Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Il circolo vizioso del panico

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Spesso le persone riferiscono di soffrire di attacchi di panico. Ma cosa è veramente un attacco di panico? Perchè si verifica?

6 GIU 2016 · Tempo di lettura: min.
Il circolo vizioso del panico

L'ansia, lo stress e gli attacchi di panico sono una caratteristica della società contemporanea. L'ansia e la preoccupazione, nella maggior parte dei casi, si sviluppano nella vita quotidiana di ognuno di noi, a seguito dello stress con cui ogni giorno ci dobbiamo confrontare.

L'attacco di panico è un breve episodio di ansia percepita come intollerabile caratterizzato da sentimenti di apprensione, terrore, senso di catastrofe imminente.

Sintomi

Tra i sintomi dell'attacco di panico vi sono palpitazioni, sudorazione, tremore, sensazione di asfissia, brividi o sensazioni di calore. L'attacco di panico si sviluppa a partire da un fattore scatenante, un qualsiasi stimolo, ad esempio un pensiero, un'emozione, una sensazione fisica, che viene percepito dal soggetto come minaccioso.

Poiché la persona interpreta quel fattore scatenante come pericoloso, comprensibilmente prova ansia. L'ansia porta con sé tutti i correlati sintomi cognitivi e fisiologici (es. aumento del battito cardiaco, sensazione di irrealtà, secchezza della bocca).

Tutti questi sintomi provati dal soggetto vengono interpretati in modo negativo e sbagliato e sono percepiti dall'individuo come la prova che realmente stia accadendo qualcosa di pericoloso.

Queste interpretazioni sbagliate alimentano ancora di più l'ansia, che a sua volta produce nuove sensazioni fisiche indesiderate e così si sviluppa un circolo vizioso, quello del panico!

Scritto da

Dott.ssa Falciano Claudia

Lascia un commento

ultimi articoli su attacchi di panico