Consigli per superare il disturbo da stress post-traumatico

Per poter superare il disturbo da stress post-traumatico è fondamentale comprenderne le cause grazie all'aiuto di uno psicologo.

11 mag 2018 Psicopatologie - Tempo di lettura: min.

psicologi

«Il ricordo di un trauma, patito o inflitto, è esso stesso traumatico, perché richiamarlo duole o almeno disturba: chi è stato ferito tende a rimuovere il ricordo per non rinnovare il dolore; chi ha ferito ricaccia il ricordo nel profondo, per liberarsene, per alleggerire il suo senso di colpa», Primo Levi.

Come abbiamo già spiegato nell'articolo precedente, il disturbo da stress post-traumatico è una patologia che si manifesta, in alcuni casi, in seguito a un evento traumatico, ad esempio uno stupro o un incidente. Chi ne soffre viene colpito da diversi sintomi come ansia, tachicardia, disturbi del sonno e flashback. Come superare il disturbo da stress post-traumatico?

Il trattamento con un professionista

Senza dubbio, il primo passo fondamentale per poter superare il disturbo da stress post-traumatico è quello di rivolgersi a un terapeuta specializzato nella cura di questa patologia. Ciò è necessario non solo per alleviare i sintomi causati dal disturbo ma soprattutto per scoprirne l'origine e le cause. Il compito del terapeuta, infatti, è quello di far parlare il paziente, senza forzarlo, per poter pian piano riportare alla mente il ricordo traumatico e cercare di risolverlo. Una delle terapie più utili, ad esempio, è quella cognitivo-comportamentale.

Oltre alla terapia, può essere utile il trattamento farmacologico che serve a ridurre i sintomi del disturbo da stress post-traumatico, ad esempio attraverso l'utilizzo di ansiolitici o antidepressivi. In questo modo il paziente avrà la possibilità di concentrarsi sul trattamento del disturbo. È necessario ricordare, inoltre, che l'utilizzo di questi farmaci deve avvenire sotto il controllo costante del medico di famiglia o dello psichiatra.

Consigli per superare il disturbo da stress post-traumatico

Oltre al trattamento psicologico e farmacologico, può essere utile seguire anche altri consigli durante il processo di guarigione.

Lavorare sulle cause dello stress

Per poter superare il disturbo da stress post-traumatico è fondamentale comprenderne le cause grazie all'aiuto di uno psicologo. Solo così sarà possibile parlare delle proprie paure e scoprire l'origine della patologia.

Contare sull'appoggio della famiglia e degli amici

Durante il processo di guarigione è fondamentale il supporto di amici e parenti. L'affetto e l'empatia degli altri, infatti, sono utili nei momenti di sconforto e per non abbandonare a metà la terapia.

Tecniche di rilassamento

Per riuscire a controllare i sintomi del disturbo da stress post-traumatico può essere utile imparare a conoscere le tecniche di rilassamento e di mindfulness. Chiedete consiglio al vostro terapeuta.

Vita sana

Durante il trattamento è estremamente necessario mantenere uno stile di vita sano. Stare a contatto con la natura, evitare l'uso di alcol e droghe, circondarsi di persone positive ed empatiche, seguire una dieta equilibrata, dormire almeno 6 ore e fare esercizio fisico sono tutte attività che possono influenzare positivamente il percorso verso il superamento del disturbo.

Creare una routine

Per non farsi sopraffare dai sintomi del disturbo da stress post-traumatico, il paziente dovrà cercare di fare ordine nella propria vita, anche attraverso la routine. Organizzare le giornate, infatti, può essere utile per affrontare le attività quotidiane nel miglior modo possibile.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in trauma psicologico.

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos

Articoli correlati