Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

I sogni che non si avverano

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Quando alcuni dei nostri desideri non si avverano è perché mettiamo in atto resistenze inconsce alla loro realizzazione.

29 MAR 2019 · Tempo di lettura: min.
I sogni che non si avverano

Molte volte ci troviamo a pensare a quanto vorremmo vedere realizzato un nostro obiettivo e a disilluderci di fronte all'evidenza di non avercela ancora fatta.

Come è possibile volere così tanto una cosa e non trovare una strada per poterla raggiungere? Quando ci facciamo questa domanda è importante cercare di capire quali siano le resistenza che poniamo di fronte alla realizzazione di quell'obiettivo: i "vorrei tanto ma…".

Poniamo di sognare un determinato lavoro, accanto al pensiero di raggiungere quel sogno la nostra mente inizia ad elaborare una serie di "ma" :

  • se mancassi tanto tempo i bambini, poi?
  • se mancassi per le feste la mia famiglia, poi?
  • se non avessi più tempo per i miei hobby, poi?

Quanti freni abbiamo già messo nel percorso che ci dovrebbe portare alla meta? Siamo sicuri allora che quell'obiettivo è davvero quello che vorremmo in quel preciso momento? Siamo certi del fatto che sia davvero nostra l'esigenza di quel lavoro e del cambiamento che questo porterebbe nella nostra vita? Le resistenze che abbiamo interposto fra noi e la meta sono solo dettate dalla paura del cambiamento o ci stanno parlando di altre esigenze?

Ogni volta che ci definiamo, ogni volta che ci diamo un'etichetta troppo rigida ci stiamo allontanando dalla meta. Quando diciamo "io sono così, io ho bisogno di questo", stiamo escludendo un universo di altri modi di essere che potrebbero appartenerci.

Ecco allora forse la frase più giusta da dire sarebbe: "io sono anche così o, meglio, in questo momento io mi sento così ma forse, domani…".

Lasciate aperte le porte, fatevi meno domande e soprattutto trovate meno risposte, molto spesso nel tentativo di conoscerci da soli non facciamo che ingabbiarci in un ruolo.

Non è semplice capire quando e come raggiungere un obiettivo ma è utile pensare che quando un risultato tende davvero a ritardare è molto possibile che ci sia il nostro intervento a causare questo ritardo.

Allora non cercate di domare troppo la vostra anima perché ingabbiare le energie della mente è il mezzo più diretto per bloccare i sogni.

Articolo della dottoressa Elisa Loretti, iscritta all'Ordine degli Psicologi dell'Umbria 

Scritto da

Dott.ssa Elisa Loreti

Lascia un commento

ultimi articoli su autostima