Buoni stili di vita: una cura per mente e corpo

Lo psicologo come allenatore di buoni stili di vita: perché una buona terapia deve includere anche l'educazione all'attività fisica, all'alimentazione sana e al giusto riposo.

9 LUG 2019 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Buoni stili di vita: una cura per mente e corpo

La psicoterapia offre un percorso completo verso uno stato di benessere solo quando non trascura gli aspetti più fisici della persona.

Siamo fatti di emozioni, sentimenti, pensieri, ma anche di ossa e carne: per stare bene, dobbiamo occuparci del nostro equilibrio globale, trattando con cura e attenzione sia il nostro cuore, sia la nostra mente, sia il nostro corpo.

Siamo soliti dare valore all'aspetto di una persona, stiamo attenti all'estetica di un viso o di un corpo, ma viviamo talvolta nella noncuranza del nostro stato di salute. Questa è una delle contraddizioni del nostro tempo: nell'era dell'informazione, della cultura del benessere e dell'integrazione tra le discipline, troppo spesso disconnettiamo il corpo dalla percezione della nostra identità.

In altre parole siamo attenti a come ci vestiamo, a come ci pettiniamo, agli accessori che indossiamo, ma non ci prendiamo adeguata cura della nostra alimentazione, non ci garantiamo il giusto riposo e delle sufficienti ore di sonno, non ci impegniamo a mantenere un tono muscolare adeguato. Nella tradizione orientale il corpo è definito come un tempio sacro, da trattare con rispetto e dedizione. Curiosamente, nella nostra società ha un ruolo importante l'abitazione, l'arredamento e la dedizione alla casa: in realtà, il primo spazio che realmente abitiamo è il nostro corpo.

I tempi moderni rendono meno accessibile la dimensione corporea anche grazie alle comodità di cui ci serviamo quotidianamente: nella maggior parte dei casi non siamo costretti a camminare a lungo per raggiungere il posto di lavoro, tantomeno ad andare a caccia per procurarci il cibo; l'accessibilità delle risorse e degli spazi ha drasticamente diminuito, quando non azzerato, la dose di fatica necessaria ad affrontare una normale giornata: uno stile di vita sedentario, che in passato sarebbe stato incompatibile con la sopravvivenza, può essere mantenuto quindi senza conseguenze apparenti.

Lo stile di vita è molto rilevante per il benessere fisico, ma anche emotivo e cognitivo della persona: esso non è un vestito che si indossa a seconda delle stagioni, ma è l'espressione del funzionamento dell'individuo. Noi siamo il nostro stile di vita e ciò che emaniamo da esso. Ad esempio, una persona estremamente sedentaria, abitudinaria e pigra, avrà un fisico poco abituato al movimento ed alla gestione di stimoli nuovi; questo basso livello di attività tenderà a rilassare il tono muscolare, ed a rendere difficile affrontare mentalmente le novità, per le quali invece servono risorse psichiche e fisiche. Il corpo di questa persona sarà probabilmente debilitato rispetto ad altri, e tenderà ad ammalarsi più facilmente di patologie organiche. Corpo e mente si sostengono reciprocamente, come insegna il campo della psicoendocrinoimmunologia; ma già Ippocrate, nel quarto secolo a. C., diceva:

"Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, né in eccesso né in difetto, avremmo trovato la strada per la salute".

La concezione olistica dell'individuo e l'importanza delle abitudini quotidiane possono essere i presupposti per creare un circolo virtuoso da sviluppare in psicoterapia: la graduale introduzione di comportamenti più funzionali può migliorare lo stato di salute dell'organismo. Un buon percorso psicologico, dopo aver affrontato i motivi per cui la persona si è rivolta in terapia, comprende una riorganizzazione delle abitudini di cura di sé. Molte persone scoprono a questo punto che la psicoterapia e lo stile di vita sono come la gamba destra e la gamba sinistra, entrambe necessarie per raggiungere un maggiore benessere: basta citare le recenti ricerche, che confermano che praticare regolarmente uno sport aerobico (per 150' alla settimana) ha gli stessi effetti di un dosaggio medio di farmaci antidepressivi ed ansiolitici.

Agire sugli stili di vita significa anche prevenire; soprattutto in età giovanile, lo sport è uno dei maggiori fattori di protezione per la salute psicologica. La psicoterapia che lavori sugli stili di vita include la cura dell'alimentazione, del sonno, dell'allenamento fisico e del riposo: è preziosa la collaborazione con altre figure specializzate, come il medico, il nutrizionista, l'allenatore. Un buon lavoro psicologico sul sé include anche l'importanza degli interessi, l'impegno nello studio o nel lavoro, gli spazi di autonomia, l'attenzione per le relazioni sociali ed amorose.

Come un sarto, lo psicologo guida la persona a confezionare su misura delle sane abitudini, per adottare uno stile di vita comodo, piacevole e duraturo.

Articolo scritto dalla dottoressa Elena Nicolini, iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Veneto 

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Elena Nicolini Linkedin

Psicologa Nº iscrizione: 8180

La dottoressa Elena Nicolini è psicologa e psicoterapeuta individuale e di coppia. È specializzata nel trattamento dei disturbi depressivi ed ansiosi negli adulti con la tecnica Emdr, approccio che favorisce il recupero del proprio equilibrio attraverso l'elaborazione dei ricordi traumatici. Si occupa inoltre di bambini, adolescenti e di genitorialità.

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su autorealizzazione e orientamento personale