Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mindfulness: uno sguardo consapevole rivolto all'interno e all'esterno

La maggior parte di noi non avrebbe mai potuto immaginare un mondo così trasformato dall'emergenza Covid 19. Le nostre giornate sono state stravolte e improvvisamente...

26 MAG 2020 · Tempo di lettura: min.
Mindfulness: uno sguardo consapevole rivolto all'interno e all'esterno

La maggior parte di noi non avrebbe mai potuto immaginare un mondo così trasformato dall'emergenza Covid 19. Le nostre giornate sono state stravolte e improvvisamente ci siamo trovati a vivere una quotidianità limitata e inaspettata.

Quando un evento grave come una pandemia colpisce una collettività si crea una condizione di elevata emotività che può causare reazioni psico-fisiche particolarmente intense e stressanti che possono interferire con il funzionamento della persona. Le reazioni ad uno stress acuto e duraturo come quello che stiamo vivendo possono determinare emozioni quali: tristezza, colpa, rabbia, paura, confusione e ansia, e di conseguenza possono anche svilupparsi reazioni somatiche come disturbi fisici (mal di testa, disturbi gastro intestinali, ecc.) e difficoltà a recuperare uno stato di calma.

Sono tante le preoccupazioni che ci assillano in questo momento, da quelle sulla salute, il lavoro, l'economia e le prospettive future, ed è quindi molto facile cadere in un vortice di pensieri molto negativi. Sappiamo che la naturale propensione della mente è quella di concentrarsi sul negativo, perché evolutivamente questo ci ha permesso di preservarci come specie. I pensieri negativi si auto-alimentano e ne richiamano altri, attivando così una rete neurale (default mode network) che supporta il divagare mentale.

Quando la preoccupazione o la paura si manifestano nella forma di pensieri ed emozioni, è fondamentale che rimaniamo consapevoli delle sensazioni che provocano, riconoscendo la loro incontrovertibile prova di impermanenza. Più siamo capaci di fare questo, più riduciamo la tendenza della mente a rimuginare su pensieri controproducenti che non producono nient'altro se non sofferenza e infelicità.

È importante e protettivo, per ristabilire un sano equilibrio psico-fisico, attivarci per "allenarci a calmare la mente attraverso il corpo" e la pratica della mindfulness ci può permettere di dare la giusta dimensione alle cose, portandoci verso una maggiore consapevolezza, passando da uno stato di disequilibrio e sofferenza ad uno di maggiore percezione soggettiva di benessere.

Possiamo portare un po' di mindfulness nelle nostre giornate a casa, partendo dalle azioni quotidiane come cucinare, guardare un film, fare yoga, leggere, praticare meditazione o qualsiasi altra cosa ci piaccia. La mindfulness può permetterci di ri-centrarci e questa può essere una via da percorrere per far in modo che lo stress e la paura non prendano il sopravvento sulla mente e sulle nostre giornate.

Un esercizio che possiamo fare tutti è la 'Respirazione consapevole'. Un esercizio per calmare la mente ed entrare in contatto con i nostri pensieri e le emozioni. Possiamo sederci in una posizione comoda ma dignitosa. Essere presenti a noi stessi, ascoltare le sensazioni corporee e portare l'attenzione all'inspirazione e all'espirazione. Ogni volta che ci distraiamo, torniamo al respiro.

Prendiamo questa pratica come una buona abitudine per iniziare la giornata in maniera più equilibrata e centrata.

Scritto da

Dott.ssa Alessandra Orlandini - Mindfulness

Lascia un commento

ultimi articoli su autorealizzazione e orientamiento personale