Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ciò di cui si parla troppo poco

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

La diagnosi di ADHD è ancora molto poco conosciuta. Sarebbe opportuno dare precise indicazioni ai genitori affinché il loro bambino possa esprimere al meglio le sue potenzialità.

5 NOV 2018 · Tempo di lettura: min.
Ciò di cui si parla troppo poco

Una questione sulla quale non viene mai posta la giusta attenzione è il fatto che i bambini diagnosticati ADHD sono dotati di un 'ottima intelligenza ed hanno delle potenzialità, non comuni, che nella maggior parte dei casi purtroppo non vengono espresse.

Molto spesso il loro talento e le loro capacità non sono nemmeno lontanamente presi in considerazione; ciò è dovuto alla grande ignoranza che ancora gravita pesantemente intorno a questa diagnosi. I genitori del bambino generalmente vivono una situazione di grande sconforto, in quanto il loro figlio, data la sua irruenza ed il suo comportamento, solitamente diviene un fattore di disturbo all'interno della classe; per questo motivo sono molto preoccupati e focalizzati soprattutto nel cercare di contenere e ridurre al minimo tale disagio. Sarebbe opportuno invece che i genitori, per primi, fossero aiutati ad accogliere la diagnosi con un atteggiamento più sereno, e aperto anche alle caratteristiche positive insite in tale problematica.

Dovrebbero essere supportati per affrontare in maniera adeguata la situazione, accettando le caratteristiche del bambino senza colpevolizzarlo, ma aiutandolo ad organizzarsi meglio. E' importante infatti che i bambini siano consigliati e guidati affinché adottino le strategie giuste sia nella gestione dei compiti sia nelle altre attività, fornendo loro delle indicazioni concrete. Questo può davvero aiutare il bambino a contenere la sua ansia ed il suo disordine mentale. Comprendere ed accogliere il bambino nel suo disagio, senza giudicarlo, può fornirgli il giusto supporto per avere una migliore autostima, ed avere fiducia in sé, sollevando i genitori stessi dal peso e dalle difficoltà che questa particolare situazione comporta.

È molto importante che in primo luogo la famiglia creda nelle capacità del bambino e riesca a cogliere le sue attitudini e le sue predisposizioni, per indirizzarlo in futuro verso il percorso di studi che più potrà valorizzerà il suo talento e la sua creatività in modo che possa esprimere al meglio le grandi e particolari capacità di cui dispone.

Scritto da

Dottoressa Noccioli Daniela

Lascia un commento

ultimi articoli su a.d.h.d.