Gaming Addiction: un'indagine sugli adulti italiani ad Avola

Lo scopo di questo studio era l'esplorazione della diffusione del gioco d'azzardo negli adulti ad Avola, le loro conseguenze e l'esplorazione dei pensieri, comportamenti e convinzioni tipici

4 FEB 2021 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Gaming Addiction: un'indagine sugli adulti italiani ad Avola

Il Manuale statistico e diagnostico dei disturbi mentali (DSM 5) ha incluso il gioco d'azzardo patologico (PG) nella categoria dei disturbi da dipendenza denominandolo "disturbo da gioco d'azzardo" (GD).

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo giocato d'azzardo, ma non tutti abbiamo sviluppato una dipendenza. Il passaggio da giocatore sociale a giocatore problematico fino al giocatore patologico, è progressivo ed è dettato dall'interazione di diversi elementi interagenti tra di loro (Croce, 2005).

Custer (1982) ha mostrato, in sette fasi, l'andamento progressivo del gioco d'azzardo che conduce il giocatore verso la perdita del controllo sul gioco e verso la distruzione delle relazioni familiari e sociali. Dal momento in cui il gioco si trasforma in problema andrà ad influire negativamente sugli aspetti personali, familiari e sociali del giocatore (Picone, 2010).

Solo attraverso un sostegno esterno il giocatore, può fronteggiare la sua dipendenza.

Importante in questa fase è l'introduzione di un trattamento psico-educativo e del supporto all'interno di gruppi di auto aiuto, come ad esempio i Gamblers Anonimus (GA), indispensabile nel percorso di recupero dalla dipendenza da gioco (Donadeo, 2014).

Dai dati dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli emerge che in Sicilia il volume del gioco d'azzardo nel 2013 è di quasi 4 miliardi di euro, che corrisponde al 5,6% sul totale della raccolta di gioco su base nazionale, occupando il nono posto tra le regioni Italiane. La provincia di Siracusa è la quinta provincia in Sicilia per le somme dedicate al gioco d'azzardo (AAMS, 2013). Presa nota di questi dati e grazie alla collaborazione con gli operatori del SerT, durante il periodo del tirocinio, si è voluto quindi, delineare un quadro dettagliato sul gioco d'azzardo e successivamente analizzare il tema del gioco d'azzardo nel territorio Avolese.

Il lavoro ha un taglio volutamente attento alla tematica del gioco d'azzardo e all'impatto personale e sociale che esso genera.

Obiettivo della ricerca

L'apertura, nel territorio di Avola, di un numero sempre maggiore di centri scommesse e lottomatiche, avvenuta negli ultimi due anni, la crescente e incontenibile diffusione dei giochi d'azzardo online, e le spese di gioco d'azzardo mostrate dalla provincia di Siracusa (quinta tra le province siciliane), ci ha spinto a volere approfondire il tema del gioco d'azzardo, attuando un'analisi sulla diffusione di questo fenomeno tra la popolazione Avolese, cercando di evidenziare se presenti, percentuali di campione probabilmente a rischio.

Secondo i manuali diagnostici consultati nella stesura di tale tesi, le dimensioni della "frequenza di gioco", il "tempo trascorso a giocare d'azzardo" e la conseguente "spesa di denaro" sono indici indicativi che permettono di delimitare il gioco "normale" dal gioco patologico.

Si vuole quindi:

  • valutare le abitudini di gioco degli Avolesi;
  • valutare tra i giocatori d'azzardo i loro principali o tipici comportamenti, pensieri e credenze legate al gioco.

Successivamente abbiamo ipotizzato che più le persone giocano più aumentano in loro i comportamenti e le credenze legate al gioco d'azzardo.

