Curare la psoriasi con la psicologia

Molte malattie fisiche e soprattutto quelle che presentano manifestazioni chiaramente visibili possono derivare in alcuni casi da frastorni che devono essere trattati psicologicamente. Uno di questi casi può essere quello della psoriasi.

19 feb 2013 Crescita personale - Tempo di lettura: min.

psicologi
La psoriasi è una malattia che potrebbe essere risolta con un trattamento psicologico.

Molte malattie fisiche e soprattutto quelle che presentano manifestazioni chiaramente visibili possono derivare in alcuni casi da frastorni che devono essere trattati psicologicamente. Uno di questi casi può essere quello della psoriasi, una patologia cronica della pelle che si caratterizza per la presenza di desquamazioni rossicce principalmente presenti sulle estremità del corpo e sul cuoio capelluto.

Secondo diversi studi, il 2% della popolazione soffre di psoriasi e in un 74% dei casi crea problemi di autostima; infatti l'83% della popolazione che soffre di questa malattia, nasconde le sue lesioni ed evita tutti i tipi di attività e sport in cui si espone la pelle come, ad esempio, il nuoto.  

Per questo, oltre alla diagnosi e ai trattamenti che consigliano i dermatologi per attenuare gli effetti di questa patologia, è importante considerare che un trattamento psicologico o per lo meno seguire alcune raccomandazioni in questo ambito, può risultare utile per ottenere dei miglioramenti.

Diversi psichiatri specificano che il primo passo è fare in modo che il paziente accetti la malattia come parte della sua personalità, ossia che la consideri un aspetto in più della sua vita che si può controllare se si ha veramente voglia di farlo. 

Infatti la chiave per accettare la malattia e dominarla è considerare la psoriasi e il suo trattamento come un obiettivo da raggiungere e non come un motivo per sentirsi inferiori rispetto agli altri.

Vi sono anche libri che parlano di questo tema come il libro "Chiavi per un miglior controllo della psoriasi" di Rojas Marcos che offre strumenti e varie strategie in ambito psicologico e comportamentale che, come l'autore specificò durante la presentazione, "se applicate, miglioreranno lo stato emotivo del paziente".

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos

Articoli correlati