Impara ad apprezzare i momenti di solitudine

Solo se stiamo bene con noi stessi possiamo stare bene con gli altri.

5 dic 2017 Crescita personale - Tempo di lettura: min.

psicologi

"La solitudine è come una lente d'ingrandimento: se sei solo e stai bene stai benissimo, se sei solo e stai male stai malissimo", Giacomo Leopardi.

In un mondo dove è possibile, grazie a internet, parlare in tempo reale con una persona dall'altra parte del mondo, la comunicazione e la condivisione sono a portata di click. Tuttavia, indipendentemente dai nostri amici virtuali e dai nostri follower, ci può capitare spesso di sentirci soli. Avere amici reali, familiari o anche una relazione di coppia è indispensabile a ogni persona in quanto animale sociale. Nonostante ciò, non basta solamente circondarsi di gente per scacciare la solitudine, ma è fondamentale avere relazioni con persone con cui abbiamo una connessione speciale. In ogni caso, la solitudine di per sé non è negativa se si sa come viverla e se non si presenta attraverso il tipico "senso di vuoto".

Per poter stare bene nei momenti di solitudine dobbiamo prima di tutto stare bene con noi stessi. Ciò ci permette di poter pensare e di rielaborare i nostri pensieri. Per questo, indipendentemente dalle persone che ci circondano, dovremmo imparare a dedicare dei momenti a noi stessi. La solitudine, infatti, ci fa apprezzare anche la compagnia degli altri. Solo se stiamo bene con noi stessi possiamo stare bene in compagnia, riuscendo a rafforzare la nostra autostima e a conoscerci meglio. Condividere i propri pensieri e i propri stati d'animo con le persone che vogliamo bene diventa più facile. Impariamo, inoltre, ad ascoltare con più attenzione gli altri se sappiamo ascoltare noi stessi.

Come vivere in pace la solitudine

Vivere dei momenti in solitudine non vuol necessariamente dire sentirsi soli: tutto dipende da come li affrontiamo. Al contrario, quando si è soli ci si può sentire sereni e felici esattamente come quando si è in compagnia. È una questione di consapevolezza. Ecco alcuni consigli per riuscire ad accogliere con serenità i momenti di solitudine, per utilizzarli per ricaricarvi e per stare meglio con gli altri.

Amate voi stessi

Prima di tutto non serve essere sempre in mezzo agli altri per sentirsi pieni e importanti. Voi per primi dovete mettervi al centro della vostra vita. Ciò vi farà apprezzare i momenti di solitudine che vi permetterà di prendervi cura di voi stessi e di ritrovare le energie perdute durante la giornata.

Non aggrappatevi ai pensieri negativi

Per poter stare bene con voi stessi è necessario non fossilizzarsi su pensieri negativi che possono essere piuttosto dolorosi quando si sta da soli. Cercate di capire da proviene la vostra paura della solitudine. Solitamente questo timore scaturisce da una bassa autostima. Dopodiché concentratevi su pensieri positivi e lasciatevi andare all'ottimismo.

Prendetevi del tempo per voi stessi

Usate i vostri momenti di solitudine per fare qualcosa per voi stessi. Rilassatevi, dedicatevi a un hobby, leggete…qualsiasi attività che vi faccia sentire in pace con voi stessi. Attenzione a non cadere nell'errore di dedicarvi a troppe cose contemporaneamente per cercare di non sentire la solitudine: accettatela e godetevela!

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in psicologia del benessere.

Lascia un commento

Articoli correlati