Strumenti d'indagine

1. "Questionario d'indagine sul gioco d'azzardo" (CONAGGA, 2008)

2. "A Shorter and Multidimensional Version of the Gambling Attitudes and Beliefs Survey (GABS-23, Bouju G., Hardouin J.B., Boutin C., Gorwood P., Le Bourvellec J.D., Feuillet F., Jean-Luc Venisse J.L., Grall-Bronnec M., 2013)

Bibliografia

 

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Vania Fronte - Studio di Psicologia

Bibliografia

  • Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, (2013). Organizzazione, attività e statistica, pp 87-112.
  • Alonso-Fernandez F., (1999) Le altre droghe: alimentazione, sesso, televisione, acquisti, gioco, lavoro, Roma.
  • Bastiani L., Curzio O., Gori M., Colasante E., Siciliano V., Panini R., Jarre P., & Molinaro S., (2010, novembre). L'Italia che gioca: uno studio su chi gioca per gioco e chi viene "giocato" dal gioco. Progetto - "Dipendenze Comportamentali: progetto sperimentale nazionale di sorveglianza e coordinamento/monitoraggio degli interventi".
  • Bellio G.,Fiorin A., & Giacomazzi S. (2011). Vincere il gioco d'azzardo: manuale di autoaiuto per il giocatore che vuole smettere, Azienda ULSS n.8, Asolo (TV).
  • Bignamini E., (2014). Il DSM V. Fino a che punto interessa i clinici? Che cosa c'è di nuovo sulle dipendenze?, Dal Fare al Dire, n. 1, pp. 20-24.
  • Black D.W., Monahan P.O., Temkit M., Shaw M. (2006). A family study of pathological gambling. Psychiatry Research, 141, pp. 295-303
  • Bouju G., Hardouin J. B., Boutin C., Gorwood P., Le Bourvellec J. D., Feuillet F., Venisse J. L., Grall-Bronnec M., (2013). A Shorter and Multidimensional Version of the Gambling Attitudes and Beliefs Survey (GABS-23), New York: Springer Science Business Media.
  • Capitanucci D., & Carlevaro T., ( 2004 ). Guida ragionata agli strumenti diagnostici e terapeutici nel Disturbo da Gioco d'Azzardo patologico, Bellinzona: Hans Dubois.
  • Caretti V., & La Barbera D., (2009). Le nuove dipendenze: diagnosi e clinica, Roma: Carocci editore.
  • Carlevario T., (2004). Psico-educazione per chi ha problemi di gioco d'azzardo eccessivo, Bellinzona: Hans Dubois.
  • Castorina S., Mendorla G., (2011). Ammalarsi per gioco. Socialità e patologia nelle sale scommesse. Bonanno editore.
  • Clarke D., (2004). Impulsiveness, locus of control, motivation and problem gambling. Journal of gamblers studies, 20(4), pp. 319-345
  • Clarke D., Tse S., Abbott M., Townsend S., Kingi P., Manaia W., (2006). Key indicators of the transition from social to problem gambling. International journal mental health addiction, 4, pp. 247-264
  • Co.Na.GGA-CNCA, (a cura di), (2011). Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco degli italiani. Tratto da: www.liberamente.org/UserFiles/File/Conagga_ricerca....
  • Croce M., (2001). Il caso del gioco d'azzardo: una droga che non esiste, dei danni che esistono, Personalità/Dipendenze, 2001, fasc. II, pp.225-242
  • Croce M., (2005). Psicologia del giocatore d'azzardo patologico e rischi di criminalità, Rivista della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze, n.10, pp.130-144.
  • Davies M.N., Chappell D., Griffiths M.D., (2004). Online computer gaming: a comparison of adolescent and adult gamers, Journal Adolesc., n 27(1),pp. 87-96.
  • Di Nuovo S., (2014). Prigionieri delle neuroscienze?, Giunti editore, pp.46-49.
  • Dickerson M.G., (1984). Compulsive Gamblers. Longman, London.
  • Dickerson M.G., (1993). La dipendenza da gioco, Edizioni Gruppo Abele, Torino.
  • Donadeo C., (2014). Gioco d'azzardo e ludopatia. Dal divertimento alla dipendenza, Hans & Alice Zevi Editions.
  • Folena U., (2014). L'illusione di vincere. Il gioco d'azzardo emergenza sociale, Ancora Editore.
