Le fonti di soddisfazione: hai cercato dentro di te?

Il nostro benessere dipende da noi stessi e da come coltiviamo le nostre risorse personali essenziali per affrontare gli eventi negativi e le sconfitte.

9 SET 2014 · Tempo di lettura: min.
Le fonti di soddisfazione: hai cercato dentro di te?

La felicità non dipende solo dalle cose che ci succedono ma anche da come le percepiamo, interpretiamo, assimiliamo e le utilizziamo per il nostro futuro.

Questo risponde alla domanda: perché ci sono persone che hanno più successo nella vita rispetto ad altre? Per successo s'intendono tutte le aree dell'individuo: sociale, professionale, familiare, personale...La risposta è che si tratta dello stesso motivo per cui esistono persone che si perdono in un bicchiere d'acqua e altre capaci di rimanere a galla e godersi il viaggio nel bel mezzo della tempesta.

Il nostro benessere dipende da noi stessi e da come coltiviamo le nostre risorse personali essenziali per affrontare gli eventi negativi e le sconfitte. Si tratta di mezzi come la resilienza, l'umorismo, l'essere positivi e l'efficienza nel gestire i tre pilastri alla base del nostro mondo interiore: maneggio dei pensieri, apprendimento dell'Intelligenza Emozionale e potenziamento dell'autostima.

Nonostante ciò...la felicità è una ricerca, una ricerca che inizia dentro di noi, ma non finisce lì! Là fuori ci sono molte fonti di soddisfazione che possiamo utilizzare per generare benessere.

È vero che il mondo è pieno di cose orribili, uomini cattivi, problemi, difficoltà, traumi del passato...però le cose hanno il valore che noi vogliamo dargli. Alcune persone vedono le proprie preoccupazioni come grandi mostri che, oltre a spaventarli, impediscono di godersi le cose belle della vita.

Probabilmente una delle chiavi per gestire in maniera efficace il nostro benessere consiste nell'abbracciare questi mostri...

...cioè relativizzare e sdrammatizzare le nostre preoccupazioni e i pensieri negativi. Bisogna saper utilizzare tutte queste piccole (ma grandi) cose che ci causano emozioni positive e ispirano pensieri gradevoli e produttivi come:

Fare esercizio fisico. Oltre a essere utile per scaricare lo stress, tensioni accumulate e confusione mentale, può aiutarci a ottenere pensieri più chiari. L'attività fisica provoca la liberazione della serotonina, conosciuta come l'ormone del piacere per la sua relazione con gli stati d'animo positivi.

La dieta. Mangiare, oltre a essere una necessità, è un piacere. Mangiare sano influenza le nostre emozioni e pensieri. Per questo si consiglia di mantenere una dieta varia come quella mediterranea, che apporta tutti i tipi di nutrienti al nostro organismo. Non si tratta di mangiare poco ma di mangiare in maniera equilibrata.

Il sonno. Per affrontare con energia sufficiente le sfide di ogni giorno è importante aver riposato. I medici solitamente consigliano di dormire 7-8 ore. La "siesta" ha una funzione ristoratrice però è meglio non oltrepassare i 40 minuti visto che le lunghe dormite possono provocare un effetto contrario e produrre una sensazione di esaurimento. Se fai fatica a dormire, quando vai a letto pensa alle cose migliori che ti sono successe durante il giorno.

Gli hobby. Investiamo molte ore della nostra vita per studiare, lavorare, formarci...e che succede con il nostro tempo libero? Alcuni studi assicurano che le persone che coltivano il proprio tempo libero rendono meglio sul lavoro. Realizzare attività che ci piacciono, infatti, rivitalizza mente e corpo. Fai un lavoro di auto-esplorazione: conosci te stesso e scopri cosa ti piace fare.

Le relazioni sociali. L'essere umano è un animale sociale. Abbiamo bisogno di frequentare gente: familiari, amici, colleghi...Un consiglio: non essere sempre circondato da persone, diventa amico di te stessa e della solitudine in quei momenti in cui hai bisogno di fermarti, riflettere, conoscere te stesso, scoprire cammini alternativi.

Il sesso. Con il tuo partner, con te stesso o in gruppo (per i più audaci), il sesso è una fonte di soddisfazione che, secondo le ricerche, oltre a essere piacevole è anche salutare perché, proprio come l'esercizio fisico, aiuta a scaricare stress, liberare le tensioni e a provocare emozioni positive.

La risata. È la bandiera della felicità. Circondati di persone che ti facciano ridere o vai a eventi culturali divertenti (teatri, monologhi e altri spettacoli comici) o semplicemente guarda ogni tanto un buon film o una serie spiritosi. Racconta barzellette, fattele raccontare, provoca sorrisi...non c'è niente di più gratificante.

Sicuramente tu stesso sei capace d'incontrare altre fonti di soddisfazione. La vita ci offre molte opportunità per essere felici o aumentare il nostro benessere. Dipende da te utilizzarle al meglio. Non cercare di essere sempre felice perché non ci sarà persona più infelice di quella che voglia esserlo sempre. Però non ignorare tutte quelle piccole cose che possono trasformare la tua vita in qualcosa di molto, molto grande.

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

ultimi articoli su autorealizzazione e orientamiento personale