Lo stress e le conseguenze sul nostro corpo

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Con lo stress si tende a respirare molto più rapidamente e superficialmente, azione che può causare attacchi di panico e ansia.

26 gen 2018 · Tempo di lettura: min.

"Ogni stress lascia una cicatrice indelebile, e l'organismo paga per la sua sopravvivenza dopo una situazione stressante, diventando un po' più vecchio", Hans Selye.

Correre a prendere i bambini a scuola, fare gli straordinari, ritagliarsi del tempo per andare in palestra, pagare le bollette…la nostra vita sembra una corsa continua. Questo stile di vita può causarci un alto tasso di stress. Ciò non ha conseguenze solamente sul nostro benessere psicologico ma anche sul nostro corpo. In molti casi, il nostro organismo è preparato per combattere il sovraffaticamento, liberando diversi ormoni come l'adrenalina che ci permette di rispondere a situazioni in cui siamo sotto pressione. Lo stress, infatti, può aiutarci a portare a termine diversi compiti e svolgere un ruolo positivo nella nostra vita.

Nonostante ciò, quando queste situazioni si propongono quotidianamente e si accumulano nel tempo, lo stress diventa un vero e proprio problema cronico che può avere effetti altamente negativi sul nostro corpo che non sarà più in grado di dare una risposta adeguata. Uno dei primi sintomi riguarda la respirazione, uno degli indicatori del nostro stato di salute. Con lo stress si tende a respirare molto più rapidamente e superficialmente, azione che può causare attacchi di panico e di ansia. Anche il nostro sistema immunitario può rischiare di essere meno effettivo, a causa dell'alto tasso di cortisolo che il corpo rilascia.

Un'altra delle conseguenze più visibili e comune dello stress è la tensione. Se siamo costantemente tesi, infatti, anche se non ci rendiamo conto immediatamente, i nostri muscoli si contraggono a lungo e causano dolori al collo, alla testa, alle spalle e a molte altre parti del corpo, che potrebbero trasformarsi in veri e propri disturbi psicosomatici.

Lo stress ha conseguenze anche sulla pressione arteriosa, sulla frequenza cardiaca e sul sistema riproduttivo, causando, ad esempio, un calo della libido o problemi di erezione.

A tutte queste conseguenze a livello corporale vanno aggiunte anche quelle a livello psicologico, dall'insonnia all'irritabilità, dalla diminuzione dell'attenzione alla stanchezza. Lo stress, insomma, può causare la riduzione del nostro benessere psico-fisico e avere ripercussioni sulla nostra vita quotidiana.

Come fare in modo che lo stress non peggiori la qualità della nostra vita?

È possibile ridurre questa tensione costante? Oltre a richiedere l'aiuto di un professionista, nel caso in cui lo stress sia arrivato a livelli preoccupanti, possiamo cercare di seguire alcuni consigli utili per evitare di accumulare sempre più sovraffaticamento.

  • Dedica del tempo a te stesso, utilizzando parte del tuo tempo per seguire le tue passioni.
  • Vai in vacanza e cerca di staccare completamente dagli impegni quotidiani.
  • Spegni il telefono ogni tanto ed evita di stare troppo davanti agli schermi.
  • Non esagerare con il lavoro, non superare le 10 ore al giorno.
  • Cerca di dormire almeno sette ore a notte.
  • Non puoi fare tutto: fai una lista delle tue priorità.
  • Non fare uso di droghe o alcool.
  • Fai un corso di meditazione, di tecniche di rilassamento o di mindfulness.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in stress.

psicologi
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento
Commenti 2
  • vincenzo donati

    Wow! Pace e bene.

  • Stefano Artioli

    Vivere più in gruppo ho notato è un ottimo antidoto allo stress. Più condividi la tua vita con altre persone più stai meglio, e più crescono le tue possibilità di vivere serenamente.