  • Grant J. E., & Potenza M. N., (2010). Il gioco d'azzardo patologico, Milano: Springer-Verlag.
  • Giordano F., (Dicembre, 2015). Aspetti ossessivo-compulsivi e gioco d'azzardo patologico, tratto da: http://www.behavioraladdictions.it/en/aspetti-osse...
  • Guerreschi C., (1998). Le frontiere del gioco d'azzardo, Kolpinghaus, Conferenza sul Gioco d'Azzardo Patologico.
  • Jacobsen L. H., Knudsen A. K., Krogh E., Pallesen S., & Molde H., (2007). An overview of cognitive mechanisms in pathological gambling, Article 59 (4) 347-361, Nordic Psychology.
  • Il gioco d'azzardo. Le ludopatie (2010), promosso da Codacons, realizzato da Gruppo Markonet.
  • Iori M., (2008). Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco degli Italiani, coordinata dal CONAGGA in collaborazione con il CNCA.
  • La Barbera D., La Cascia C., (2008). Nuove dipendenze. Eziologia, clinica e trattamento delle dipendenze "senza droga", Rivista vol 14, n. 2, Maggio-Agosto, Il pensiero scientifico editore.
  • Ladouceur R., (2003). Il gioco d'azzardo eccessivo. Vincere il gamblig, Centro Scientifico Autore.
  • Lavanco G., (2001). Psicologia del gioco d'azzardo, McGraw-Hill, Milano.
  • Ledgerwood D. M., & Petry N. M., (2010). Subtyping Pathological Gamblers Based on Impulsivity, Depression, and Anxiety, Psychology of Addictive Behaviors, vol. 24, No. 4, 680–688, © American Psychological Association.
  • Manna V., & Ruggiero S. (2001). Dipendenze patologiche da sostanze: comorbidità psichiatrica o continuum psicopatologico?. Rivista di psichiatria 2001, 36, 1.
  • Miller R., (2010). The Feeling-State Theory of Impulse-Control Disorders and the Impulse-Control Disorder Protocol, Articles Traumatology 16(3) 2 –10, Sage.
  • Nelson K. G., & Oehlert M. E., (2008). Evaluation of a Shortened South Oaks Gambling Screen in Veterans With Addictions, Psychology of Addictive Behaviors Vol. 22, No. 2, 309–312, American Psychological Association.
  • Pani R., Biocati R., (2006). Le dipendenze senza droghe. Lo shopping compulsivo, nternet e il gioco d'azzardo.Utet, Torino, pp.166-167.
  • Picone F., (2010). Il gioco d'azzardo patologico, Roma: Carocci editore
  • Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento politiche antidroga (2013). Gambling e gioco d'azzardo e patologico dalla relazione al Parlamento sulle tossicodipendenze.
  • Rossi M.T., (2009). La Psicoeducazione per il giocatore d'azzardo patologico, scaricabile dall'indirizzo: http://cedostar.it/tesi/tesipsicoeducazioneArezzog... 2009.pdf
  • Serpelloni G. (2013), Gambling, Cierre Grafica.
  • Shane T., & Deputy D., (2011). Guideline for screening, assessment and treatment in problem gambling, Monash University.
  • Tavares H., Zilberman M.L., Beites F:J., Gentil V., (2001). Gender differences in gambling progression, Journal of gambling studies, n 17(2), pp. 151-159.
  • Thomas A. C., Allen F. L., Phillips J., (2011). Gaming Machine Addiction: The Role of Avoidance, Accessibility and Social Support, Psychology of Addictive Behaviors vol. 25, No. 4, 738–744, ©American Psychological Association

Sitografia

  • http://www.gambling.it/index.php?option=com_conten...:il-gambling-patologico-nel-nuovo-dsm-5-di-graziano-bellio&catid=36&Itemid=290
  • http://www.cinquecolonne.it/dsm-v-le-nuove-forme-d...
  • http://www.stateofmind.it/2015/06/dipendenze-dsm5/
  • www.giocatorianonimi.org/chisiamo.htm
  • www.taziocarlevaro.ch/cura/la_psicoeducazione.html
  • http://www.behavioraladdictions.it/
  • www.agenziadoganemonopoli.gov.it
  • gambling.dronet.com
  • http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlament...

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su ludopatia