Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come curare l’insonnia?

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

L’insonnia è caratterizzata da una carenza di sonno e dall’incapacità di dormire bene. Prova questa serie di consigli per curare l’insonnia.

5 MAG 2011 · Tempo di lettura: min.
Prova a non bere caffè o a non berlo almeno qualche ora prima di andare a letto.

L’insonnia è caratterizzata da una carenza di sonno e dall’incapacità di dormire bene. Chi ne soffre incontra difficoltà per addormentarsi o dormire per un certo numero di ore. Un altro possibile caso è quello di chi si sveglia a metà della notte e non è capace di riaddormentarsi.

Molto spesso la causa principale è riconducibile allo stress. Se per ora non vuoi rivolgerti a uno specialista, prova questa serie di consigli per curare l’insonnia e vedi se riesci a combatterla:

  • Non bere alcolici a partire dal pomeriggio, perché se è vero che ti aiutano a conciliare il sonno, rischi di svegliarti non appena il loro effetto è terminato.
  • Non fumare a letto, né prima di coricarti. La nicotina è un eccitante per il corpo e altera il normale processo del sonno.
  • Prova a non bere caffè o a non berlo almeno qualche ora prima di andare a letto. 12 ore sarebbero l’ideale, perciò dovresti provare a prendere solamente un caffè la mattina. Questo vale per qualsiasi altra bevanda che contenga caffeina, come quelle a base di cola.
  • Alcune medicine possono alterare il sonno, perciò se stai prendendo qualche medicina controlla quali sono i suoi effetti collaterali per sapere se l’insonnia è causata dal trattamento che stai facendo.
  • Non mangiare subito prima di coricarti. Fai in modo di avere sempre un margine di almeno due ore per poter digerire, in modo che la pesantezza di stomaco non ti impedisca di prendere sonno.
  • Fai esercizio fisico con regolarità. Ti aiuterà a liberarti delle tensioni e ad essere fisicamente più stanco quando vai a letto. Non fare però esercizio prima di coricarti. In questo modo, infatti, il tuo corpo sarà eccitato per l’alterazione del ritmo cardiaco. Sarebbe ideale camminare almeno mezz’ora al giorno.
  • Fai in modo di non fare nessun “riposino” durante il giorno, si tratta di sonno che sottrai alla notte.

Affinché tutte queste indicazioni abbiano effetto, sarà necessario applicarle per almeno 2 settimane, il tempo necessario per il corpo ad abituarsi. Se vedi che il tempo passa e hai sempre lo stesso problema, la cosa migliore sarà cercare aiuto psicologico che ti aiuterà a risovere problemi di ansia o qualsiasi altro problema che possa essere la causa di questo disturbo.

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento
3 Commenti
  • morenagiannuzzi

    Buondiii è da quando son caduta in malattia ke nn dormo e poi assumo farmaci. xké faccio kemiotera pia e cortisone son 7 mesi ke vado avanti così e premetto ke la mia analoga mi a fatto delle gocce alle erbe da prendere 3 vote all' giorno premetto ke se riesco ogni tanto a riposare sono 5minuti mk sempra un eternita e questo succede sia di notte ke di giorno

  • scielzo gennaro

    ho problemi a dormire.da tempo e non so piu cosa fare

  • Silvana

    Appena mi addormento mi vanno in tensione le gambe,causando così l'insonnia! Può essere causata da disturbi o problemi ginecologici? A volte sento dolori alle ovaie e a livello delle anche! Tutto questo accade la notte! Cosa posso fare? Grazie

ultimi articoli su insonnia