Ora puoi contattare lo psicologo con una videochiamata

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Per combattere qualsiasi disturbo, esistono attualmente numerosi strumenti, come quelli tecnologici ad esempio. Allora perché non sfruttarne al meglio le potenzialità?

20 gen 2016 · Tempo di lettura: min.
Ora puoi contattare lo psicologo con una videochiamata

Anche il mondo della psicologia ha dovuto reinventarsi per raggiungere le persone e capirne i bisogni. Per questo GuidaPsicologi, portale leader nel settore della Psicologia, ha voluto mettersi al passo con i tempi e offrire ai suoi utenti la possibilità di contattare gli esperti direttamente attraverso videochiamata. Il servizio è attivo dall'inizio dell'anno.

La scelta di offrire un servizio simile è frutto di un'evoluzione che parte dal presupposto per cui, al giorno d'oggi, Internet e le tecnologie vengono utilizzati per soddisfare i più svariati bisogni. La videochiamata, infatti, fa parte del trend in crescita riguardante terapia online e comunicazioni via FaceTime e Skype, per esempio.

Il servizio offerto da GuidaPsicologi mette a disposizione la possibilità di prendere un primo contatto face to face con lo psicologo, anche se virtualmente, per chiedere informazioni sulla terapia che s'intende affrontare.

Ma come funziona?

Il servizio funziona in modo molto semplice, sia per l'utente sia per lo psicologo che voglia usufruirne. Come potrete vedere è piuttosto intuitivo.

primaimmagine.jpg

L'utente può capire subito se il professionista al quale intende rivolgersi è disponibile o meno: nel primo caso è contrassegnato come connesso in verde. Come suggerito dall'immagine, si può scegliere se chiedere informazioni compilando un normale modulo o attraverso la videochiamata, totalmente gratuita.

secondaimmagine.jpg

Per lo psicologo che voglia offrire ai suoi pazienti quest'ulteriore possibilità di dialogo, è altrettanto semplice scegliere se essere disponibile o meno.

Quali i vantaggi?

Avere un primo contatto con il terapeuta attraverso la videochiamata, rispetto al convenzionale messaggio scritto, presenta diversi benefici:

  • rapidità e istantaneità, infatti questa modalità non comporta tempi di attesa prima di ottenere una risposta;
  • la comodità: con un semplice click si potrà subito dialogare con l'esperto scelto;
  • infine, avere fin da subito un primo contatto visuale servirà a instaurare fin dal principio una certa confidenza, conferendo così al rapporto con il terapeuta un tratto più personale.

L'efficacia della terapia online

Per quel che concerne più in generale l'efficacia e la forza della terapia online, da uno studio inglese diffuso su Lancet ed eseguito su un campione di 297 pazienti, risulta che gli individui sottoposti a una psicoterapia online sono migliorati nel 38% dei casi, rispetto al gruppo di controllo faccia a faccia dove si sono riscontrati risultati positivi nel 24% dei pazienti.

A sostegno della medesima tesi, un altro studio pubblicato sul ScienceDirect.

In questo caso sei terapeuti hanno approfondito le reazioni di 62 pazienti che sono stati divisi in due gruppi di ugual misura e assegnati casualmente alla terapia convenzionale faccia a faccia o a quella online. La cura consisteva in otto sessioni. I pazienti trattati online hanno dovuto portare a termine delle esercitazioni in forma scritta, come esporre gli aspetti negativi della loro visione di sé, ed erano noti al terapeuta solo per nome.

In ambedue i gruppi ci sono stati eccellenti esiti: dopo il trattamento più del 53% dei pazienti trattati online non presentava più tracce di depressione (contro il 50% di quelli trattati faccia a faccia). E tre mesi dopo la fine del trattamento il distacco era aumentato notevolmente (57% contro il 42% della terapia convenzionale).

Il livello di soddisfazione dei pazienti (rispetto alla terapia e al terapeuta) è stato equamente alto, per di più il 96% dei pazienti trattati online e il 91% di quelli trattati faccia a faccia ha descritto il contatto con il terapeuta come "personale".

Questi dati risultano essere piuttosto interessanti, soprattutto per affermare come anche il contatto virtuale possa essere percepito ugualmente come vicino e personale.

Si tratta di dati interessanti per analizzare il nuovo modo di approcciarsi agli altri, dimostrano infatti quanto la ricerca di un contatto virtuale sia aumentata e che interagire con una persona che si trova su uno schermo è diventato sempre più normale ed intimo.

psicologi
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento
Commenti 1
  • zakaria fresco

    Non riesco a trovare la via giusta anche se in mente ho le idee chiare, e mi servirebbe una mano estranea che mi aiuti nel mio obbiettivo