Cosa significa essere empatici? 11 caratteristiche delle persone empatiche

Sentiamo parlare spesso di empatia, ma di cosa si tratta?

6 MAG 2021 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Cosa significa essere empatici? 11 caratteristiche delle persone empatiche

L'empatia è uno degli ingredienti fondamentali nelle relazioni umane e nella comunicazione. Si parla di empatia quando la persona riesce a proiettarsi nella situazione dell'altro, quindi si sperimenta una risposta emotiva profonda di fronte all'emozione dell'altro.

Empatia: che cos’è?

L'empatia è definita come la capacità intuitiva di mettersi nei panni degli altri, di percepire e capire ciò che sentono. È un tratto della personalità caratterizzato dalla capacità di provare un'emozione appropriata in risposta a quella espressa dagli altri, di distinguere tra sé e gli altri mentre si regolano le proprie risposte emotive. L'empatico è quindi in grado di essere consapevole della fonte dell'emozione e di decodificare l'emozione altrui. L'empatico ha questa caratteristica radicata.

Ti sei mai chiesto perché, quel giorno, sei riuscito a parlare così facilmente dei tuoi problemi con quella persona che non conoscevi? Sì, alcune persone sono in grado di comprendere molte cose della persona che hanno davanti fin dal primo incontro. Possiamo definirle, probabilmente, come persone empatiche.

Com’è una persona empatica?

Una persona empatica è molto sensibile alle emozioni delle persone che ha vicino e alla loro energia. Questa sensibilità si verifica sia verso coloro che sono vicini all'empatico tutti i giorni sia verso i perfetti estranei. Gli empatici percepiscono il mondo che li circonda e percepiscono ciò che gli altri sperimentano attraverso i loro sensi altamente sviluppati e la loro intuizione.

Capiscono come si sentono le persone e sono in grado di capire cosa stanno passando. Cosa differenzia quindi una persona empatica da una persona che può entrare in empatia? L'empatico ha un livello di empatia più elevato rispetto alla media. Gli empatici non provano semplice empatia, parliamo di qualcosa di più: non hanno bisogno dei sensi fisici (vista, udito, olfatto, ecc.) per assorbire emozioni ed energie altrui, sono invece capaci di sentire e interiorizzare le emozioni altrui.

L'empatico tenderà quindi ad assorbire le emozioni intorno a lui ovunque vada. Anche le emozioni spiacevoli possono invaderlo, come se fossero le sue. Luoghi come case di cura od ospedali possono arrivare a provocare sentimenti stanchezza in questo tipo di persone.

Quali sono le caratteristiche delle persone empatiche?

Chiariamolo subito: non tutte le persone empatiche sono uguali, alcune sentono le emozioni più intensamente di altre. Per esempio, non reagiranno tutti allo stesso modo ai rumori e così via. Senza l’intenzione di tracciare un profilo tipico della persona empatica come verità assoluta, probabilmente avrà queste caratteristiche, o alcune di esse.

1) Difficoltà a concentrarsi su cose che non stimolano la loro mente

Sono sognatori che si annoiano o si distraggono facilmente. Quindi, in assenza di stimoli, le loro menti vagano fino al punto di staccarsi dalla realtà fisica. Le persone empatiche scivolano facilmente in uno stato di fantasticheria.

2) Vogliono trovare le risposte ai problemi

Sono grandi pensatori a cui piace lavorare su argomenti diversi tra loro. Non appena si sentiranno preoccupati, cercheranno di trovare la soluzione a un problema. Perché? Per loro, si tratta di ritrovare la tranquillità. Nei loro sogni agiscono allo stesso modo, sognano nel dettaglio e sono molto curiosi rispetto al contenuto del loro stesso sogno. Arrivano al punto di collegare i loro sogni alla vita reale per interpretarli.

3) Emanano molto calore e molta compassione

Questo attrae gli altri verso di loro: anche se le persone non li conoscono, lo sentiranno inconsciamente e si apriranno per raccontare i dettagli della loro vita privata. Le persone aprono più facilmente i loro cuori a una persona empatica, stessa cosa succede con gli animali che si attaccheranno maggiormente a loro.

4) Ascoltano con attenzione

Gli empatici sanno le cose senza che gli vengano dette, e più ascoltano più diventano forti. Se da un lato sono in grado di essere estroversi, allegri e scherzosi, possono anche sperimentare sbalzi d'umore, a seconda dei sentimenti e dei pensieri che li attraversano. Tendono a passare facilmente dalla felicità alla tristezza. Quando sono infelici non possono nasconderlo, anche se lo vogliono. Lo si può vedere sul loro viso. Non possono fingere di essere spensierati in un momento dato.

