Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

L'ansia da prestazione: cos'è e come affrontarla

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

«Da palcoscenico, da ossessione, da stress, da pessimismo, da trauma, da prestazione. In pratica una per ogni situazione e si chiama: ANSIA!», IlFuGigiBi, Twitter.

6 MAR 2017 · Tempo di lettura: min.
L'ansia da prestazione: cos'è e come affrontarla

Non esiste solamente l'ansia da prestazione sessuale: questo disturbo, infatti, può colpire anche altri settori della vita.

L'ansia è una sensazione che tutti abbiamo sperimentato e che, a seconda dei casi, può aiutare a concentrarci o al contrario diventare un vero e proprio disturbo. Fra i diversi tipi di ansia troviamo quella da prestazione che può presentarsi in diversi ambiti della vita. Questo disturbo è caratterizzato dal timore che i propri risultati non corrispondano alla perfezione e alle aspettative degli altri. La paura del fallimento è sempre dietro l'angolo e causa un brusco calo dell'autostima e un'ansia costante che non permette di vivere in maniera naturale le proprie giornate.

L'ansia da prestazione più conosciuta è quella legata alla sfera sessuale. Tuttavia questo disturbo può colpire anche le relazioni sociali, il lavoro o il percorso scolastico. Nonostante l'ansia da prestazione venga solitamente collegata alle persone di sesso maschile, in realtà può colpire entrambi i sessi indistintamente. Nelle donne riguarda l'attitudine sempre più marcata che causa uno stile di vita centrato sulla necessità di essere sempre "perfette" in ambito familiare, lavorativo e ovviamente "sotto le lenzuola".

Nel caso dell'ansia da prestazione sessuale la paura di non essere all'altezza del proprio partner causa diversi tipi di difficoltà sessuali. Questo timore ha un effetto a catena perché impedisce di avere relazioni sessuali soddisfacenti, provocando il calo del desiderio o la mancanza di orgasmo. Spesso non è tanto la prestazione sessuale in sé a creare problemi, quanto più l'ansia che lo precede.

A livello relazionale, invece,causa insicurezza nel rapporto con gli altri. Il timore di non essere accettati, apprezzati e di non essere all'altezza delle aspettative crea un calo dell'autostima e quindi una maggiore difficoltà nelle relazioni sociali. A livello scolastico si presenta attraverso diversi disturbi quali l'insonnia, ad esempio prima di un esame importante. Come nel caso dell'ansia da prestazione relazionale, la paura di non essere apprezzato a causa dei risultati scolastici crea un legame profondo fra il successo o l'insuccesso scolastico e la propria autostima. Allo stesso modo i soggetti colpiti da ansia da prestazione a livello lavorativo sono sempre in attesa dell'approvazione dei colleghi o del datore di lavoro, e non si sentono mai all'altezza della professione che svolgono.

A qualsiasi livello può compromettere le attività quotidiane dell'individuo che ne soffre e, di conseguenza, i suoi progetti nel lungo periodo.

Come affrontarla?

Se non viene curata in tempo può trasformarsi in disturbi più complessi quali fobie, depressione od ossessioni. Per questo è indispensabile fare il primo passo verso il riconoscimento del disturbo. Rivolgersi a uno psicoterapeuta (o a un sessuologo nel caso di ansia da prestazione sessuale) può essere la scelta giusta sia per ricevere una diagnosi tempestiva che per mettere in atto un percorso verso la cura del disturbo.

L'obiettivo è quello di conoscere le cause del disturbo, ma anche di imparare a gestire l'ansia e utilizzare quell'energia per realizzare, ad esempio, un esame scolastico o per svolgere correttamente il proprio lavoro. È preferibile concentrarsi sull'attività che si sta eseguendo piuttosto che su eventuali errori o sul giudizio degli altri. Le tecniche di rilassamento, la meditazione o lo yoga possono aiutare a placare l'ansia. Nel caso dell'ansia da prestazione sessuale può essere utile anche parlarne con il proprio partner e cercare pian piano di riconquistare l'intimità perduta.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in ansia.

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

Ultimi articoli su Psicopatologie