La sessualità durante la gravidanza

Tutto quello che c'è da sapere sui rapporti sessuali durante la gravidanza.

14 NOV 2016 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

La sessualità durante la gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza dopo il concepimento è caratterizzato da innumerevoli cambiamenti nelle donne. Anche se la gravidanza non è evidente, la donna sta vivendo moltissimi cambiamenti ormonali e psicologici. La nausea, il vomito, la stanchezza che vive nei primi 3 mesi, sono in grado di ridurre il desiderio modificando così anche l'aspetto relazionale della coppia.

Il seno diventa molto sensibile e teso, e se stimolato troppo durante i rapporti è possibile sentire fastidio e, talvolta, addirittura dolore. Altre volte, al contrario, in alcune donne può aumentare il desiderio di avere rapporti sessuali, proprio perché aumenta il bisogno di conferme e rassicurazioni rispetto alla propria avvenenza.

Le nuove abitudini di vita quali la riduzione del consumo di alcol o di tabacco, una dieta più sana e l'esercizio fisico, possono influenzare il desiderio, l'immagine corporea e l'autostima che sono direttamente legate alla sessualità.

Tutti questi cambiamenti possono ovviamente influenzare anche la sessualità del padre. Il partner, infatti, può sentire il bisogno di proteggere la sua compagna e il bimbo che porta in grembo, diventando così molto più sollecito e protettivo nei confronti della partner; inoltre potrebbe sentirsi orgoglioso perché la gravidanza è per lui una conferma della sua virilità. Ma vi è anche la possibilità che tutti questi cambiamenti nella condizione fisica ed emotiva della donna lo infastidiscano, lo spaventino e lo inibiscano e abbassando, di fatto, il suo desiderio per lei.

Il sesso durante il secondo trimestre

Il secondo trimestre è in genere più facile per la sessualità. La pancia non è ancora molto grande e la stanchezza, tipica del primo trimestre, scompare.

La coppia si è adattata all'idea della maternità e della paternità, s'inizia a vedere un benessere generale e il che, ovviamente, ha un impatto molto positivo sulla sessualità. Il bimbo inizia a manifestare la sua presenza con i primi movimenti, ma ancora non richiede molti cambiamenti nelle posizioni per fare l'amore.

Gli organi genitali femminili sono ora più sensibili, il che rende gli orgasmi più forti e più facilmente raggiungibili. Il desiderio sessuale è in genere più alto ma la lubrificazione può essere leggermente più difficile. Sul piano emotivo, a causa dei cambiamenti del corpo, le donne possono sentire una perdita di identità e femminilità e una maggior preoccupazione rispetto al futuro.

Il nuovo aspetto più tondo delle donne in gravidanza può anche influenzare il desiderio sessuale di un uomo. Le nuove curve che appaiono sono molto erotiche per alcuni uomini, ma per altri può addirittura comportare una sorta di rifiuto verso la partner. Adattarsi al suo nuovo ruolo di genitore influenza l'identità sessuale del padre, che inizia a sentirsi preoccupato per le future responsabilità e può iniziare a sentirsi "chiuso" e bloccato nella nuova dimensione genitoriale.

Il sesso durante il terzo trimestre

Con i cambiamenti del corpo che si verificano nel terzo trimestre, è probabile che la sessualità della coppia cambi in modo notevole. Molte donne sentono che stanno perdendo il controllo del proprio corpo, si sentono in un certo senso "invase", sia per il numero dei controlli medici che dalle aspettative ed interferenze parenti che anelano a toccare la pancia e avere contatti con il nuovo bambino.

In quella fase della gravidanza il rapporto con il proprio corpo diventa davvero difficile: il seno gonfio, la pancia, e le smagliature che iniziano a comparire, rendono il rapporto con la propria femminilità una vera mission impossible.

Tutti questi cambiamenti, così importanti e pesanti per l'organismo, faranno si che l'attività sessuale inizi a diminuire. In realtà è proprio in questo momento che la coppia, sapendo che la loro vita cambierà dopo la nascita del bambino, dovrebbe godere e sfruttare al massimo di questa fase, prima della nascita.

È possibile che la percezione di un uomo rispetto alla partner cambi, ed inizi a vedere la propria donna più come una madre che come un'amante. Il desiderio sessuale che l'uomo ha per la suo partner può aumentare o diminuire rispetto a questi cambiamenti.

Con la pancia che cresce e la cervice che si abbassa, modificare le posizioni per rapporti sessuali diventa una necessità oltre che un piacere. Le posizioni più comode per questa fase, ad esempio, sono "a cucchiaio" (l'uomo sdraiato dietro di lei), o l'uomo steso e la donna seduta su d lui.

Per molte coppie, la sessualità diventa più sensuale ed emotiva che genitale. Gli orgasmi che le donne hanno sono più profondi e possono causare contrazioni uterine.

In tutti i trimestri, la chiave è parlare di questi cambiamenti con la coppia vive, aprirsi rispetto alle paure e le esigenze di ciascuno dei partner.

Inoltre la gravidanza può essere una buona occasione per esplorare una sessualità più emotiva e per sperimentare nuove posizioni.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dr.ssa Tiberi psicologa sessuologa clinica

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su orientamento sessuale