Gli errori da evitare durante un colloquio

Arrivare in ritardo, vestirsi male e mentire sono solo alcuni degli errori da evitare.

8 OTT 2015 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Gli errori da evitare durante un colloquio

Prima dell'assunzione, la maggior parte dei lavoratori deve passare attraverso un colloquio di lavoro. È indispensabile fare una buona impressione sul selezionatore ed evitare gli errori più comuni. Quali sono le regole generali per evitare di rovinare un colloquio di lavoro?

Ecco dieci degli errori più comuni da evitare durante un colloquio di lavoro:

  1. Arrivare in ritardo. La puntualità è sacra! Arrivare in ritardo proprio il giorno del vostro colloquio di lavoro non farà di certo una buona impressione sul vostro selezionatore, per due motivi: penserà che non siete realmente interessati al lavoro o che, se assunti, non sarete puntuali sul posto di lavoro.
  2. Vestirsi in maniera inadeguata. Molti vengono messi in crisi dalla fatidica domanda: come vestirsi per un colloquio di lavoro? La risposta generale è quella di vestirsi in maniera curata, senza essere estremamente eleganti. In ogni caso, scegliete il vostro look anche in base al tipo di azienda per cui farete il colloquio.
  3. Non informarsi sull'azienda. Prima di presentarsi al colloquio è indispensabile raccogliere informazioni sull'impresa, ad esempio studiando un po' il sito web aziendale. In questo modo non sarete impreparati e potrete porre domande pertinenti e rispondere in maniera decisa durante il colloquio.
  4. Chiedere l'ammontare dello stipendio. A volte può succedere che, specialmente in tempo di crisi, il selezionatore non dia informazioni sull'eventuale stipendio. Cosa fare in questo caso? Spetta a voi decidere in base all'andamento del colloquio. Tuttavia, in generale, per evitare di fare una cattiva impressione è meglio aspettare che l'ammontare dello stipendio venga comunicato nella seconda fase della selezione.
  5. Avere il cellulare acceso. Se proprio non volete spegnere il cellulare durante il colloquio, la regola fondamentale è quella di togliere la suoneria (anche la vibrazione) per evitare di fare brutte figure. Un cellulare che squilla durante un colloquio può risultare irrispettoso nei confronti della persona che ci sta dedicando del tempo.
  6. Mentire. In linea di massima conviene essere il più sinceri possibili, soprattutto se le vostre menzogne possono far fallire il colloquio. È inutile mentire, infatti, su eventuali conoscenze nell'ambito lavorativo perché potrete essere scoperti direttamente durante il colloquio o non appena comincerete il nuovo lavoro.
  7. Studiare il curriculum. Ognuno di noi sa (o dovrebbe sapere) cosa c'è scritto sul proprio curriculum. Ciò però può non bastare. Studiare un po' il curriculum e prepararsi una sorta di presentazione può essere utile per "sciogliersi" e superare l'ansia da colloquio.
  8. Parlare a vanvera. Se avete studiato bene il vostro curriculum e quello dell'impresa, sarete sicuramente preparati sulle risposte ma anche sulle domande da rivolgere al selezionatore. In questo modo non rischierete di parlare in maniera confusa o poco professionale. Dimostrerete, invece, un interesse sincero verso il posto di lavoro offerto.
  9. Essere troppo ansiosi. Per ciò che è possibile, cercate di mostrarvi piuttosto tranquilli durante il colloquio. Se evitate l'ansia sarete più comunicativi e non commetterete errori banali come parlare in modo sgrammaticato o interrompere chi vi sta parlando. Ricordate che, per quanto possa essere importante, un colloquio non è altro che una possibilità in più per far conoscere le vostre capacità lavorative.
  10. Attenzione al linguaggio del corpo. Non solo vestirsi male può causare esiti negativi, ma anche avere un linguaggio del corpo sbagliato. Evitare lo sguardo del selezionatore, stare a braccia conserte, sbadigliare rumorosamente possono essere interpretati come segnali di disinteresse da parte di chi vi sta intervistando.
Pensi di aver bisogno dell'aiuto di un esperto? Qui puoi trovare il nostro elenco di professionisti in selezione e recruiting.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su psicologia risorse umane e lavoro