5) Non amano le restrizioni

La libertà e il movimento di espressione sono molto importanti per una persona empatica. Regole troppo rigide, controllo o routine sono tutte cose che non possono sopportare. Sentono il bisogno di scoprire il significato della vita e di fare esperienze per acquisire conoscenze su nuovi argomenti. Gli empatici sono come uomini saggi che spesso rimangono in silenzio e preferiscono notare le qualità e le conquiste degli altri.

6) Tendono a sentire ciò che è fuori di loro più di ciò che hanno dentro

Catturano i sentimenti degli altri, spesso assorbono le emozioni come spugne. Sono anche molto bravi ad analizzare le relazioni tra le persone. Sono in grado di capire i sentimenti e le emozioni degli altri. L'empatico ha bisogno di esprimersi in modo onesto e franco con gli altri, questa è una forma di guarigione per lui. Cerca sempre la verità, infatti per la persona empatica è difficile sopportare l'ipocrisia e il non detto.

7) Sono sensibili alle immagini, alle notizie che vengono date in TV, ai film...

L'empatico si sente fortemente toccato dalla violenza, dal dramma, dalle scene scioccanti e a volte cercherà di trattenere le lacrime. Generalmente non è in grado di giustificare questa sofferenza che vede e sente.

8) Le persone empatiche sono curiose

Hanno una conoscenza in continua espansione e un'immaginazione infinita: hanno un grande interesse per la musica, possono passare da uno stile musicale a un altro completamente diverso in pochi minuti. Il testo di una canzone può influenzare il suo umore, soprattutto se ha appena avuto un'esperienza personale ad esso correlata.

Alle persone empatiche si consiglia di ascoltare la musica senza parole, in modo da non giocare con le proprie emozioni. Sono anche persone molto espressive con il linguaggio, il corpo, le parole, i pensieri e i sentimenti. La loro creatività si può esprimere in diversi modi: attraverso la danza, il teatro, la scrittura, la musica stessa…

9) Sono spesso stanche

Gli empatici possono provare una stanchezza costante, perché spesso sono prosciugati delle loro energie a forza di provare anche le emozioni degli altri.

10) Hanno difficoltà a mentire

Gli empatici hanno difficoltà a mentire perché sono molto espressivi, ma soprattutto perché hanno l'impressione che gli altri sentano che mentono. Si comportano come se tutti sentissero come loro. Inoltre, non possono mentire a se stessi o fingere di apprezzare qualcosa che non piace loro del lavoro che fanno o delle attività sociali in cui si vedono coinvolti. In genere lavorano nei settori creativi (scrittura, danza, musica, ecc.) proprio per via della necessità di esprimere e nutrire la loro anima.

11) E in amore...

In amore, l'empatico sente ciò che sente l'altro. Spesso non ha bisogno di chiedere cosa sente il partner. E, spesso, ha difficoltà a trovare il partner giusto. Ma perché?

Perché, dal punto di vista affettivo, le persone empatiche sono molto esigenti: sanno perfettamente cosa vogliono (e cosa no). Tendenzialmente preferiscono le relazioni intime profonde, e sono molto attente ai valori nella relazione. Sono persone complesse, con un gran bisogno di contatto fisico ed emotivo. Tendono a somatizzare più di altri lo stress, proprio perché sono persone estremamente sensibili. E dal momento che assorbono emozioni ed energie altrui, a volte corrono il rischio di perdere di vista se stessi/e.

Le persone generalmente non sono consapevoli di questo tipo di sensibilità quando hanno di fronte una persona molto empatica, ma allo stesso tempo ne sono attratte e inconsciamente rivelano loro cose molto personali. In una società in cui le emozioni sono viste come debolezze e non risorse, l’empatia può essere vista quasi come una maledizione. Cosa ne pensi? Credi di essere una persona empatica?

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

Commenti 2
  • Eva

    Penso proprio di esserlo. Come si fa a non farsi prosciugare dalle persone negative o ansiose che stanno accanto (es. colleghi di lavoro)? Sento che tutta la mia energia la spendo a mantenere un equilibrio interno in modo da non farmi travolgere da queste persone. È dura.

  • Heidy Leguisamon

    Si mi ritrovo perfettamente

ultimi articoli su autorealizzazione e orientamento personale