Coppia forzata durante la quarentena

Questo articolo spiega come affrontare una situazione difficile di coppia nella condizione di chiusura forzata a casa che siamo costretti a vivere per via del coronavirus

30 MAR 2020 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Coppia forzata durante la quarentena

Come gestire un rapporto difficile durante questo isolamento a casa?

Sono giorni difficili, pesanti e ci troviamo ogni giorno ad alzarci dal letto e a fare la stessa routine tutto il giorno per giornate intere , settimane e tra poco saranno mesi.

Sarebbe bello vivere questa chiusura con una persona che amiamo e che ci rende sereni e ci fa stare bene oppure da soli, ma quello che non vorremmo mai è vivere questa quarantena con un partner che non amiamo più da tempo e che per giunta non ci rende più sereni anzi ci agita e ci mette di malumore.

Abbiamo già realizzato da tempo che lui/lei non va bene per noi ma non abbiamo mai avuto il coraggio di affrontare la cosa, rimandandola più volte.

Ora ci troviamo tra l'altro a dover stare a contatto tutto il giorno mentre prima stavamo a casa solo poche ore e tra tante distrazioni riuscivamo ad andare avanti sviando e sfuggendo dal problema, ma ora sembra che la vita, con questa quarantena, ci ha messo difronte al problema e all'ostacolo e siamo li senza sapere cosa fare. Sicuramente la vita ci presenta prima o poi il conto di tante cose che non riusciamo ad affrontare e prima o poi o si affrontano o si inizia a stare sempre più male.

Cosa fare? Come mi devo comportare? Come posso andare avanti fino a quando sarà finita questa clausura forzata e poi decidere di dire basta?

La risposta è dentro di te, ma sopratutto quello che potresti valutare di fare è iniziare a prendere le distanze dalla storia e dal tuo partner già da ora, ricreati un tuo spazio in casa anche piccolo dove puoi passare un po di tempo da solo/a per riflettere e passare parte della giornate coltivando i tuoi interessi.

Parlare con l'altro spesso non è facile ma può essere l'inizio di un confronto che può portare a qualcosa.

Nel caso in cui, invece, il tuo lui o lei, lo amassi ancora allora sei già più avanti, perché quando si prova un sentimento forte e si è ancora attratti dall'altro, l'incomprensione e il conflitto può essere risolto, se si prende di petto la cosa e si capisce cos'è che crea malessere. Le domande da farsi in questo ultimo caso sono quelle di seguito.

  • Perché continuiamo a litigare?
  • Quali sono le tematiche che portano a stare sempre in conflitto?
  • L'amore che proviamo l'uno per l'altro può essere messo a rischio per i litigi che abbiamo su queste tematiche?
  • Vogliamo andare avanti oppure no?
  • E infine questo nostro amore fa cosi tanto la differenza per noi due oppure no, ci emoziona e ci travolge tanto da combattere per salvarlo?

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott. Giuseppe Romano

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia