

La domanda piuttosto popolare relativa al "vivere le tappe" si basa sull'idea che nell'adolescenza e nella giovinezza molte cose sono state vissute, individualmente e sessualmente, in coppia. Quando conoscii una persona che ha attraversato queste due fasi con lo stesso partner in monogamia, e termina la relazione in età adulta, sappi che questo individuo potrebbe non aver vissuto a pieno le varie fasi a livello sessuale, individualmente o con vari partner. Quindi è abbastanza probabile che senta di dover "vivere e sperimentare", perché è passato dall'essere un bambino ad essere un adulto senza aver provato cose nuove.

È per questo motivo che devi stare attento con una persona che non ha vissuto completamente tutte le sue fasi. Un altro caso tipico è quello delle persone che odiano stare da sole e per evitare la "solitudine" cercano sempre un partner "stabile". Terminano una relazione e ne hanno già iniziata un’altra. Ci si dovrebbe chiedere, ha davvero vissuto appieno le sue fasi? È davvero pronto per una nuova relazione?

Gli studi dimostrano che le persone più fedeli a se stesse e al proprio partner sono quelle che si sentono soddisfatte di tutto quello che hanno già provato in passato: era semplicemente una tappa e ora vogliono andare avanti.

3. Cosa pensi delle relazioni aperte?

Sappiamo che quando stiamo uscendo con qualcuno o siamo già in coppia, potrebbe saltare fuori questo argomento, argomento che per molti è piuttosto delicato. Ti consigliamo semplicemente di proporre l’argomento.

Non esiste una risposta giusta e una risposta sbagliata. La risposta è totalmente personale e ovviamente cambia da coppia a coppia. Potrebbe essere l'ideale per te, o al contrario potresti non essere in grado nemmeno di immaginarlo. Questa discussione è l'ideale per conoscere meglio il tuo potenziale partner e per esplorare insieme la "definizione di infedeltà", in modo da evitare fraintendimenti in futuro.  

Riassumento, i fattori di rischio per l’infedeltà possono essere i seguenti:

  • scarso coinvolgimento nella relazione;
  • scarsa soddisfazione sessuale e scarso appagamento relazionale;
  • atteggiamento elastico e permissivo nei confronti dell’infedeltà, del tradimento e del sesso;
  • vivere o aver vissuto all’interno di un contesto sociale nel quale l’adulterio una è norma e l’infedeltà accettata ed tollerata.

Ricorda che ogni coppia è un mondo e non dovresti compararlo con gli altri. Cerca la persona più adatta a te, e chiediti se sei pronto per una relazione. La cosa migliore è che tu riesca ad essere pronto a divertirti al massimo con qualcuno per questo devi essere pronto prima. Tu lo sei? Ebbene, se pendi di avere delle ferite da curare, rivolgiti a un professionista.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia